Come calibrare uno spettrofotometro ad infrarossi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni strumento scientifico, per funzionare, necessita di una corretta e dettagliata manutenzione. Ciò accade con lo spettrofotometro ad infrarossi, che permette di determinarne le condizioni, prima di utilizzarlo su un campione specifico. Il primo controllo da effettuare è la calibrazione, fattore molto importante per garantire il prodotto in tutte le sue parti. La calibrazione di uno spettrofotometro ad infrarossi dev'essere effettuata periodicamente, per avere uno strumento efficace. La seguente guida vi fornirà tutti i passaggi fondamentali su come calibrare uno spettrofotometro ad infrarossi. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • spettrofotometro ad infrarossi
  • pellicola di polistirene
  • spettri di polistirolo di riferimento
36

Innanzitutto, ogni spettrofotometro ad infrarossi, per effettuare la propria calibrazione, utilizza un espanso di schiuma bianca leggerissima, chiamata polistirene, proprio per determinare la calibrazione perfetta e la giusta intensità. Come prima cosa, accendete lo spettrofotometro ad infrarossi e lasciatelo riscaldare per 10 minuti: questo aspetto è molto importante, visto che determina la stabilità dell'oggetto. Infatti, se non si dovesse avere uno strumento scientifico stabile, non si potrebbe fare affidamento su di esso, in quanto il risultato risulterebbe nullo sugli spettri ottenuti.

46

Fatto ciò, prendendo in considerazione in campione, cercate di eseguire un'analisi standard di calibrazione, proprio su di esso. Per farlo, basterà appoggiare un pezzo di polistirolo (le pellicole in polistirolo sono l'ideale) sul supporto del vostro campione. Logicamente, senza una giusta prova, non sareste in grado di determinare se lo spettrofotometro ad infrarossi funzioni in modo esatto. Per avere dei risultati correnti, i vostri picchi dovranno essere allineati con la giusta lunghezza d'onda di assorbimento, quindi cercate di recuperare gli spettri del campione in polistirolo, confrontateli tra di loro e dopo analizzateli anche con uno standard con parametri IR.

Continua la lettura
56

Durante il controllo, assicuratevi di avere una potenza di segnale che risulti circa del 95% (picco massimo non superiore). Nel caso si dovessero rilevare delle anomalie e quindi un aumento improvviso del picco di potenza; basterà regolare l'attenuazione, cosi da fornire la giusta potenza e un segnale “finale” corretto. Infine, una volta effettuate le varie analisi, è sempre consigliato tarare lo spettrofotometro ad infrarossi IR un’ultima volta per sicurezza ed eseguire questa operazione circa ogni 3 mesi. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire una luce a infrarossi

Le lampade ad infrarossi son luci che sfruttando la radiazione ad infrarossi e che forniscono una notevole fonte di calore nell'ambiente in cui sono collocate. La radiazione ad infrarossi ha una frequenza elettromagnetica inferiore a quella della luce...
Materiali e Attrezzi

Come leggere uno spettroscopio a infrarossi

La luce che noi vediamo è solo una piccola parte di un ampio spettro di radiazioni elettromagnetiche, e quindi ciò significa che uno strumento particolare è indispensabile per eseguire l'analisi di composti organici in quanto non sono visibili ad...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una penna ad infrarossi

La penna ad infrarossi è fondamentale per poter utilizzare una LIM, ovvero una Lavagna Interattiva Multimediale; ha la stessa funzione di qualunque lavagna, in più però permette di poter utilizzare le funzionalità del computer. Di solito questa tipologia...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare uno sfigmomanometro aneroide

Il termine "sfigmomanometro" indica quello strumento usato per la misurazione della pressione arteriosa. Nasce nel 1800 e da quel momento diventa fondamentale per tutti i medici. Lo sfigmomanometro consente loro di tenere sotto controllo la pressione...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare una sonda di temperatura

Quando si parla di sonda di temperatura si fa riferimento ad un accessorio che rientra nell'ambito delle caldaie. Il funzionamento regolare della caldaia, ossia la sua capacità di fornire acqua calda e alimentazione continuata ai riscaldamenti, è assicurato...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un metal detector

In questa bella guida, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter calibrare per bene ed in modo preciso, un metal detector, in modo tale da poterlo eseguire quando ne avremo veramente bisogno. I rivelatori di metalli, meglio conosciuti...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un termometro per la carne

Un termometro per la carne è uno dei cosiddetti termometri alimentari, ed è utilizzato appunto per misurare la temperatura della carne, così da poterla cuocere perfettamente. Uno strumento molto utile sopratutto per cotture e arrosti particolari che...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare un misuratore di portata

Un misuratore di portata è uno strumento che serve per calcolare la massa volumetrica dei liquidi, ed è simile a quello che vediamo girare nel contatore dell’acqua, oppure in una colonnina dei distributori di carburante, indipendentemente se si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.