Come chiudere i buchi dei tarli

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molti amanti dell'antiquariato rimangono delusi e frustrati quando scoprono che i tarli hanno danneggiato i loro mobili antichi; questo non solo ne sminuisce l'aspetto, ma può anche svalutarli. Ciò succede poiché i mobili antichi invecchiano, passando da proprietario a proprietario, da casa a casa e, a un certo punto, durante lo stoccaggio o il trasloco, possono essere esposti a questi parassiti. È probabile, inoltre, che il mobile antico non sia mai stato trattato con un conservante per legno nel suo processo di fabbricazione, il che significa che non è immune ai tarli. Tuttavia, è possibile comunque intervenire e riparare i danni. Vediamo allora come chiudere i buchi dei tarli.

26

Occorrente

  • Mastice per legno
  • Anti-tarlo
  • Carta vetrata
  • cera d'api
36

Applicazione dell'anti-tarlo

Il modo più efficace per ripristinare il legno danneggiato dai tarli è chiedere consiglio agli specialisti del restauro, i quali sono addestrati a riportare l'integrità strutturale e l'estetica dei mobili in legno che sono stati colpiti da un'infestazione di tarli. Tuttavia, se si desidera curare personalmente il legno, esistono metodi efficaci che eliminano l'infestazione. In primo luogo, se possibile, applicare un anti-tarlo nell'area dei fori (sarà necessario rimuovere eventuali cere o vernici in modo che il trattamento possa penetrare nel legno). Poi, una volta asciutto, sciogliere la cera d'api, sfumarla nel colore del legno e riempire i buchi. Questa è una rapida soluzione estetica, ma non garantisce una protezione prolungata poiché si trattano solo le aree localizzate.

46

Trattamento di danni minori

Quando si trattano i mobili, è imperativo che il trattamento venga applicato sul legno stesso, in modo che eventuali rivestimenti precedenti (ad esempio cere, oli e vernici) vengano rimossi, consentendo al prodotto di penetrare nel legno ed eliminare i tarli. L'insetticida è efficace contro tutte le fasi della vita dei parassiti e può essere applicato ai mobili con un pennello o a spruzzo.

Continua la lettura
56

Trattamento dei danni eccessivi

Anche in questo caso bisogna applicare il trattamento per i tarli nello stesso modo descritto in precedenza. Ma se il danno ai mobili antichi è eccessivo e il colore del legno è difficilmente eguagliabile, è possibile utilizzare il mastice per legno. Carteggiare il legno non finito con la carta vetrata e raccogliere la segatura e mescolare la colla con un abbassalingua fino a raggiungere la consistenza giusta. Inserire la miscela nei fori ed asciugare immediatamente l'eccesso con un panno umido. Lasciare asciugare la miscela ed eseguire eventuali ritocchi, se necessario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Tarli: come trattare il mobile

I mobili in legno sono molto eleganti ed hanno un fascino che non passa mai di moda, ma allo stesso tempo sono estremamente delicati. Infatti questi richiedono manutenzione e cura, altrimenti si rischia di rovinarli in modo irreparabile. Uno dei nemici...
Casa

Come eliminare i tarli dal mobile in legno

Alcune volte, potrebbe succedere che un determinato mobile di antiquariato in legno (il quale fa la propria splendida figura nel vostro salone, grazie alla sua raffinatezza) si stia progressivamente "bucherellando", formando degli effetti indesiderati...
Casa

Come eliminare i tarli dai mobili

Hai un mobile antico, o semplicemente una vecchia macchina da cucire attaccata dai tarli e non sai come eliminarli? Fai come ho fatto io: un trattamento antitarlo ha evitato che la mia macchina da cucire si trasformasse in un colabrodo. Il tarlo è un...
Casa

Come eliminare i tarli dalle travi dei soffitti alti

I tarli sono degli insetti parassiti che si nutrono del legno, difficili da eliminare, che rovinano qualunque oggetto ligneo, come le travi dei soffitti alti. Questi piccoli parassiti creano tantissimi e quasi microscopici fori nelle travi di legno del...
Casa

Come riparare i buchi delle pareti

Quante volte ci sarà capitato di cambiare in una stanza la disposizione dei mobili e di conseguenza anche dei quadri, i quali purtroppo lasceranno sulla parete i buchi dei chiodi che li supportavano; mentre i mobili lasceranno sulla parete l'alone che...
Casa

Come tappare buchi e fessure

Le pareti in muratura con il tempo sono soggette ad incrinarsi e presentano fessure che oltre a rilasciare polvere possono anche far proliferare insetti e scarafaggi. Anche i buchi sono abbastanza dannosi e soprattutto antiestetici, spesso causati da...
Casa

Come Riparare Buchi E Sfrisature Sui Mobili Impiallacciati

Molte persone possiedono all'interno delle rispettive case mobili impiallacciati. Poter riparare a qualsiasi inconveniente possibile, come ad esempio i buchi e le crepe, bisogna dare vita a vere e proprie "pezze". Tali riparazione si effettuano in maniera...
Casa

Come appendere un quadro senza fare buchi al muro

Appendere un quadro ad un muro è un’operazione relativamente semplice, basta infatti un chiodo ed un martello ed il gioco è fatto. Ma se non è possibile fare buchi alle pareti, perché realizzati in materiali troppo duri o la superficie non permette...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.