Come cambiare colore ad un mobile laccato

Tramite: O2O 22/03/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Come cambiare colore ad un mobile laccato

Negli ultimi anni, una figura professionale abbastanza in voga è quella dell'interior design. Egli si occupa principalmente di analizzare le varie stanze della casa, per decidere il migliore arredamento. Per l'accreditamento di tale professionista, è meglio eseguire l'iscrizione nell'Associazione Italiana Progettisti d'interni (AIPi) creata nel 1969. Le materie da conoscere per diventare un interior design sono per esempio architettura, legislazione edilizia ed etica ambientale. Bisogna inoltre conoscere i sistemi informatici di progettazione grafica e compiere uno stage di formazione. Esistono diverse tipologie di mobili ed i più complessi da modificare risultano quelli laccati. Contrariamente ad ulteriori sistemi di colorazione o lucidatura, la laccatura forma uno spessore alquanto simile ad un materiale plastico. La lacca infatti contiene fissanti, vernici, solventi e materiale naturale (pietre) dal quale viene ricavata la sostanza colorante. All'interno della presente guida sull'arredamento vediamo come cambiare colore ad un mobile laccato.

27

Occorrente

  • Solvente per vernice
  • Trielina
  • Mascherina
  • Guanti
  • Cementite
  • Acqua
  • Carta abrasiva
  • Vernice
  • Borotalco
37

Applicare lo sverniciatore tradizionale

Innanzitutto bisogna sapere che la laccatura viene solitamente applicata dai costruttori direttamente sui mobili, tramite un sistema a spruzzo a doppio strato. Il tutto si rifinisce poi attraverso una lacca trasparente che, una volta indurita, forma una pellicola omogenea con la porzione sottostante. Per la rimozione efficace della laccatura ed il cambiamento della tonalità che non risulta più gradita (ad esempio per un semplice effetto visivo o perché fuori moda), occorre adottare degli accorgimenti particolari. Innanzitutto è necessario adoperare un solvente appropriato per l'eliminazione delle vernici. I classici prodotti per la sverniciatura non bastano, in quanto la laccatura risulta abbastanza spessa. Lo sverniciatore tradizionale va comunque applicato uniformemente, per togliere lo strato lucido di lacca. Questo elemento viene consigliato soltanto qualora si abbia un mobile in legno. Vediamo adesso la seconda fase relativa al cambio di colore di un mobile laccato.

47

Applicare la trielina

Oltre al prodotto classico per la sverniciatura, bisogna impiegare anche un prodotto specifico. Si tratta esattamente della trielina, la quale va opportunamente riscaldata e sparsa omogeneamente in tutte le zone laccate. Dopo circa 120 minuti di riposo la trielina si può facilmente asportare tramite una spatola, perché diventa cremosa. A questo punto il colore naturale del legno riemergerà come una volta. Le successive applicazioni di trielina servono a mettere definitivamente a nudo il materiale legnoso sottostante e renderlo idoneo al nuovo trattamento di laccatura con la tonalità prescelta. Nel corso della manipolazione della trielina, è assolutamente necessario indossare dei guanti a protezione delle mani. Occorre anche portare una mascherina sulla bocca ed il naso, al fine di non respirarne le esalazioni tossiche.

Continua la lettura
57

Verniciare il mobile

Dopodichè si deve carteggiare la superficie del mobile, affinché possa venir rimossa ogni porosità esistente. Successivamente occorre applicare la cementite diluita con tanta acqua e lasciarla essiccare per circa 60 minuti. Una volta ricavato un punto di appoggio per la lacca, è necessario dare una prima mano di vernice. Quando trascorrono ulteriori 3 ore, va applicata la seconda mano di vernice ed attesa nuovamente la propria essiccazione. Adesso bisogna proseguire lucidando tutto il mobile laccato con il borotalco, in modo da ripulirlo dai granuli eventualmente accumulati durante la fase della colorazione. Per concludere efficacemente l'opera, non rimane che effettuare una laccatura finale a base di materiale lucido od opaco. Risulta dunque possibile cambiare il colore ad un mobile laccato senza particolare costo e fatica, tramite la procedura appena descritta.

67

Applicare la vernice dopo il primer

La procedura cambia qualora il mobile in laccato risulta impiallacciato o fatto di legno compensato. In questa situazione non bisogna assolutamente sverniciarlo, altrimenti verrebbe rovinato irrimediabilmente. Innanzitutto è necessario rimuovere i cassetti, le ante e tutte le altre parti rimovibili. Come prodotto si deve invece adoperare la vernice della tonalità desiderata ed un primer. Quest'ultimo permetterà una migliore aderenza del colore sul mobile in laccato, purché venga passato prima della verniciatura. La vernice occorre applicarla dopo aver passato la carta vetrata o la levigatrice sull'intera superficie, necessaria per togliere lo strato superficiale. Ecco come modificare il colore ad un mobile laccato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Far riposare per 2 ore la trielina dopo l'applicazione sul mobile laccato.
  • Gli esperti del "fai da te" possono applicare dei ritaglia tramite la colla vinilica, in modo da realizzare uno stile originale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come dipingere un armadio laccato

Dipingere un armadio rientra in quasi tutti gli ordinari progetti di rinnovamento della casa. In genere si tratta di un procedimento abbastanza semplice che però può diventare piuttosto complicato quando il mobile che si sceglie di ripitturare ha già...
Bricolage

Come utilizzare un vecchio mobile per un lavabo

Il bagno è un ambiente fondamentale della casa. All'interno di esso vengono posizionati doccia, vasca, bidet e lavabo. Ognuno di questi accessori viene assegnata una posizione ideale. Per poi istallarli nella stanza e collegarli all'impianto idrico....
Bricolage

Come Sverniciare Un Mobile Di Legno

Con il passare del tempo anche un mobile può invecchiare e deteriorarsi. Il legno è un materiale naturale, quindi un mobile di questo tipo risente maggiormente del trascorrere degli anni. Per prima cosa dovremo togliere lo strato superficiale deteriorato...
Bricolage

Come trasformare un mobile classico in moderno

Attraverso il restauro di un mobile, è possibile dare ad esso una nuova vita. La parte più complessa sta nella scelta dello stile che si vuole conferire al vecchio mobile sul quale vogliamo intervenire. Con il recupero di un mobile antico, che magari...
Bricolage

Come incollare una bolla e riparare un'ammaccatura al supporto di un mobile impiallacciato

Ormai sono di moda da diversi anni i mobili impiallacciati, cioè quei mobili realizzati con legno compensato e rivestiti di una pellicola molto spessa che simula i vari tipi di legno. Purtroppo però questo tipo di mobile è molto soggetto ad usura....
Bricolage

Come decorare un mobile in stile country chic

Se si possiede un vecchio mobile invece di buttarlo via si può restaurare cambiandone un po' l'aspetto iniziale e le caratteristiche. Un restauro eseguito da un falegname comporta una spesa non indifferente, ma si può anche decidere di effettuare questo...
Bricolage

Come dipingere un mobile di legno

A volte nelle nostre soffitte, nelle cantine o nei ripostigli, può succedere che si accumuli un enorme quantitativo di oggetti di vario tipo, tra cui anche mobili. Di solito, si tratta di elementi d'arredo ancora in buono stato di conservazione, che...
Bricolage

Come restaurare un mobile in formica

Qualsiasi tipologia di mobile ha la necessità di essere protetto da agenti esterni come ad esempio l'umidità che, con il passar del tempo contribuisce all'usura. Per quanto riguarda quelli in legno massello, è tuttavia necessario eseguire una manutenzione...