Come cambiare il portalampade di un lampadario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il portalampade costituisce il supporto per le lampadine che vengono montate sui lampadari, sulle piantane, ed anche sulle lampade da tavola o le appilque da parete. Nel portalampade viene avvitata la lampadina e da esso, dipende il funzionamento della stessa. La lampadina riceve la corrente dal portalampade e, nel caso di un gusto che ne comprometta il funzionamento e l'efficienza, lo si dovrà sostituire. Se dovete sostituire il portalampade del lampadario e non sapete come fare, non allarmatevi, non sarà necessario chiamare un elettricista, in quanto, anche se non siete molto pratici, l'operazione da svolgere è abbastanza semplice e alla portata di tutti. Leggete questa guida e sarete in grado di cambiare il portalampade del vostro lampadario, senza l'intervento di un elettricista.

27

Occorrente

  • Giravitevite
  • Portalampade nuovo
  • forbici
37

Per qualunque operazione che si svolge in casa, che abbia a che fare con apparati elettrici od elettronici, la prima regola da osservare, sarà quella di staccare l'interruttore generale della corrente (quadro elettrico), per tutelare la propria incolumità. Fatto ciò, smontiamo il vecchio portalampade. Per svolgere questa operazione, occorrerà una scala che ci permetterà di raggiungere il portalampada bruciato.
Con un giravite togliamo le viti che sono presenti nei morsetti che bloccano i due fili elettrici. Per togliere il portalampade sarà necessario ruotarlo in senso antiorario e svitandolo, lo si sfilerà dalla sua sede.

47

Per montare un nuovo portalampade dovrete procedere all'acquisto di uno nuovo, se avete dei dubbi in merito, recatevi presso un negozio di elettricità con il vecchio portalampade danneggiato, ed acquistatene uno uguale. Tornate a casa e procedete al montaggio del nuovo accessorio. Staccate nuovamente la corrente dal quadro generale, ed armatevi di scala e giravite (fate queste operazioni di giorno quando la luce solare vi permetterà di lavorare bene ed avere una buona visibilità). Inserite il nuovo portalampade nel suo alloggiamento, provvedendo a far passare i due fili elettrici, nei fori sottostanti presenti sulla base del portalampade.

Continua la lettura
57

Quando i due fili elettrici sono stati fatti passare nei due fori, andranno fissati nei morsetti. Controllate che i fili siano in buone condizioni e che siano presenti sufficienti diramazioni in rame, in caso contrario, procedete spellando per circa 1/2 centimetro il filo, arrotolate su se stessa la punta in rame, rendendola più robusta, ed inseritela nel morsetto. Con il giravite avvitate bene e bloccate prima un filo e poi l'altro. Quando i due fili di alimentazione sono collocati, basterà inserire la nuova lampadina, attaccare il quadro elettrico e verificare il funzionamento del nuovo portalampade.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di staccare la corrente dal quadro elettrico

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire un lampadario luce nella rete

All'interno di questa guida andremo a parlare di lampadari e, più specificatamente, come avete avuto l'opportunità di leggere attraverso il titolo della guida stessa, ora ci concentreremo su come costruire un lampadario luce nella rete.Quando parliamo...
Casa

Come sostituire un lampadario su un soffitto alto

Ogni tanto c'è bisogno di cambiare all'interno della nostra casa. Un po' perché ci annoia vedere sempre la stella mobilia e magari abbiamo adocchiato qualcosa di nuovo, un po' perché magari un elemento del nostro arredo è rotto, ma il momento di rimodernare...
Casa

Come montare il lampadario

La sostituzione di vecchi lampadari obsoleti è un modo semplice ed efficace di aggiornare l'aspetto e l'atmosfera di una stanza. Nuove luci possono aggiungere nuovo stile e creare un punto focale architettonico, o semplicemente fornire una migliore illuminazione....
Casa

Come Spostare Un Lampadario A Prolunga

I lavori di fai da te domestico possono essere, a volte, molto pesanti e spesso richiedono l'intervento di un tecnico o di uno specialista. Chiamare un operatore specializzato per spostare un lampadario ed un punto luce della casa, ad esempio, può essere...
Casa

Come restaurare lampadario in ferro battuto

Siamo ben propensi ad utilizzare in questo articolo, il metodo del fai da te, attraverso il quale poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per poter restaurare un vecchio lampadario in ferro battuto. Ora mai in casa, specie se è moderna, questo...
Casa

Come appendere un lampadario con le candele

Se abbiamo appena ristrutturato casa ed intendiamo appendere un lampadario con le candele, è necessario seguire delle linee guida ben precise. Per ottenere un elegante design e adeguarlo allo stile rustico che abbiamo improntato, dobbiamo mettere in...
Casa

Come Riparare E Restaurare Un Vecchio Lampadario

Un lampadario vintage è in grado di donare alla stanza un'aria di eleganza senza tempo a meno che, naturalmente, il pezzo non presenta cristalli opacizzati e finiture usurate e lacerate. Se si dispone di un lampadario antico che si desidera far sembrare...
Casa

Come costruire un lampadario con i listelli di legno

Devi sostituire il tuo vecchio e malandato lampadario con uno nuovo ma questo per te non è periodo adatto alle spese di alta entità? Oppure sei semplicemente stufo del tuo solito lampadario, vorresti sostituirlo con qualcosa di più originali ma non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.