Come cambiare la candela di un generatore di corrente

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avete deciso di effettuare la manutenzione ordinaria del vostro generatore di corrente (o gruppo elettrogeno) e, fra le varie cose, vorreste anche verificare lo stato della candela ed eventualmente sostituirla? Nulla di più semplice, ci vorranno solo pochi minuti per completare questa operazione. A tal proposito, nei successivi passi di questa guida, vi illustrerò come cambiare la candela di un generatore di corrente nella maniera corretta.

26

Occorrente

  • Chiave a cricchetto
  • Candela
36

Per prima cosa, avrete bisogno di una chiave a cricchetto e di una candela nuova. Solitamente, la chiave della candela, viene data in dotazione quando si acquista il generatore di corrente, ma nel caso in cui ne foste sprovvisti, vi basterà recarvi in un qualunque negozio di ferramenta ed acquistarla. Per quel che riguarda la candela, invece, non vi converrà acquistarla subito, a meno che sappiate già con precisione quale vi occorrerà. In commercio, infatti, ne esistono di vari tipi quindi, se non vorrete incorrere in fastidiosi inconvenienti, vi consiglio prima di smontare quella vecchia e poi di farla vedere al rivenditore che, di certo, vi darà quella che farà al caso vostro.

46

Dopo aver ottenuto la chiave, potrete procedere con la fase di smontaggio. Cercate quindi nel vostro generatore di corrente la parte in cui è presente la candela, tirate su la pipetta (ovvero il cappuccio nero che la ricopre), e svitatela in senso antiorario. Quando solleverete la pipetta, dovrete far attenzione a non tirarla con troppa forza poiché potreste staccarla dalla bobina e, la mancata connessione fra le due parti, farebbe mancare la corrente necessaria alla candela per generare la scintilla. Una volta smontata la vecchia candela, potrete passare alla fase di montaggio, prendendo la candela nuova ed inserendola nell'apposito foro.

Continua la lettura
56

Successivamente, avvitate la candela con le mani e, non appena percepirete una maggiore resistenza, procedete con la chiave senza però stringere troppo, dunque riposizionate la pipetta sulla testa della candela ed incassatela. Arrivati a questo punto, non dovrete fare altro che testare il corretto funzionamento della candela, provando ad accendere il motore del vostro generatore di corrente. Se non dovesse partire al primo colpo non preoccupatevi, potrebbe essere l'eccesso di benzina che è calato nel cilindro, quindi continuate a provare fino alla completa accensione. Se, comunque, il generatore di corrente non si accenderà, dovrete ripetere la fase di smontaggio, pulire la candela, ed effettuare nuovamente la fase di montaggio.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come collegare un accumulatore a un generatore di corrente

Che sia per diletto o per necessità, potreste trovarvi nella situazione di dover collegare un accumulatore di energia elettrica a un generatore di corrente. In questa breve guida vi forniremo qualche utile consiglio su come collegare un accumulatore...
Casa

Come montare un piccolo generatore eolico sul tetto

Al giorno d'oggi una fonte di energia alternativa diventa sempre più importante. Nonostante gli alti costi di produzione, per esempio l'energia a pannelli solari viene vista molto bene come tipologia di energia alternativa. Non è comunque da meno l'energia...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un generatore di funzioni ad impulsi

Dagli appassionati agli scienziati, quasi chiunque con un interesse attivo per l'elettronica può beneficiare dell'uso di un generatore di funzione ad impulsi. Questo strumento versatile è in grado di testare le apparecchiature audio, controllare i circuiti...
Casa

Come cambiare il condensatore di un generatore di corrente a benzina

Oggigiorno i generatori di corrente sono sempre più presenti e di comune utilizzo nelle nostre case, difatti esso sostituisce la corrente elettrica in caso di qualche guasto della linea. È utilissimo nelle scampagnate poiché consente di avere luce...
Casa

Come aggiungere un generatore a vento all'impianto solare

Collegare un generatore eolico ad un determinato impianto fotovoltaico rappresenta un potenziamento di quest'ultimo perché, dal tramonto all'alba oppure durante le giornate nuvolose, il pannello solare non genera tensione elettrica e di conseguenza le...
Altri Hobby

Come costruire un generatore di idrogeno fai da te

In molti sono gli oggetti che possiamo realizzare con l'arte del fai da te. Tramite quest'arte, è possibile realizzare oggetti che vanno per esempio dai mobili in cartone e dai gioielli in plastica, fino ad arrivare ai vestiti e agli utensili di uso...
Bricolage

Come costruire un generatore di corrente continua

Se siete degli appassionati di meccanica o se semplicemente volete mettervi alla prova, potete provare a costruire un generatore di corrente continua. Questo tipo di apparecchio vi può tornare utile per caricare la batteria della macchina e altri dispositivi...
Bricolage

Come aggiungere il fumo in una diorama

Creare con le proprie mani può dare enormi soddisfazioni ed indurre ad un risparmio notevole. Per questo motivo il fai da te in ambito domestico e creativo si sta diffondendo a vista d'occhio, un ritorno alle origini che consente di svagarsi e divertirsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.