Come cambiare l'acqua a un acquario marino

Tramite: O2O 19/11/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti coloro, che hanno la passione per gli acquari, e hanno intenzione di comprarne uno in futuro, devono essere coscienti, di alcuni aspetti al riguardo. Il primo di questo, è che chiaramente, così come un natura, esistono due tipologie di pesci, quelli di acqua dolce, e quelli di acqua salata. Così è anche per gli acquari stessi, esistono acquari di acqua dolce e di acqua marina. Fondamentalmente non cambia nulla dall'aspetto strutturale dell'acquario, dato che sarà sempre composto da pareti in vetro temperato spesso. Ma ovviamente, è il contenuto quello che cambia, quindi si parla di flora e fauna differente. Proprio per questo motivo, entrami hanno bisogno di manutenzione anche differente. Uno di questi casi di manutenzione, è chiaramente il cambio dell'acqua. Ecco perché, in questa guida, cercheremo di spiegarvi nel miglior modo possibile, ed esauriente, come cambiare l'acqua, a un acquario marino.

26

Occorrente

  • Tubo di gomma di circa 1,5 m - 2 m
  • Secchiello contenitore
  • Acqua salata per acquario
  • Spugnetta lava vetri
36

Innanzitutto, mi piacerebbe iniziare col darvi un consiglio al riguardo. È veramente molto importante effettuare il cambio d'acqua nell'acquario, ma non in maniera frequente. Poiché se effettuato troppe volte in un determinato periodo, potrebbe causare la morte sia dei pesci che lo abitano, che di tutti i microrganismi. Quindi, se si vuol mantenere sempre pulito l'acquario, consigliamo un cambio parziale dell'acqua, e non totale. Di solito, è preferibile cambiarne circa il venti o venticinque percento. Premesso ciò, dobbiamo assicurarci di avere tutto il materiale.. Quindi una volta ottenuto, potremo cominciare con il nostro lavoro di manutenzione.

46

Dunque, prendiamo il nostro tubo di gomma, ed il secchiello per l'acqua. Inseriamo un lato del tubo dentro l'acqua dell'acquario. A questo punto, una volta che abbiamo posizionato sotto il nostro piano di lavoro, il secchiello per l'acqua, potremo asportare l'acqua. Per far si che l'acqua sgorghi da sola, dovremo ricorrere alle leggi fisiche. Quindi dall'estremità del tubo, che è fuori dall'acquario, dovremo esercitare un risucchio con la bocca. È consigliabile non far arrivare l'acqua fin dentro la nostra cavità orale, poiché potrebbe contenere batteri. È importante tenere l'estremità al di fuori dell'acquario, sempre al di sotto dell'estremità all'interno, così sarà in grado di scorrere da sola. Arrivati a questo punto, attendiamo che l'acqua arrivi al punto da noi prestabilito.

Continua la lettura
56

Una volta giunti a questo punto, potremo approfittare che l'acquario sia parzialmente vuoto, per eseguire delle pulizie sul vetro. Chiaramente senza utilizzare alcun prodotto, con un spugnetta, passiamo leggermente senza graffiare il vetro. Successivamente alla pulizia del vetro, potremo riempire nuovamente il nostro acquario, con l'acqua salata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come eliminare le alghe nere dall'acquario

Quando si possiede un acquario è necessario mantenerlo pulito. Inoltre è fondamentale tenere lo scambio gassoso tra l'aria e l'acqua sempre attivo. A questo scopo è opportuno preferire delle vasche larghe e basse. Questo accorgimento garantisce, che...
Altri Hobby

Le migliori pietre per l'acquario

Se ci apprestiamo ad allestire un acquario tropicale dovendo inserire delle pietre, è importante sapere che in natura ce ne sono tantissime compatibili con questo ecosistema. Si tratta in genere di materiali granitici e di origine vulcanica, disponibili...
Altri Hobby

Come fertilizzare le piante dell'acquario

Chi non vorrebbe un bell'acquario pieno di pesci tropicali? Per molti rappresenta un sogno! Ancora meglio, un acquario pieno di pesci e piante rigogliose. Mica vorrete usare delle orribili piante finte, vero? Come per le piante da terra, però, anche...
Altri Hobby

Come spostare un acquario pieno

Quando si possiede un acquario ma si ha necessità di traslocare, la sola idea di dover spostare questo oggetto così prezioso ci rende inquieti e nervosi. Soprattutto quando è pieno e si teme dunque di arrecare un danno notevole ai pesci. Senza farsi...
Altri Hobby

Come spostare un acquario nel modo corretto

Un acquario rappresenta un oggetto molto pesante da trasportare, oltre che un complemento di arredo da trattare in modo molto delicato. Quando si rende necessario, per una qualsivoglia ragione, lo spostamento di un acquario, occorre sempre sapere in quale...
Altri Hobby

Come scegliere il fondo per un acquario

Un acquario può diventare un meraviglioso e sorprendente elemento di arredo per un appartamento moderno ed affascinante. Curare un acquario con tanti pesci colorati è rilassante ed interessante, e di certo un acquario curato e ben decorato può veramente...
Altri Hobby

Come montare il filtro interno dell'acquario

Chiunque ha la passione per gli acquari, conosce bene, che questo ha bisogno sempre di molta manutenzione e soprattutto di un'accurata progettazione. Difatti, per poter scegliere tutto il "contenuto" del nostro futuro acquario, dovremo fare una scrupolosa...
Altri Hobby

5 accessori indispensabili per l'acquario

Il mondo acquatico ha, da sempre, attirato e affascinato l'uomo. Qualcuno ha provato a ricrearlo e così sono nati gli acquari. Contrariamente a quello che si può pensare, allestire un acquario degno di essere chiamato con questo nome, non è così facile...