Come cambiare il portalampade di un lampadario

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il portalampade costituisce il supporto per le lampadine che vengono montate sui lampadari, e se presenta dei danni si deve sostituire. Per eseguire il lavoro non è necessario chiamare un elettricista, in quanto se non siete molto pratici l'operazione da svolgere è abbastanza semplice e alla portata di tutti, purché si presti un minimo di attenzione e si abbiano alcuni attrezzi di uso comune a disposizione. A tale proposito, ecco una guida con le istruzioni dettagliate su come cambiare il portalampade in pochi passi, con un minimo di tempo e soprattutto una spesa irrisoria.

27

Occorrente

  • Giraviti
  • Portalampade nuovo
  • Pinza spellafili
37

Asportare il vecchio portalampade

Per qualunque operazione che si svolge in casa e che riguarda apparati elettrici o elettronici, la prima regola da osservare sarà di staccare l'interruttore generale della corrente (quadro elettrico) per tutelare la propria incolumità. Fatta questa doverosa premessa, smontate il vecchio portalampade. Per svolgere l'operazione vi occorrerà una scala che vi permetterà di raggiungere il lampadario, ed agire comodamente con un cacciavite per svitare le viti che sono presenti nei morsetti e che bloccano i tre fili elettrici corrispondenti al positivo al negativo e alla massa. Per asportare il portalampade sarà poi necessario ruotarlo in senso antiorario, in modo che si sfilerà agevolmente dalla sua calettatura. Una volta che avete fatto ciò, non vi resta che procedere all'acquisto di quello nuovo assicurandovi che sia perfettamente uguale, ma se avete dei dubbi in merito, vi conviene recarvi presso un negozio che vende materiali elettrici per uso civile ed industriale con quello vecchio, in modo che sia identico all'originale.

47

Montare il nuovo portalampade

Tornati a casa procedete al montaggio, e per prima cosa staccate la corrente dal quadro generale ed armatevi di scala e giravite (fate queste operazioni di giorno quando la luce solare vi permetterà di lavorare bene ed avere una buona visibilità). Inserite poi il nuovo portalampade nella sua calettatura, provvedendo a far passare i tre fili elettrici nei fori sottostanti presenti sulla base. I fili in oggetto sono rispettivamente il rosso che corrisponde al polo positivo, il nero che indica quello negativo e il giallo con una sinusoide bluastra che serve per la massa. Quando i due fili elettrici sono passati nei due fori, andranno poi fissati nei rispettivi morsetti. In merito a questi ultimi è importante controllare che siano in buone condizioni, ed in caso contrario se sono abbastanza lunghi si possono anche accorciare un pochino, ossia spellandoli per circa mezzo centimetro dopodiché arrotolate su se stessa la punta in rame rendendola più robusta, ed inseritela poi nel morsetto. Una volta fissati i tre fili nei morsetti del portalampade, con il giravite avvitateli bene e bloccateli definitivamente prima di inserire di nuovo la lampadina.

Continua la lettura
57

Avvitare i morsetti dei fili

Terminato il lavoro non vi resta che attaccare il quadro elettrico e verificare il funzionamento del nuovo portalampade, e constatare se i collegamenti sono stati eseguiti correttamente. A margine di questa guida è importante sottolineare che i portalampade sono disponibili con dei fori filettati ben precisi; infatti, troviamo quelli per le lampadine di tipo standard (attacco grande) e quelli con l'attacco mignon. Se il vostro vecchio portalampade ne aveva uno dei due, è dunque fondamentale che il nuovo sia perfettamente uguale anche per non cambiare tutto il set di lampadine. Tuttavia questa potrebbe essere una vostra scelta ben precisa, dettata magari dall'esigenza di usare delle lampadine con una particolare forma e più consone allo stile del lampadario o di quello impostato nell'ambiente.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come montare il lampadario

La sostituzione di vecchi lampadari obsoleti è un modo semplice ed efficace di aggiornare l'aspetto e l'atmosfera di una stanza. Nuove luci possono aggiungere nuovo stile e creare un punto focale architettonico, o semplicemente fornire una migliore illuminazione....
Casa

Come Spostare Un Lampadario A Prolunga

I lavori di fai da te domestico possono essere, a volte, molto pesanti e spesso richiedono l'intervento di un tecnico o di uno specialista. Chiamare un operatore specializzato per spostare un lampadario ed un punto luce della casa, ad esempio, può essere...
Casa

Come restaurare lampadario in ferro battuto

Siamo ben propensi ad utilizzare in questo articolo, il metodo del fai da te, attraverso il quale poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per poter restaurare un vecchio lampadario in ferro battuto. Ora mai in casa, specie se è moderna, questo...
Casa

Come Riparare E Restaurare Un Vecchio Lampadario

Un lampadario vintage è in grado di donare alla stanza un'aria di eleganza senza tempo a meno che, naturalmente, il pezzo non presenta cristalli opacizzati e finiture usurate e lacerate. Se si dispone di un lampadario antico che si desidera far sembrare...
Casa

Come installare un lampadario a sospensione

Per risparmiare denaro e non dover commissionare ogni lavoretto ad un professionista, si può ricorrere al bricolage o al fai da te. Oggi sono pratiche estremamente diffuse nelle case di tutti. In tal modo per piccole operazioni in casa si riesce a fare...
Casa

Come fare un lampadario di legno

Se in casa intendete costruire un lampadario che si adatti al design impostato, potete procedere con alcune tecniche del fai da te ed in particolare con il bricolage del legno. Con quest'ultimo è possibile infatti, crearne uno che sia funzionale e nel...
Casa

Come creare un lampadario con lo spago

Creare un lampadario con le proprie mani non è poi un'impresa impossibile. Con una spesa davvero contenuta, un pizzico di pazienza e un minimo di manualità per i lavori fai da te, potrete fabbricare da soli lampadari di varie dimensioni e colori. Se...
Casa

Come montare un lampadario a cinque bracci

Generalmente, quando si acquista un lampadario, ci si preoccupa anche di montare insieme i vari pezzi che lo compongono. Solitamente dal suo braccio finale, cioè quello che viene precisamente montato sul tetto del proprio appartamento, fuoriescono proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.