Come centrare una ruota di biciclette

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Compriamo una bicicletta usata ma ci rendiamo conto che, anche se a prima vista sembrava a posto, la ruota non è molto dritta. Oppure dopo anni che la usiamo, saltiamo dal marciapiede e prendiamo dei fossi per strada le ruote della nostra bici non sono più dritte come all'inizio e andiamo tutti storti. Non vogliamo però portarla dal biciclettaio perché non vogliamo spendere, per cui decidiamo di risistemarci da soli le ruote della nostra bicicletta.
In questa guida vedremo come centrare la ruota delle biciclette: non è un lavoro tecnicamente difficile, ma lungo e noioso. Per cui prendetevi un pomeriggio intero e armatevi di pazienza, molta pazienza!

29

Occorrente

  • chiave inglese da 3-4 mm
  • dima o metro
  • alette di carta
39

Prendiamo la nostra bicicletta e capovolgiamola. Osserviamo le ruote non lateralmente ma in linea con esse e facendole girare manualmente, in modo da verificare se sono dritte. Se il risultato non ci soddisfa allora rimuovere la camera d'aria e il copertone, in modo da lavorare sullo scheletro della ruota spoglia, cosa che agevolerà moltissimo il lavoro.

49

Prima di spiegare come fare, osserviamo un attimo la nostra ruota, altrimenti sarà difficile capire dove agire. L'elemento che ci interessa sono i raggi, che partono dalla flangia nel mozzo e si innestano poi nel cerchio della ruota, in cui risultano tenuti in tensione dai nottlini filettati.
Occorre poi osservare che esistono raggi sinistri, che si innestano sulla parte sinistra della flangia, e raggi destri, viceversa.

Continua la lettura
59

Ora analizzate raggio per raggio. Fatelo vibrare per capire se è lento oppure ben teso: se il suono è acuto allora va bene, il raggio è ben teso, se invece il suono è più cupo e sordo allora risulta essere lento. Ogni volta che incontrate un raggio lento prendete la vostra chiave inglese e ruotate in senso orario per aggiungere tensione, di un quarto di giro per volta. Provate a "risuonare" il vostro raggio e ripetete l'operazione finché il suono non sarà acuto.

69

A questo punto dovreste ricontrollare la centratura laterale. Se non disponete di un calibro, potrete utilizzare delle semplici alette di carta da porre a distanza ravvicinata dalla ruota. Fatela girare: se toccherà l'aletta destra allora la ruota è spostata a destra, se invece tocca quella sinistra è spostata a sinistra.
Nel caso sia spostata verso destra, dovrete aumentare la tensione dei raggi sinistri per spostare la ruota verso quella direzione, sempre di un quarto di giro per volta. Verificate bene in quale punto la ruota tocca l'aletta, perché non dovrete agire su tutti i raggi sinistri ma solo su quelli immediatamente precedenti e successivi al punto di contatto. Viceversa se invece tocca a destra.
Ripetete la prova per vedere se la centratura laterale ora va bene, altrimenti continuate ad agire sui raggi finché non avrete raggiunto il risultato desiderato.

79

Controllare la campanatura senza dima è invece piuttosto complicato, ma potrete comunque prendere le misure semplicemente con un metro: smontate la ruota e misurate esattamente, al millimetro, la distanza che intercorre tra il cerchio in un punto e il suo esatto opposto passando sopra il mozzo. La ruota pende verso il lato in cui la misura risulta essere minore.
Se la ruota tende a destra, dovrete fare un quarto di giro in senso orario a tutti i nippolini del lato sinistro, viceversa se la ruota tende a sinistra. Ripetere la misurazione e, se non siete soddisfatti, la regolazione. Se un quarto di giro fosse troppo, allora agite con sezioni di giro ancora più ridotte.

89

Infine controllate la campanatura orizzontale. Prendete un aletta di carta e ponetela a brevissima distanza dal cerchio, non lateralmente ma verso l'alto. Fate girare la ruota: se si allontana o tocca l'aletta allora la ruota non è perfettamente tonda ma è ovalizzata.
Nei punti in cui la ruota tocca l'aletta i raggi sono meno tesi che altrove, per cui dovete fare un quarto di giro in senso orario ai due raggi immediatamente precedente e successivo al punto di contatto: è un raggio destro e un raggio sinitro. Se la ruota si allontana, invece, dovrete fare un quarto di giro in senso antiorario, perché in quel punto i raggi sono più tesi, sempre al raggio destro e al raggio sinistro immediatamente precedente e successivo.
Ripetete l'operazione finché la ruota non risulta a filo dell'aletta, senza mai toccarla e senza mai allontanarsene.

99

Infine, ripetete tutte le operazioni: centratura laterale, campanatura e centratura orizzontale, finché non otterrete il giusto compromesso in tutte e tre le situazioni.
Quando sarete soddisfatti potrete rimontare camera d'aria e copertone e, una volta opportunamente gonfiata, rigirare la vostra bici, ora con le ruote perfettamente dritte.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come decorare un giubbino di jeans in stile orientale

Lo stile orientale è una forma di espressione che affascina molte persone. Con il suo tocco esotico attrae molti suoi appassionati alla propria cucina, al proprio tipo di arredamento, al proprio genere di maquillage ed anche al suo tipo di abbigliamento....
Altri Hobby

Come fare un Kusudama Flower

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, a capire come poter fare un Kusudama Flower che altro non sono che degli splendidi fiori in 3D realizzati con la famosa tecnica orientale dell’origami. In Giappone, in occasione...
Bricolage

Come realizzare un elmo in finto acciaio per Carnevale

Se amate i travestimenti oppure volete realizzare qualche accessorio per la festa di un bambino, ecco una proposta per un costume di Carnevale fai da te. Non servono particolari doti per realizzare un bellissimo elmo di cartone: con pochi euro potrete...
Bricolage

Come fare palline di Natale con i dischetti

Il Natale stimola la nostra creatività in mille maniere e in tantissimi campi: per gli addobbi, per la cucina, per i regali da fare. Nella guida di seguito vedremo dei semplicissimi passi per la realizzazione delle palline di Natale con il feltro partendo...
Materiali e Attrezzi

Come centrare i raggi di una ruota

Centrare i raggi di numero leggermente superiore a "30" di una ruota della propria bicicletta da città o Mountain Bike (MTB) rappresenta un'operazione estremamente utile non soltanto per migliorare le sue prestazioni di guida, ma anche e soprattutto...
Bricolage

Come Realizzare La Strega Su Scopa: origami

Lasciati stregare da questo tipo di hobby e impara sin da subito a usare l'arte dell'origami. All'inizio potrà risultare complicato, perché comunque per realizzare, tramite origami, una strega su scopa, richiede almeno un pizzico di esperienza di base,...
Altri Hobby

Come realizzare girasoli origami

Quella degli origami è un'arte tanto antica e tradizionale, quanto ancora diffusa e praticata. Fare origami consiste nell'usare fogli di carta e cartoncino, bianchi o colorati, per creare piccole figure come animaletti, oggetti o persone. Il risultato...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una rastrelliera per biciclette

L'utilizzo del biciclo o come meglio dire della "famosa" bicicletta, già da parecchi anni è entrata nella nostra quotidianità e la troviamo infatti in quasi tutti gli appartamenti italiani e non. Ma questo velocipede nonostante sia molto richiesto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.