Come canalizzare una stufa a pellet

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La stufa a pellet è un apparecchio molto utilizzato negli ultimi anni, è molto simile alla stufa a legna ma utilizza il pellet come combustibile. La stufa a pellet, è in grado di riscaldare un ambiente in breve tempo. È importante però, capire quale metodo usare per canalizzare o distribuire bene il calore di una stufa a pellet per poter riscaldare bene tutta la casa. Con la stufa a pellet è possibile riscaldare tutta la casa attraverso una rete di tubi centralizzati, che diffondono l’aria calda proveniente dalla combustione del pellet. Solitamente, i tubi possono riscaldare ambienti piuttosto ampi, ma non riescono a riscaldare abitazioni a più piani perché la valvola di distribuzione della stufa, farebbe un rumore assordante per l'aumento di potenza. È comunque possibile distribuire in modo omogeneo il calore in tutte le stanze, con la possibilità di regolare la temperatura in modo autonomo nei diversi ambienti. Eccovi dunque una descrizione su come canalizzare al meglio una stufa a pellet.

27

Occorrente

  • Tubi specifici
  • Cartongesso
  • Accessori per eliminare la fuliggine
37

Creare un sistema di evacuazione dei rifiuti

Per prima cosa, è importante sapere che la stufa va sempre posizionata su un piano in grado di proteggere il pavimento, per evitare di rovinare le piastrelle con il calore. La prima cosa da fare per canalizzare una stufa di questo tipo, è creare un impianto per eliminare i rifiuti attraverso l'utilizzo di un tubo piazzato sulla parete, che può essere collegato ad una canna fumaria che avete già installato in casa, che va prima naturalmente pulita utilizzando degli attrezzi specifici per eliminare la fuliggine presente. È anche possibile costruire una canna fumaria lungo un muro esterno con tubi a doppia parete in acciaio inox coibentato. E’ consigliato costruire alla base della canna fumaria uno sportello per la raccolta della fuliggine che si forma durante il funzionamento della stufa.

47

Utilizzare dei tubi in polibutilene

Per la canalizzazione da creare all'interno dell’abitazione, prima venivano usati tubi metallici, ora quasi del tutto sostituiti con particolari tubi moderni realizzati spesso in plastica, in polibutilene e polipropilene resistenti alla corrosione e a fenomeni di elettrolisi. I tubi devono essere posizionati a terra, sotto il pavimento per una maggiore sicurezza e per una maggiore comodità nelle stanza da riscaldare.

Continua la lettura
57

Sistemare i tubi lungo le pareti

Un altro metodo molto usato è quello di sistemare i tubi lungo le pareti sempre per evitare di occupare troppo spazio, oppure è consigliabile creare delle finte colonne, archi o pareti in cartongesso a proprio piacimento di diverse dimensioni e colori dove far passare i tubi per mantenere ordine in casa, camuffare la presenza dei tubi e non averli a vista.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una buona canalizzazione, dipende dal montaggio dei tubi nelle zone specifiche da riscaldare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come coprire i tubi della stufa a pellet

In inverno è spesso un problema trovare un modo per ripararsi dal freddo, specialmente in zone di montagna e nelle zone nordiche. Le soluzioni esistono, ma spesso sono abbastanza costose e poco convenienti per il nostro portafogli, quindi si cercano...
Casa

Come collegare i tubi della stufa a pellet

I vecchi caminetti a legna sono belli e accoglienti ma ormai superati dalle nuove tecnologie che permettono di riscaldare la propria abitazione abbattendo notevolmente i costi. Tra queste c'è la stufa a pellet. I vantaggi che essa presenta rispetto ad...
Casa

Come installare una stufa a pellet

La stufa a pellet è un'ottima alternativa alle stufe al gas, camino o altri tipi di riscaldamento. Il costo è molto basso ed il rischio di causare incendi è ridotto. Avere una stufa a pellet dunque garantisce un ottimo riscaldamento per tutta la casa...
Casa

Come pulire la stufa a GAS

Un elettrodomestico di cui non si può fare a meno è sicuramente la stufa a gas, molto diffusa specialmente nelle abitazioni non raggiunte dalla rete di distribuzione del metano. Quella più comune è la nota stufa a GPL con la bombola, dotata di pannello...
Casa

Pellet di qualità: come riconoscerlo

Il pellet è un particolare tipo di combustibile, ricavato dalla segatura e successivamente compattato in elementi dalla forma cilindrica. Questo combustibile viene venduto a un costo molto inferiore rispetto alla classica legna, proprio perché viene...
Casa

Come costruire una stufa economica

In questa guida, che abbiamo ben pensato di proporre, vogliamo tentare di aiutare tutti coloro che amano il fai da te ed anche mettere in pratica la propria fantasia e voglia di fare, ad imparare come costruire, nella maniera più semplice possibile,...
Casa

Come produrre il pellet a partire dalla segatura

Se avete scelto come metodo di riscaldamento la stufa a pellet ma volete risparmiare sull'acquisto di questo materiale potete, in poche semplici mosse realizzarlo in casa. Con il fai da te il processo non risulta per niente complicato ed anzi è alla...
Casa

Come scegliere il pellet

Il pellet è un combustibile rinnovabile, pulito ed economicamente stabile. Un buona soluzione insomma, per chi volesse produrre un caldo nel rispetto dell'ambiente. Le prestazioni di camini o stufe, tuttavia, risentono spesso della qualità del combustibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.