Come calibrare un termometro per la carne

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un termometro per la carne è uno dei cosiddetti termometri alimentari, ed è utilizzato appunto per misurare la temperatura della carne, così da poterla cuocere perfettamente. Uno strumento molto utile sopratutto per cotture e arrosti particolari che permette di sapere se la carne è cotta al punto giusto senza bisogno di tagliarla. In questa guida vedremo come calibrare un termometro per la carne. Un operazione facilissima che richiede pochissimo tempo e nessun strumento particolare.

26

Occorrente

  • Recipiente
  • Acqua Bollente
  • Acqua Ghiacciata
  • Termometro per la carne
36

Ricordiamo innanzitutto che la calibrazione dei termometri alimentari non deve essere fatta soltanto al primo utilizzo infatti è consigliato effettuare la calibrazione regolarmente, non è molto salutare mangiare carne poco cotta. Per calibrare un termometro alimentare, in questo caso quello per la carne, dovete prima di tutto procuravi un recipiente e dovete riempirlo con acqua fredda e ghiaccio.

46

Aspettate qualche minuto in modo che l'acqua si raffreddi il più possibile, assicuratevi che diventi ghiacciata. Dopodiché inserite lo "spillone" del vostro termometro in acqua. Il termometro dovrebbe segnare zero gradi Celsius (0°C) oppure trentadue gradi Fahrenheit (32°F), a seconda dell' unità di misura del termometro (spesso sono presenti entrambe le scale, sia Celsius che Fahrenheit). Se così non fosse utilizzate la chiave di regolazione per aggiustare la temperatura. La chiave di regolazione è una piccola vite (che potete ruotare per far girare in senso orario o antiorario la lancetta) posta o sotto la lancetta o dietro il termometro, dipende dal modello. Tuttavia se non è presente in uno di questi due posti è facilmente visibile e riconoscibile.

Continua la lettura
56

Una volta impostato lo zero della scala, bisogna impostare il valore più alto, ovvero 100°C, la temperatura di ebollizione dell'acqua. Innanzitutto procuratevi una pentola, riempitela d'acqua e portatela all'ebollizione. Ripetete lo stesso procedimento fatto con l'acqua ghiacciata, inserite lo spillone del termometro per la carne in acqua ed esso dovrebbe segnare la temperatura di cento gradi Clesius (100°C) o duecentododici gradi Fahrenheit (212°F). Se non segna questa temperatura, come fatto precedentemente, basta usare la chiave di regolazione per aggiustare la temperatura e impostarla a cento gradi Celsius. Una volta finito questo procedimento la calibrazione del termometro per la carne è completa e potete utilizzarlo tranquillamente, ricordando però di ricalibrarlo regolarmente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricalibrate regolarmente il termometro
  • Calibrate lo strumento con la maggior precisione possibile

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come calibrare una sonda di temperatura

Quando si parla di sonda di temperatura si fa riferimento ad un accessorio che rientra nell'ambito delle caldaie. Il funzionamento regolare della caldaia, ossia la sua capacità di fornire acqua calda e alimentazione continuata ai riscaldamenti, è assicurato...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un metal detector

In questa bella guida, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter calibrare per bene ed in modo preciso, un metal detector, in modo tale da poterlo eseguire quando ne avremo veramente bisogno. I rivelatori di metalli, meglio conosciuti...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare uno spettrofotometro ad infrarossi

Ogni strumento scientifico, per funzionare, necessita di una corretta e dettagliata manutenzione. Ciò accade con lo spettrofotometro ad infrarossi, che permette di determinarne le condizioni, prima di utilizzarlo su un campione specifico. Il primo controllo...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un misuratore di portata

Un misuratore di portata è uno strumento che serve per calcolare la massa volumetrica dei liquidi, ed è simile a quello che vediamo girare nel contatore dell’acqua, oppure in una colonnina dei distributori di carburante, indipendentemente se si...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un conduttimetro

ll conduttimetro, meglio conosciuto con il nome di conducimetro, è un tipo di strumento che ha come funzione quella di misurare la conduttività elettrica di un materiale oppure di una soluzione. La capacità che possiede in sè un materiale nella conduzione...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare una bussola magnetica

L'uso della bussola è fondamentale in mare aperto o in vasti spazi, dove non possiamo avere punti di riferimento, così come in presenza di riferimenti per localizzarsi goniometricamente rispetto a essi. Utilizzata insieme ad un orologio ed un sestante...
Materiali e Attrezzi

Consigli per calibrare uno sfigmomanometro aneroide

Appuntamenti,colloqui lavorativi, orari di lezione: ognuno di noi ha avuto da sempre a che fare con almeno di questi piccoli tiranni che ogni giorno perseguitano la nostra carriera. Il susseguirsi di questa serie di eventi non può far altro che aumentare...
Materiali e Attrezzi

Come Smaltire Il Mercurio

Il mercurio fino a poco tempo fa era un materiale utilizzato nei termometri, grazie alla sua capacità di reagire al calore e quindi di indicare la temperatura corporea. È tuttavia risaputo che tale sostanza è tossica e a causa di questo fattore progressivamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.