Come calcolare l'ordito

Tramite: O2O 09/04/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si parla di ordito si intendono generalmente un certo numero di fili che uniti alla trama formano un tessuto. In tessitura esso viene principalmente adoperato per creare oggetti di una certa grandezza come ad esempio un tappeto, un copriletto oppure delle tende. Solitamente sono i tessitori a calcolare l'ordito a seconda delle caratteristiche del tessuto che deve essere fatto. Si tratta di un'operazione piuttosto complessa ma che può essere comunque eseguita seguendo alcuni semplici accorgimenti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come calcolare l'ordito.

25

Calcolare la larghezza

Innanzitutto è opportuno sapere che l'ordito ha due dimensione, ovvero la larghezza e la lunghezza. Per poter calcolare la larghezza dell'ordito bisogna effettuare la moltiplicazione. Più precisamente bisogna moltiplicare la riduzione del pettine per la larghezza totale del tessuto. Se vogliamo invece calcolare il numero di fili per centimetro dobbiamo appoggiare l'ordito ad una riga e calcolare il numero di fili compresi in cinque centimetri. Dopodiché basta dividere per cinque per avere il numero esatto di fili.

35

Calcolare la lunghezza

Se vogliamo un tessuto molle, traforato o se l'ordito deve essere invece coperto dalla trama, dobbiamo utilizzare un numero minore di fili per centimetri, in maniera tale che essendo meno fitto risulti anche meno rigido. Se invece vogliamo ottenere un tessuto con effetto di ordito, utilizziamo un numero maggiore di fili. Una volta stabilita la riduzione e moltiplicata per la larghezza dell' ordito, abbiamo definito adeguatamente la larghezza definitiva. Per calcolare invece la lunghezza dell'ordito, abbiamo bisogno di effettuare un calcolo differente: andiamo a sommare la lunghezza del tessuto finito più il 10% di restringimento, aggiungendo successivamente 60 centimetri per coprire lo spreco, che comprende l'attaccatura asta-ordito.

Continua la lettura
45

Aggiungere qualche centimetro

Se vogliamo realizzare anche delle frange decorative, aggiungiamo qualche centimetri in più di fili nel senso della lunghezza e ancora altri 10 centimetri per la perdita del telaio, ovvero la sezione compresa tra l' asta in cui è montato e il punto in cui termina la tessitura. Se abbiamo la necessità di preparare un ordito, nella pratica è sufficiente montare una serie di pioli da orditura e piazzarli in modo che la distanza tra i due pioli sia uguale alla lunghezza dell'ordito stesso. Seguendo queste indicazioni sarà possibile evitare sprechi e realizzare un ordito adeguato al lavoro da svolgere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Preparare L'Ordito Sul Telaio A Subbi

La tessitura è un'arte antica che affonda le sue radici negli albori della storia: è in grado di catapultarci in un tempo scandito solamente dai giri della navetta. Lo strumento che ne permette l'esistenza, il telaio, è stato nel corso dei secoli sempre...
Cucito

Come lavorare con il telaio

Il modo migliore, con cui potere affrontare il lavoro al telaio, è quello di raccogliere un po' tutti i filati che avete sparsi per casa e di usarli, anche su uno stesso ordito, per vedere gli effetti che si possono ottenere con essi. Con uno stesso...
Cucito

Come calcolare la stoffa occorrente per fare una gonna

L'arte del cucito richiede una certa manualità e talento. È un lavoro artigianale di grande abilità. Imparare non è semplicissimo e c'è bisogno di molta pratica e precisione. Tuttavia se si riesce ad apprendere questo mestiere al meglio, è possibile...
Cucito

Come calcolare e progettare la misura di una trapunta

Le trapunte sono, da sempre, qualcosa di più che semplici coperte utili per scaldarci durante le fredde notti invernali. In una trapunta, infatti, possono essere rappresentati i ricordi tramandati da generazione in generazione. Un tempo gli abiti consumati,...
Cucito

Come fare il ricamo d'arazzo

In questo articolo che seguirà, vi diamo spiegazioni relativamente a come fare il ricamo d'arazzo. Il ricamo d'arazzo è una forma di arte tessile. Veniva creato tradizionalmente su un telaio in posizione verticale. Oggigiorno viene realizzato invece...
Cucito

Come eseguire il punto croce

Il punto croce è una tecnica di ricamo su tela aida molto nota tra le ricamatrici, sopratutto per via della facilità con cui si esegue. Se oggi trova larga diffusione, non possiamo dire altrettanto del passato: anticamente, infatti, il punto croce non...
Cucito

Come eseguire la lettura della messa in carta dei tessitori

I disegni della messa in carta rappresentano delle particolari annotazioni grafiche della struttura di una determinata stoffa. Essi indicano chiaramente il rimetraggio e l'andamento dei licci per ottenere un particolare motivo. Se volete avere delle tessiture...
Cucito

Come riconoscere il diritto di un tessuto

Non sempre è semplice riconoscere il diritto di alcuni tipi di tessuto, specialmente quando si è alle prime armi per la confezione di vestiti. È molto importante riconoscerlo, soprattutto al momento del taglio. Infatti per avere un buon risultato nella...