Come chiudere un lavoro a maglia tubolare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La maglia tubolare, denominata anche maglia doppia, è una particolare tipologia di lavorazione dove le maglie vengono inizialmente avviate e successivamente chiuse differentemente rispetto al solito. Questi due nomi sono giustificati dal fatto che in realtà si tratta di un duplice lavoro, poiché il tutto viene svolto su due strati, facendo assumere alle vostre creazioni la forma di un tubo in cui sarà anche possibile passare un elastico oppure un nastrino colorato.
Nei passaggi della seguente guida vi mostrerò il procedimento su come bisogna chiudere correttamente un lavoro a maglia tubolare.

27

Occorrente

  • Ferri da lana
  • Ago grosso a punta arrotondata
  • Lana o cotone
37

Metodo più utilizzato per la chiusura di un lavoro a maglia tubolare

Innanzitutto per la chiusura di un lavoro a maglia tubolare sarà necessario eseguire un procedimento particolare, e chiudere mediante l'utilizzo di due ferri rappresenta il metodo più facile e il più utilizzato. Occorrerà un grande ago da lana con una punta arrotondata e dopo aver terminato l'ultimo ferro a maglia tubolare bisognerà ritagliare il filo per una lunghezza adeguata a chiudere tutte le maglie.

47

Suddivisione della maglia in due parti

Successivamente dovrete sfilare la maglia dal ferro e, cosi facendo, vi accorgerete che quest'ultima si dividerà in due parti, ciascuna delle quali dovrà essere introdotta su un ferro: da un lato saranno presenti tutte le maglie al dritto, mentre dall'altra parte ci saranno tutte quelle al rovescio.
Adesso le operazioni che bisognerà compiere per continuare la chiusura del vostro lavoro sono inserire il filo di lana e lasciare cadere la maglia dal ferro.

Continua la lettura
57

Introduzione dell'ago nelle maglie al dritto e al rovescio

Dopodichè, per proseguire con la chiusura del vostro lavoro, dovrete infilare l'ago nelle prime due maglie del ferro dietro, facendo molta attenzione a passare il filo dall'esterno nella medesima maglia da dove è entrato e uscendo da quella accanto dall'interno. Mi raccomando di lasciar cadere entrambe dal ferro. Ritornate sul ferro davanti ed entrate con l'ago nella prima maglia dall'esterno e nella maglia accanto dall'interno. Fatto ciò lasciate cadere il tutto dal ferro.
Come passaggio finale dovrete ritornare nel ferro dietro, entrare dall'esterno nella maglia appena caduta dal ferro precedente e uscire dall'interno della maglia sul ferro, lasciandola cadere a sua volta. Infine continuate l'operazione finché non avrete chiuso tutte le maglie.
Se anche voi adorate lo "sferruzzamento" e non vi siete mai cimentati con la maglia tubolare o siete soltanto alle prime armi vi consiglio di mettervi subito al lavoro e cominciare a immergervi nel mondo dell'handmade.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come chiudere un lavoro a maglia

Per molte donne lavorare a maglia rappresenta un hobby che può trasformarsi in un vero e proprio lavoro impegnativo e ricco di soddisfazioni. Per chi è alle prime armi, però risulta spesso molto difficile comprendere alcuni principi basilari del lavoro...
Cucito

Come fare la maglia tubolare

Se si ama la maglia o se si vuole iniziare a fare qualcosa con l'ormai desueta tecnica del lavoro a maglia si deve assolutamente imparare il procedimento della maglia tubolare chiamato anche doppia maglia perché permette di lavorare su due strati facendo...
Cucito

Come iniziare il lavoro a maglia

Ecco una guida, semplice e veloce, mediante il cui aiuto concreto, poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per iniziare il lavoro a maglia, nel modo più elementare possibile. Dobbiamo dire che lavorare a maglia, è molto bello, perché ci da...
Cucito

Come eseguire il punto invisibile con il lavoro a maglia

La maglia è un'arte che si basa sull'utilizzo di entrambe le mani, nella quale le maglie vengono lavorate da un ferro all'altro da sinistra verso destra. La coordinazione tra mani ed occhi è molto importante per cimentarsi in questo tipo di lavorazione....
Cucito

Come inserire le perline nel lavoro a maglia

Migliorare un capo d'abbigliamento lavorato a maglia inserendo le perline, lo abbellisce e, in modo particolare, avrete la soddisfazione di aver realizzato un capo tutto vostro e con la vostra fantasia. Non avrete che l’imbarazzo della scelta; ciò...
Cucito

Come fare i bordi nel lavoro a maglia

Il lavoro a maglia è tra gli hobby preferiti di molte persone, in quanto attraverso questa grande passione si possono creare numerosi capi di abbigliamento e accessori alla moda. Realizzare qualcosa con le proprie mani è sempre una bella soddisfazione...
Cucito

Come eseguire gli aumenti esterni e interni nel lavoro a maglia

Il lavorare a maglia è un hobby praticato fin dai tempi antichi in tutto il mondo; lo si attribuisce solitamente al sesso femminile, ma trova campo anche per quello maschile. Pur non riuscendo a risalire alla data esatta in cui sono stati fatti i primi...
Cucito

Come aggiungere una frangia a un lavoro a maglia

La frangia è senza dubbio quel tocco in più che si può dare ad un capo realizzato a mano, a maglia o a uncinetto, già di per sè prezioso per il fatto di essere un lavoro artigianale. Che si tratti di una sciarpa, una coperta o un poncho, aggiungere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.