Come cambiare la batteria dell'allarme

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La batteria dell'allarme permette al sistema di operare anche durante un'interruzione di corrente. La maggior parte dei sistemi di allarme funzionano con una tensione di 12 volt e utilizzano una batteria al piombo sigillata, le cui dimensioni variano a seconda della grandezza del sistema e dalla sua complessità. Dopo 3-5 anni di servizio, una batteria del genere potrà ridurre la sua carica di circa l'80% o meno rispetto alla sua capacità nominale originaria. Ciò significa che non potrà essere in grado di far funzionare il sistema d'allarme per molto tempo in caso di mancanza di elettricità. Nella seguente guida vedremo quindi come cambiare la batteria dell'allarme.

26

Acquista la batteria adatta

Un comune allarme per la casa possiede normalmente due batterie: una per la sirena e una batteria tampone. Come già accennato, queste batterie hanno una durata media che va dai 3 ai 5 anni, dopodiché dovremmo sicuramente pensare a sostituirle. Quando la batteria sarà scarica, generalmente, saremmo avvisati dall'impianto che emetterà un allarme prolungato. Quindi, dovremmo reperire la batteria tampone specifica per il nostro tipo di antifurto, rivolgendoci ai negozi specializzati o cercandola online.

36

Apri l'unità centrale

Ricordiamoci che non possiamo effettuare questa operazione con superficialità, poiché l'operazione potrebbe danneggiare l'antifurto o noi stessi. Quindi, prestiamo la massima attenzione, poiché nella centralina troviamo delle connessioni di 220 Volt. Sarebbe perciò consigliabile evitare di agire se siamo particolarmente inesperti nel settore. Passando all'atto pratico, dovremmo dapprima svitare il contenitore della cassetta del nostro allarme di casa per vedere il modello della batteria di cui abbiamo bisogno, dopodiché potremo aprire l'unità centrale in cui troveremo la giusta informazione.

Continua la lettura
46

Inserisci il codice

Quando cercheremo di aprire l'unità centrale, dovremmo inserire il codice che utilizziamo solitamente per attivare o disattivare l'allarme. Per completare l'operazione, dovremmo fare attenzione al collegamento e alla posizione delle polarità. Questo tipo di batterie hanno un polo positivo (rosso) e uno negativo, nero o blu. Una volta inseriti i faston nella nuova batteria, possiamo richiudere il coperchio dell'unità centrale. A questo punto, dovremmo solo constatare il buon funzionamento. A soli pochi secondi della nostra operazione, la lampadina del guasto non dovrebbe più apparire sul display e non dovrebbero esserci suoni che segnalino ancora la batteria scarica.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Normalmente serviranno delle batterie a piombo da 12 V
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare un allarme laser per la casa

Non esiste un luogo in cui si desidera sentirsi maggiormente protetti della propria abitazione, ovvero il nucleo famigliare ed il posto dove vengono custoditi sia gli effetti personali che gli oggetti della vita quotidiana. Purtroppo la serenità della...
Casa

Come verificare le condizioni di una batteria

Come si sa, una batteria serve alla carica per il funzionamento di diversi strumenti e attrezzature. Può trattarsi di un semplice orologio, come di un pc o di un veicolo. Trovarsi di fronte alla circostanza di una batteria scarica comporta sicuramente...
Casa

Come Sostituire La Batteria Di Una Lampada Di Emergenza

Tutte le luci di emergenza utilizzano una batteria per alimentare le lampade per assicurare la disponibilità continua del dispositivo. Queste batterie sono ricaricabili e possono essere di due tipi: batterie al piombo ermetico (simili a quelle utilizzate...
Casa

Come realizzare una pedana galleggiante per batteria

Quando si suona un qualsiasi strumento a percussione, le vibrazioni prodotte da ogni singolo colpo tenderanno a propagarsi al suolo e da qui all'intero edificio in cui ci si trova. Per risolvere tale problema, in questa guida, vi illustrerò come realizzare...
Casa

Come cambiare una serratura blindata

Ogni giorno sul telegiornale impazzano notizie su furti con scasso in case di cittadini. Spesso i sistemi di sicurezza, non sono sufficienti, neanche i più moderni. In altre parole, a volte non sono sufficienti neanche i sistemi di antifurto più tecnologici....
Casa

Come Cambiare Il Filtro Del Condizionatore

Se avete necessità di cambiare comodamente e gratuitamente il filtro dell'aria del condizionatore di casa, la seguente guida fa certamente al caso vostro. Ricordate di svolgere questa operazione almeno durante i cambi di stagione, per respirare un'aria...
Casa

Come cambiare i sali alla caldaia

Il calcare può andare a compromettere il corretto funzionamento di una caldaia, in conseguenza di ciò cambiare i sali anti calcare che si trovano nel filtro generalmente collocato sotto la caldaia è semplice, e tale procedura richiede anche poco tempo,...
Casa

Come cambiare colore alle tende di casa

Molte volte abbiamo pensato di cambiare l'aspetto della nostra abitazione, rinnovando magari l'arredamento e soprattutto i tendaggi. Questi ultimi infatti, in commercio sono disponibili di svariate tonalità ed adatti per vari ambienti domestici. Nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.