Come cambiare un interruttore volante

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nelle lampade da tavolo o da scrivania, ma anche in quelle da comodino, è presente l'interruttore volante che sostiene i passaggi di corrente a voltaggi alquanto bassi, infatti non vengono utilizzati per gli elettrodomestici. La motivazione è che quest'ultimi hanno una grossa quantità di energia elettrica per poter funzionare al meglio. L'interruttore nel caso si dovesse rompere perché può essere sostituito con estrema facilità, basta utilizzare un cacciavite che sia spaccato oppure a vite. Andando a sostituire l'interruttore autonomamente ci sarà un risparmio economico oltre a capire le tecniche per la manutenzione dei fili elettrici. La guida che segue farà capire come cambiare un interruttore volante.

26

Occorrente

  • cacciavite
  • interruttore nuovo
36

Lavorare in sicurezza

La prima cosa da fare, quando lavorate con la corrente, è staccare la lampada dalla presa, in modo da lavorare in sicurezza. Inoltre, avendo il cavo dell'interruttore libero da impedimenti, potrete lavorare in maniera più comoda. Esaminate ora il vostro interruttore da sostituire, in modo da capire come aprirlo. Solitamente gli interruttori hanno una vite nel retro, che basterà svitare con un cacciavite a croce o spaccato, a secondo della vite che il fornitore ha utilizzato. Se non ci sono viti, è possibile aprire l'interruttore facendo leva con il cacciavite spaccato. Una volta aperta la scatola dobbiamo mettere da parte quella superiore e lavorare con quella inferiore, in cui sono contenuti i fili.

46

Memorizzare i fili

All'interno del guscio dell'interruttore ci saranno due fili elettrici, andrà memorizzata la loro posizione visto che tornerà utile quando si dovrà rimontare. Uno dei due fili sarà lungo quanto il guscio, mentre l'altro è tagliato a metà e si regge con due morsetti. Occorrerà un cacciavite per liberare il filo dai morsetti così si sgancia dall'interruttore e può essere sfilato, a questo punto si prenderà il nuovo interruttore notando che è uguale al precedente così i fili andranno messi allo stesso modo. Si utilizzerà di nuovo il cacciavite per fissare il filo laterale ai morsetti.

Continua la lettura
56

Inserire i fili nello stesso ordine

Il filo che tagliava a metà il guscio va posizionato nella posizione esatta del vecchio interruttore che è stato memorizzato, fatto ciò si può anche richiudere. Qualora si notano dei fili a morsetti che hanno il rame rovinato, è buona cosa utilizzare fili nuovi e collegarli così si evitano di avere falsi contatti. Fatto ciò si può testare la lampadina e se l'esito è positivo vuol dire che si è svolto bene l'operazione, in caso contrario si dovrà controllare il collegamento tra il rame ed i morsetti. Se tale azione è fatta correttamente vuol dire che il problema è l'interruttore e quindi va sostituito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare un interruttore a muro

Gli interruttori a muro. Insieme a quelli cosiddetti a filo, costituiscono il più comune apparecchio per l'accensione e lo spegnimento delle lampadine a corrente elettrica nelle nostre case. Se di buona qualità hanno lunga vita ma a volte, per sovraccarichi...
Casa

Come cambiare un interruttore elettrico da parete

Nonostante sia omologato per far fronte al continuo utilizzo, un sovraccarico di energia o un uso troppo frequente, potrebbero causare un danno irreversibile all'apparecchio elettrico da parete e costringervi dunque a cambiare il dispositivo. Per evitare...
Casa

Come sostituire l'interruttore dell'abatjour

In qualsiasi abitazione ormai è presente almeno un'abatjour. Utili ad arredare le stanze e ad illuminare gli ambienti interni, a partire dalle più classiche, fino ad arrivare a quelle con un design avveniristico, queste lampade rappresentano un elemento...
Casa

Come collegare un interruttore a muro

Gli interruttori elettrici a muro di solito durano molto a lungo, ma bisogna sostituirli quando si logorano perché presentano un pericolo d'incendio. Un altro motivo per cambiare un interruttore è l'estetica della casa, modificando il colore o lo stile...
Casa

Come sostituire un interruttore a filo

Al giorno d'oggi in casa oltre agli interruttori da parete ne troviamo molti cosiddetti a filo, come ad esempio quelli collegati a delle piantane oppure a dei piccoli lumi da appoggio. Spesso capita però che l'interruzione del filo non ci consente di...
Casa

Come sostituire un interruttore nell’impianto elettrico di casa

Se nella propria abitazione si ha realizzato da pochissimo tempo un impianto elettrico secondo le normative vigenti, cambiare una presa o un interruttore è molto più semplice, dal momento che è possibile intervenire singolarmente su qualsiasi parte...
Casa

Come montare un interruttore a filo

Esistono diversi tipi di interruttori per poter accendere le luci della propria abitazione, ognuno è studiato appositamente per il tipo di illuminazione che viene montata. Uno di questi è l'interruttore a filo. L'interruttore a filo è un tipo di interruttore...
Casa

Come sostituire l'interruttore del ventilatore a soffitto

Soprattutto nel periodo estivo, il corretto funzionamento di un ventilatore risulta senza dubbio fondamentale per alleviare l'afa e il calore della stagione calda. I ventilatori posti sul soffitto sono provvisti di un piccolo interruttore che funziona...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.