Come cambiare lo stoppino dello zippo

Tramite: O2O 25/09/2018
Difficoltà: media
16
Introduzione

Se avete un accendino del tipo zippo, e notate che lo stoppino è diventato troppo corto e quindi non vi consente più l'accensione è necessario sostituirlo. L'operazione non è affatto difficile, ma va eseguita in vari passi ben precisi vista la particolare struttura di cui si compone questo classico accendino. A tale proposito, ecco una guida con le istruzioni su come cambiare lo stoppino dello zippo.

26
Occorrente
  • Cacciavite
  • Stoppino
  • Pinzetta
36

Svitare il tappo della pietrina

Per cambiare lo stoppino dello zippo, per prima cosa è necessario tirare fuori il corpo macchina dalla sua custodia allo stesso modo di quando dobbiamo ricaricarlo. Fatto ciò, prendiamo un cacciavite con la lama di circa mezzo centimetro di larghezza e svitiamo il tappo che sorregge la pietrina. In questo caso è importante prestare attenzione a non far deformare la molletta elicoidale che è fissata sul fondo del tappo stesso. A questo punto possiamo procedere come descritto nel passo successivo della guida.

46

Inserire lo stoppino nello zippo

Dopo aver svolto l'operazione preliminare descritta nel passo precedente della guida, togliamo la protezione in feltro che si trova al di sotto dello zippo e che in genere contiene anche le pietrine di ricambio. Adesso con una pinzetta a punte sottili (da orologiaio o per le ciglia), rimuoviamo l'imbottitura di cotone idrofilo che si trova nella calettatura di alloggio del suddetto feltrino. In questo caso è importante prestare attenzione poiché non si tratta di un pezzo unico ma di tanti sovrapposti tra loro. Una volta rimossa l'imbottitura di cotone, possiamo notare che tra la parte alta dello zippo e il fondo dove c'era la suddetta imbottitura si intravede della luce. Da ciò si evince che si tratta del foro in cui va inserito lo stoppino. Quest'ultimo essendo sottile e di forma tubolare, va messo sempre con la pinzetta dall'alto verso il basso dello zippo facendolo scorrere sul fondo e lasciandone fuori solo un mezzo centimetro. A questo punto per sapere come procedere, vi conviene leggere il passo successivo della guida.

Continua la lettura
56

Caricare lo zippo

Una volta inserito lo stoppino nella sua naturale calettatura, si possono riposizionare sul fondo dello zippo i vari strati di imbottitura di cotone idrofilo incastrandoli tra loro in modo da formare un corpo solido e compatto. A questo punto possiamo aggiungere anche il feltrino di chiusura del fondo, dopodichè inseriamo la pietrina, seguita a ruota dalla molletta elicoidale attaccata al tappo. Quest'ultima poi l'avvitiamo, e subito dopo provvediamo a caricare lo zippo con la fiala di benzina. Facendo scoccare la scintilla, possiamo infine verificare se l'operazione di cambio dello stoppino è andata a buon fine.

66
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come cambiare la catena della motosega

La motosega è un attrezzo munito di propulsore a combustione interna a due tempi. Nella maggior parte dei casi, la sua alimentazione si concretizza tramite un mix di olio e benzina. Non mancano, tuttavia, modelli in grado di funzionare con un motore...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare il disco della smerigliatrice

Se avete una smerigliatrice elettrica dotata quindi di un apposito disco, quando quest'ultimo si consuma va ovviamente sostituito. L'operazione non è affatto difficile, ma tuttavia richiede alcune accortezze sia per quanto riguarda lo smontaggio che...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare le spazzole di un tassellatore

Il tassellatore elettrico è un'oggetto multifunzionale e molto semplice da adoperare. Serve per lavoretti 'fai da te', ma è utile anche per lavori più complicati quali demolizioni, scrostatura, ecc. È uno strumento in grado di martellare e perforare...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare l'olio della motosega

La motosega è un attrezzo fondamentale per andare a tagliare tronchi e rami presenti nel nostro giardino, proprio perché riesce a farci raggiungere questo fine, in un tempo limitatissimo, attraverso dei tagli netti. Di fondamentale importanza è tenere...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare il cavo del freno della bicicletta

La bicicletta tra le tante funzionalità ha ovviamente un impianto frenante, che si compone di un cavo che viene teso nel momento stesso che si aziona l'apposita pinza situata sul manubrio. Spesso capita tuttavia che bisogna sostituirlo in quanto si...
Materiali e Attrezzi

Come sbiancare il legno

Potrebbe capitare, che un giorno guardando il vostro arredamento non siate più soddisfatti di ciò che vedete. All'improvviso vi accorgerete di voler cambiare qualcosa, di vedere attorno ai voi dei piccoli mutamenti, come, ad esempio, cambiare colore...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare il mordente

La guida che andremo a sviluppare nei passi che, seguiranno la nostra piccola introduzione iniziale, andrà ad illustrare come utilizzare nel migliore dei modi il mordente. A volte ci si accorge che il nostro arredamento ha bisogno di una certa ventata...
Materiali e Attrezzi

Come ossidare il rame verde

Ci sono vari metodi per ossidare e di conseguenza cambiare colore al rame. A differenza del ferro che quando si ossida comincia a diventare ruggine, il rame invece reagisce formando una patina sulla superfice a cui seguirà il cambiamento di colore. L'esempio...