Come bagnare l’orto risparmiando acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Ormai da decenni, puntuali all'inizio dell'estate, sui giornali e in televisione, arrivano le esortazioni a consumare meno acqua, in quanto le riserve disponibili si stanno riducendo di anno in anno a causa della siccità e dello scioglimento dei ghiacci. L'acqua può essere risparmiata in molti modi e chiunque ha la possibilità di farlo mediante semplici accorgimenti. Preferire rapide docce ad un bagno in vasca, chiudere l'acqua mentre ci si lava i denti e aprirla solo alla fine per sciacquare la bocca, evitare di utilizzare lavatrici e lavastoviglie a metà carico, non tirare troppe volte l'acqua del water sono solo alcune delle misure adottabili. In questa guida, invece, verrà indicato come bagnare l'orto risparmiando acqua, senza rinunciare ad ottenere delle splendide e sane verdure.

28

Occorrente

  • Acqua di cottura alimenti
  • aceto
  • pacciamatura
  • foglie e paglia
  • irrigazione a goccia
38

Per prima cosa bisogna considerare le dimensioni dell'orto: se questo è molto piccolo è conveniente evitare di innaffiare direttamente con la canna dell'acqua. È sufficiente, infatti, accumulare acqua di recupero in un recipiente; in questo caso per acqua di recupero non si intende solamente l'acqua piovana, ma anche quella utilizzata per vari lavori in casa e che andrebbe sprecata. Aggiungendo pochissimo aceto per avere un ph più acido è, infatti, possibile riutilizzare l'acqua usata per cucinare la pasta, le patate o altre verdure, dopo averla fatta raffreddare.

48

È molto utile creare un ambiente piuttosto umido, per fare in modo che le piante non abbiano quotidianamente necessità di ricevere altra acqua. Bisogna, in pratica, realizzare la cosiddetta pacciamatura, che consiste nel ricoprire il terreno con del materiale inerte, utilizzando della corteccia, che eviterà all'acqua di evaporare rapidamente dal terreno stesso. Alla corteccia possono essere anche aggiunte foglie ed, eventualmente, paglia.

Continua la lettura
58

È necessario porre particolare attenzione anche al momento nel quale è più indicato innaffiare le verdure e le piante. I momenti ideali sono il mattino oppure la sera; in entrambi i casi l'acqua riuscirà ad evaporare molto lentamente, potendo essere assorbita quasi interamente dal terriccio. Inoltre, si eviteranno shock termici che, invece, si avrebbero con un'annaffiatura effettuata con il sole alto in cielo.

68

Assolutamente da evitare è l'irrigazione a pioggia, che ha uno svantaggio evidente, quello di non far pervenire l'acqua direttamente al terreno (e quindi alle radici); molto meglio utilizzare l'irrigazione a goccia, che può essere realizzata semplicemente bucherellando un tubo e ponendo la parte bucata a fianco del solco di semina. Per chi è a proprio agio con la tecnologia, è consigliato installare un pannello di controllo con il quale decidere, direttamente programmandolo dall'interno della casa, quando e quanta acqua fornire alle piante.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non innaffiare mai l'orto quando il sole è alto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Progettare L'orto

Lavorare un orto è un'attività certamente gradevole, sia per il corpo che per la mente. L’orto è infatti inoltre una buonissima psicoterapia, specialmente per coloro che amano la terra e un po’ di vita all'aperto. L'esposizione migliore, disponendo...
Giardinaggio

10 errori da evitare quando si fa un orto urbano

L'orto urbano rappresenta una soluzione "green" davvero molto di moda. Sono infatti molte le persone che, pur abitando in contesti cittadini, desidera vivere nel verde e al tempo stesso beneficiare di tutte le bontà che la terra può offrire. Ecco quindi...
Giardinaggio

Come progettare un orto

Coltivare un orto nel giardino di casa propria è un ottimo modo sia per trascorrere del tempo libero a stretto contatto con la natura, sia per coltivare frutta e verdura in maniera autonoma risparmiando così sui costi di acquisto ed avere la sicurezza...
Giardinaggio

Come allestire un orto in un metro quadrato

A volte si desidera allestire un orto casalingo, magari nel proprio giardino o in balcone ma non si ha abbastanza spazio. Se si è in questa situazione niente paura, poiché esiste ormai un modo, che arriva dal lontano Perù, per poter realizzare un orticello,...
Giardinaggio

Come piantare le fragole nell'orto

Con l'arrivo della primavera è stimolante svolgere degli hobby all'aria aperta. Il giardinaggio, oltre che divertente, da molte soddisfazioni: allontana infatti lo stress, allunga la vita e dona cibo naturale privo di pesticidi. Molti desiderano scoprire...
Giardinaggio

Come preparare un orto

La cosa più bella che una persona potrebbe avere nel suo terreno, è senza dubbio un orto. Quest'ultimo ha il vantaggio di provvedere al bisogno alimentare della famiglia, ma permette anche di rilassarsi prendendosi cura di esso. Si tratta di un impegno...
Giardinaggio

Come gestire l'orto in maggio

In questo articolo che stiamo per proporre, vogliamo parlare di un argomento del tutto attuale come tempo stagionale e cioè nello specifico, vogliamo capire meglio come fare, per poter gestire al meglio, l’orto in Maggio.  Sono veramente in tanti,...
Giardinaggio

Come creare un orto rialzato in terrazzo

Se avete il pollice verde ma non un orto, potreste pensare di realizzarne uno direttamente sul terrazzo di casa vostra. Se non avete mai sentito parlare di orto rialzato, questa guida fa al caso vostro. Un orto rialzato è uno spazio che potrete utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.