Come cambiare le corde del banjo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il banjo è uno strumento musicale a corde di antichissime origini, che può presentarsi sia a quattro che a cinque stringhe. Occasionalmente, inoltre, è possibile anche trovarlo a sei corde. Presenta una sottile membrana tesa, situata su una cavità. La membrana è prevalentemente un pezzo di pelle di un animale, o in alternativa di plastica, che possiede una struttura circolare. Le prime forme di banjo sono state modellate dagli africani dell'America coloniale. Storicamente, infatti, questo strumento occupava un posto centrale nella musica afro-americana. Alcuni tipi di banjo possiedono una piastra risonatrice nella zona posteriore, la quale è stata progettata per proiettare il suono nella parte anteriore, e per conferire allo strumento un maggiore volume. Questo genere di banjo viene prevalentemente utilizzato nella musica bluegrass. I moderni banjo, solitamente, presentano delle corde metalliche e molto spesso la quarta stringa è avvolta con dell'acciaio o con una lega composta da bronzo e da fosforo. Inoltre, sono disponibili in commercio in una vasta varietà di forme. In questa guida andremo a spiegare, dettagliatamente ed in modo chiaro, come cambiare le corde del banjo.

24

Un banjo che presenta delle stringhe nuove e pulite comporta una migliore qualità a livello di suono e di tonalità. Per questo motivo è buona norma procedere ad una loro periodica sostituzione. Cambiare le stringhe del banjo rappresenta un'operazione abbastanza semplice e molto agevole da mettere in atto, contrariamente a quanto si possa pensare, e necessita di pochissimi minuti. Per prima cosa, è necessario rimuovere la vecchia stringa. Nel caso in cui le corde da cambiare sono più di una, vi consigliamo di sostituirne una alla volta. Successivamente, occorre inserire la nuova stringa, attraverso la cordiera, per poi agganciare la parte finale.

34

Per ottenere il giusto numero di avvolgimenti intorno al sintonizzatore, è consigliato contenere la stringa con le dita della mano sinistra, ed appoggiare quella destra sul sintonizzatore. Utilizzare la mano destra per raggiungere la corda al quinto tasto. Tirare la corda fino al palmo della mano, tentando di mantenere la stringa tra il secondo ed il terzo dito (indice e medio). Inoltre, è necessario ricordarsi di fare scivolare la corda tramite le dita della mano sinistra.

Continua la lettura
44

A questo punto, è necessario realizzare una curva di 90 gradi con la stringa, e segnare il punto con la mano sinistra. In seguito, sistemare la corda attraverso il sintonizzatore ed avviare la sintonizzazione, mantenendo sempre in tensione la stringa. È fondamentale stringerla fortemente, in quanto aiuta ad allungarla. Inoltre è importante ricordarsi che la stringa deve essere avvolta fino a quando non risulta essere adeguatamente stretta. Per concludere, una volta che la corda è in sintonia, è necessario tagliare l'estremità finale, avvalendosi delle tronchesi. L'operazione, in questo modo, è stata portata a termine in modo corretto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come sostituire le corde di una chitarra elettrica

Gli amanti della chitarra elettrica sapranno bene che questo strumento musicale richiede molta cura ed attenzione. Una delle operazioni che alle volte bisogna effettuare è quella della sostituzione delle corde. Per farlo, è necessario innanzitutto acquistare...
Altri Hobby

Come unire due corde con la legatura piana

Nel passato i nodi hanno assunto significati diversi da quello tecnico che hanno oggi a quello religioso: anticamente il nodo indicava un patto, un legame, un simbolo magico. Con un po’ di attenzione potete ritrovarlo anche all’interno di distintivi...
Altri Hobby

Come Unire Due Corde E Fare Un Cappio Fisso Con L'Impiombatura

I nodi da marinaio, si sa, sono una tecnica raffinata e difficile da imparare. Tutti i nodi si suddividono in varie categorie o "famiglie", a seconda del loro utilizzo. Questa guida si propone di spiegare il metodo, detto dell' Impiombatura, con il quale...
Altri Hobby

Come ricreare con due corde il nodo strop

Il nodo consiste in uno o diversi ravvolgimenti ed eventuali successive ripiegature di una corda su se stessa o in alternativa su un altro oggetto o corda alla quale, appunto, si deve legare. La conoscenza dei nodi è fondamentale in alcune attività...
Altri Hobby

Come cambiare colore ad un tappeto

Se decidete di rinnovare l'arredamento della vostra casa, potete acquistare dei nuovi accessori, oppure cambiare qualche piccolo particolare per dare l'impressione di qualcosa di nuovo nel design, come ad esempio cambiare colore ad un tappeto. In riferimento...
Altri Hobby

Come cambiare colore ad una borsa

In commercio esistono diverse tipologie di borse, dalle tonalità, forme e materiali differenti. Talvolta si cambia colore ad una borsa per correggere difetti o imperfezioni. In altri casi, si vuole semplicemente passare ad una colorazione che rispetti...
Altri Hobby

Come cambiare colore ad un abito

Un abito, oltre alla sua naturale funzione di rivestimento del corpo, rappresenta molto altro. Intorno al tema dell'abbigliamento ruota un mondo enorme, segnato da tante sfaccettature. Ma un abito diventa anche, per chi lo indossa, l'emblema della sua...
Altri Hobby

Come cambiare la batteria dell’orologio

Oggi la maggior parte degli orologi, per il loro funzionamento, necessitano di batteria, che possono essere una o due o di diverso tipo, a seconda del tipo di orologio. Un tempo invece gli orologi da polso o gli orologi a pendolo, anche se con un congegno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.