Come avere un prato folto e rigoglioso

Tramite: O2O 01/07/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un prato folto e rigoglioso è il sogno di chiunque possieda un piccolo o grande giardino. Ottenere un tappeto d'erba lussureggiante e piacevole alla vista non è una meta impossibile, ma bisogna sapere cosa fare: nei prossimi passi troverete alcune regole basilari per un manto verde sano, bello da vedere e di cui essere fieri.

26

Occorrente

  • zappa o vanga,sarchio e rastrello
  • irrigatore
  • rasaerba
36

Alla base di tutto c'è il terreno. Prima di seminare è necessario pulire e smuovere il terreno, per arieggiare e favorire la circolazione di acqua e sostanze organiche, creando così una base perfetta per la semina. Se l'area è di piccole dimensioni potete usare una zappa o una vanga; in caso contrario meglio l'ausilio di una motozappa o trattorino, attrezzature che si possono noleggiare nei negozi specializzati, senza incorrere in grosse spese. Scegliete i semi adatti (fatevi consigliare dal rivenditore) ed irrigate abbondantemente, ogni giorno, fino allo spuntare delle piantine. Il getto non deve essere troppo violento, o i semi si disperderanno creando zone vuote che poi, necessariamente, dovrete riseminare.

46

L'irrigazione deve essere costante, soprattutto nei periodi più caldi; va fatta sempre al mattino presto o la sera, al tramonto, per evitare un'evaporazione troppo veloce. È sufficiente la classica canna dell'acqua o i vari tipi di irrigatori che si trovano facilmente in commercio. Se avete poco tempo o siete spesso assenti, sono consigliabili quelli temporizzati. Solo l'acqua non basta, un prato rigoglioso va concimato almeno due volte l'anno: in primavera e autunno, con prodotti a base di azoto,fosforo e potassio. Se potete, comprate sempre concimi naturali, che troverete nei vivai e consorzi agrari. Seguite scrupolosamente le indicazioni sulle dosi: poco concime è inutile, troppo può sortire l'effetto contrario.

Continua la lettura
56

Tagliare spesso l'erba è utile a migliorare la crescita e rende gli steli più robusti. L'altezza ideale è circa cinque centimetri; al primo taglio è consigliabile lasciare almeno un palmo, per evitare di strappare le piantine ancora giovani e delicate. Per lo stesso motivo usate sempre lame ben affilate. Estirpate sempre le piante infestanti, se le lasciate si moltiplicheranno togliendo spazio e daranno al giardino un aspetto trascurato. Periodicamente praticate dei fori verticali con un forcone, l'operazione migliorerà il circolo dell'aria e la penetrazione dell'acqua verso le radici. Siamo giunti ormai a questo terzo ed ultimo passo su come avere un prato folto  e rigoglioso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • tanta acqua e luce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come avere un prato rigoglioso

Chi possiede un giardino sa bene quanto sia difficile mantenere in perfetta salute le piante che lo popolano e lo abbelliscono. In questa guida ci focalizzeremo su un elemento molto particolare soprattutto molto sollecitato, ovvero il prato. Avere la...
Giardinaggio

Consigli per realizzare un prato inglese

Un prato verde e rigoglioso, come quello inglese, in giardino non possiede solamente un valore estetico. Possiamo definire questo manto erboso il polmone verde della nostra casa: la nostra fonte di ossigeno. Nei mesi più caldi, inoltre, garantisce un...
Giardinaggio

Come realizzare un prato in giardino

Possedere un bel prato rigoglioso nel proprio giardino è da sempre il sogno di qualsiasi amante della natura. Non c'è nulla di meglio della propria oasi personale per far giocare i bambini in sicurezza oppure rilassarsi all'ombra nelle giornate primaverili...
Giardinaggio

Come seminare il prato

Chi di noi non desidera avere un bel prato verde e rigoglioso, dove passare le giornate con i cari? Il prato infatti oltre ad abbellire la nostra casa, è capace di donare serenità e senso di naturalezza, aspetti fondamentali per accrescere la qualità...
Giardinaggio

Come evitare le malattie del prato

Un bel prato, verde e rigoglioso, è senza dubbio un segno distintivo per un giardino curato e gradevole. Avere un prato sano e bello può richiedere, però, una manutenzione costante ed intensa. Il prato, infatti, rischia talvolta di manifestare i sintomi...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
Giardinaggio

Come Preparare Il Prato In Inverno

Se nel vostro giardino avete un prato ed intendete prepararlo adeguatamente specie per il periodo invernale, potete farlo seguendo delle specifiche linee guida che alla fine vi consentiranno di ottenerlo in tipico stile inglese, ovvero ai limiti della...
Giardinaggio

Come allestire un prato a rotoli

Immaginiamo un'ampia dimora con giardino, in cui passare gradevoli momenti di relax. Il contesto ideale per chiunque volesse godere del tempo libero senza allontanarsi dalla sicurezza di casa. Respirare i profumi di una ricca vegetazione, su un rigoglioso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.