Come cambiare la corda della serranda

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chi abita in una casa, con il passare del tempo, prima o poi capiterà di dover sostituire la corda della serranda. Il suo uso quotidiano senza dubbio fa si che sfilacci o addirittura si spezzi. Quando ciò accade è bene cambiarla al più presto. Infatti, tale danno oltre che scomodo e antiestetico può precludere ulteriori problemi. È un'operazione semplice che va effettuata con cautela. Per attingere ulteriori informazioni su come cambiare la corda della serranda basterà seguire attentamente i passi della guida che segue.

27

Occorrente

  • giravite
  • corda per serrande
  • un paio di guanti antinfortunistica
37

Per cominciare, abbassate completamente la serranda sino a toccare terra, accertandovi che tutti i forellini da cui passa la luce siano completamente chiusi poi, aprite il cassonetto dell'avvolgibile posto in alto, svitando, se vi sono, delle viti. State attenti, perché dentro il cassettone ci potrebbe essere della polvere o peggio dei calcinacci che con l'apertura potrebbero cadere. Sulla parte destra del cassettone è situato il rullo a cui è collegata la puleggia su cui si avvolge la stessa corda. Sganciate le cinghie che tengono ancorata la tapparella al rullo. Quest'ultimo e la puleggia adesso dovrebbero poter liberamente ruotare. Ora staccatela e sfilatela, con calma, attraverso il foro con il quale entra nel muro.

47

Adesso smontate l'avvolgitore posto solitamente a metà muro. Questa operazione vi permetterà di liberare l'altro capo della corda. Prestate moltissima attenzione poiché al suo interno vi è una molla che potrebbe essere ancora in tensione e correreste il rischio di tagliarvi le mani! Tale operazione è preferibile eseguirla indossando un paio di guanti antinfortunistica. Ora potete utilizzare la vecchia cinghia per tagliare a misura quella nuova. Approfittate di questo lavoro per effettuare una pulizia delle parti interne, non sempre accessibili!

Continua la lettura
57

A questo punto per mettere la nuova corda, bloccate un capo sulla puleggia superiore, poi riavvolgetela, ricordandovi il senso di rotazione con cui l'avete estratta, facendola passare attraverso il foro di entrata del cassonetto! Agganciate le cinghie al rullo e verificate che la serranda si alzi. Assicuratevi, inoltre, che la nuova corda superi di una ventina di centimetri il foro d'ingresso dell'avvolgitore. Fatela passare attraverso la borchia, sempre muniti di guanti, caricate la molla dalla parte opposta rispetto al lato d'ingresso della cinghia ruotandola sino al suo massimo e quindi agganciate l'altro capo. Rimontate il tutto chiudendo il cassonetto, naturalmente assicurandovi prima se tutto funzioni a perfezione. In caso contrario abbassate la tapparella e ricaricate più energicamente la molla.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare un cesto di corda

Tra i lavori artigianali maggiormante in voga, ne spicca uno in particolare. L'impiego di una corda, di qualsiasi fibra e spessore, è una perfetta base per la creazione di molti oggetti di uso quotidiano.Questo materiale è davvero semplice da reperire...
Bricolage

Come realizzare il nodo di costrizione per giuntare una corda

Il nodo di costrizione è tra i migliori nodi di giunzione. È una tecnica che si adatta anche ad usi bizzarri: pensate che gli antichi greci lo usavano durante gli interventi chirurgici! È consigliabile utilizzare questo tipo di nodo quando l'estremità...
Bricolage

Come rivestire una sedia di corda

La sedia, senza dubbio è uno dei pezzi di arredamento che viene maggiormente usata, ed è per questo che ha bisogno di manutenzione continua per poter essere sempre efficiente. La tecnica del rivestimento a corda, oltre dare un grande soddisfazione per...
Bricolage

Come Intrecciare Una Corda A Stella Per Portachiavi

Intrecciare una corda rappresenta un'operazione che può essere definita arte, soprattutto quando con questi intrecci si riescono ad ottenere degli oggetti particolarmente utili, tra cui un portachiavi. A tal proposito, in questa semplice ed esauriente...
Bricolage

Come realizzare un cestino di corda

Oggetto grazioso e anche particolarmente utile all'interno dell’arredamento casalingo, considerando che viene realizzato per servire piccole prelibatezze in occasione di una cena con amici o parenti, il cestino fatto in corda o spago è un articolo...
Bricolage

Come realizzare una tenda con la corda e la carta colorata

Per la cameretta dei nostri bambini oppure semplicemente per le finestre della cucina, possiamo realizzare delle tende riciclando alcuni materiali, come ad esempio la carta colorata e la corda. In entrambi i casi, è possibile creare questi accessori...
Bricolage

Come Eseguire Il Trucco Della Corda Attraverso Il Collo

Tra i giochi di prestigio ce ne sono alcuni davvero molto belli che se ben eseguiti, diventano un vero e proprio rebus per i spettatori che assistono a questa performance. Un gioco di prestigio molto in voga negli anni passati e che vale la pena rispolverare...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con la corda

Avere nella propria abitazione un oggetto originale e unico è da sempre il sogno di ogni persona, in questo caso si parla di un lampadario quindi un elemento di grande impatto alla vista di parenti e amici. Realizzarlo non è difficile, basta avere un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.