Come calcolare la potenza di una bobina

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Una bobina rappresenta un complesso di spire il cui numero potrebbe variare tra le migliaia ed una singola frazione: il materiale che la costituisce è un conduttore elettrico, ovvero un materiale dove la corrente scorre velocemente.
Gli utilizzi di una bobina sono numerosi, così come molteplici sono gli ambiti in cui viene impiegata: si va dalla meccanica (dove vengono frequentemente adoperate le bobine d'accensione per azionare i motori elettrici) all'elettronica (dove le bobine potrebbero essere usate per la conversione della corrente alternata in onde radio) e perfino alla medicina (basterà pensare alla risonanza magnetica).
Il fondamentale parametro elettrico di riferimento per una bobina è denominato "induttanza" e, per questa ragione, in elettrotecnica, essa prende il nome di "induttore": spesso, tale matassa di spire è avvolta intorno ad un nucleo ferroso per realizzare i trasformatori (dispositivi capaci di trasformare i livelli di tensione/corrente, conducendoli a valori più elevati o contenuti.
Oltre alla "induttanza", le bobine presentano una "impedenza" non nulla ed una personale "frequenza di risonanza" dovuta alle caratteristiche geometriche e quelle tecniche (determinate dai materiali che le compongono).
Considerata la propria enorme importanza, pertanto, nella seguente pratica ed informativa guida esplicata perfettamente nei passaggi successivi, cercherò di farvi comprendere bene come bisogna calcolare esattamente la potenza di una specifica bobina.

28

Occorrente

  • Valore della corrente alternata
  • Valore della tensione alternata
  • Fattore di potenza
  • Angolo di sfasamento tra "I" e "V"
38

Innanzitutto, dovete sapere che, in fisica, la potenza (P) rappresenta la variazione di lavoro nell'unità di tempo e, secondo il sistema internazionale delle unità di misura, viene misurata in Watt (W).
In elettrotecnica, invece, essa è semplicemente il prodotto tra la tensione alternata "V", che viene espressa in Volt, e la corrente "I", che viene misurata in Ampere (A): "P = V * I".

48

Sia la corrente "I" che la tensione alternata "V" non sono in fase tra loro e, per comprendere il significato dell'essere in fase, basterà pensare a due segnali sinusoidali che passano per un certo punto prestabilito (diciamo lo zero) in due momenti differenti.
L'intervallo temporale intercorrente tra il passaggio di un segnale e l'altro viene chiamato appunto "fase".

Continua la lettura
58

Il calcolo della potenza "P", per questi segnali alternati, necessita di un ulteriore fattore moltiplicativo (denominato anche "fattore di potenza" e sempre minore di "1"), ovvero il "cos (X)", dove "X" è l'angolo di sfasamento tra le due sinusoidi di tensione alternata e corrente: pertanto, si avrà "P = V * I * cos(X)".

68

Il calcolo della potenza "P" di una bobina potrebbe essere associato ad un trasformatore e, in questo caso, ci sono due avvolgimenti (primario e secondario), ognuno dei quali è composto da un numero di spire differente: la potenza in uscita e in ingresso dai due avvolgimenti dev'essere necessariamente uguale (considerando le perdite nulle).

78

Inoltre, viene definito il rendimento "H" come il rapporto tra la potenza dell'avvolgimento secondario e la somma dei seguenti tre contributi: - la potenza dell'avvolgimento primario;- le perdite nel rame, relative al filo conduttore;- le perdite inerente al ferro (relative al nucleo).

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondite le nozioni di base dell'elettrotecnica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come calcolare il consumo elettrico di un motore

Qualsiasi motore elettrico ha sia un consumo che un costo. Per poter conoscere in maniera approfondita e dettagliata le caratteristiche tecniche dei motori elettrici, e andare a stabilire il consumo a chilometro dei veicoli quali motocicli, scooter, automobili,...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la pendenza di una rampa

La pendenza di una rampa è espressa da una semplice formula matematica che consente di calcolare la giusta percentuale nel caso in cui bisogna costruirne una. Questi sono calcoli solitamente affrontati da architetti, ingegneri e geometri che necessitano...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la pendenza delle scale

La pendenza delle scale è un fattore importante da dover tener presente durante la fase progettuale e di realizzazione. Calcolare la pendenza non è facile, tuttavia con dei giusti consigli quest'ardua impresa potrebbe risultare più facile. Sapere esattamente...
Materiali e Attrezzi

Consigli per calcolare l'errore della girobussola

La girobussola è uno strumento utilizzato nella navigazione marittima con il quale è possibile trovare la corretta direzione e la rotta che deve seguire una nave. In particolare, la girobussola determina sempre la direzione del Nord, seguendo specifiche...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare il volume di un liquido in un tubo

L'utilità di calcolare il volume è quella di svolgere la misurazione tridimensionale di una determinata quantità. Se parliamo di oggetti solidi allora si parla del calcolo tridimensionale di una superficie, cioè della quantità che un corpo all'interno...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la corrente in un induttore

Se abbiamo intenzione di eseguire alcuni particolari lavori di elettronica ma siamo alle prime armi in questo settore, per prima cosa dovremo imparare quali sono i vari componenti che andremo ad utilizzare e quali sono le loro caratteristiche. Per farlo...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la quantità necessaria di corde per il macramè

Il macramè è una tecnica antica ce venne insegnato alle donne in tutti i conventi nazionali tra il sei e il settecento, si avvale di nodi e intrecci fatti a mano per creare splendidi pizzi e lavorazioni. Occorre molta abilità ed esercizio per ottenere...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la pressione del vapore acqueo

Il vapore ha una sua naturale pressione, che si raggiunge quando si crea un equilibrio fra lo stato liquido (acqua) e quello gassoso (aria). Se l'acqua viene messa in un recipiente chiuso ermeticamente come ad esempio una pentola a pressione, genera vapore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.