Come chiudere un termosifone che perde acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno degli inconvenienti domestici più comuni e fastidiosi è senza dubbio rappresentato dalla perdita di acqua da un termosifone. Soprattutto durante la stagione invernale, periodo nel quale il calorifero svolge la sua funzione più importante, avere un impianto non efficiente può rappresentare un problema davvero piuttosto serio. In attesa dell'arrivo di un tecnico, quali sono le operazioni che dovrete svolgere per mettere in sicurezza il vostro termosifone onde evitare che la perdita vi possa creare ulteriori problematiche? In questa guida vi spiegheremo passo dopo passo come chiudere un termosifone che perde acqua.

26

Occorrente

  • Chiave esagonale, chiave inglese, guanti in lattice, un bicchiere, una bacinella
36

Per prima cosa occorre analizzare il motivo per il quale il termosifone perde acqua e comportarsi a seconda della causa. Se il termosifone produce acqua, provate innanzitutto ad assicurarvi che le due valvole, poste in alto e in basso del calorifero, siano ben avvitate. Se così non fosse, chiudete del tutto le due valvole, stringendole sino al punto massimo. Qualora vi doveste accorgere che la perdita non fosse risolta, occorrerà quindi agire nel modo che vi descriveremo qui in avanti e che vi consentirà di chiudere nel modo più sicuro il vostro calorifero.

46

Controllate innanzitutto il punto esatto in cui avviene la perdita e cercate di circoscrivere quindi il problema. Per prima cosa dovrete chiudere le due valvole. Questa operazione si rende necessaria per isolare il termosifone dal resto dell'impianto di riscaldamento. Vi consigliamo di chiudere la valvola superiore utilizzando semplicemente la mano. La valvola di sotto potrà essere chiusa, invece, avvalendovi di una chiave esagonale. Questa operazione è valida sia nel caso doveste disporre di un termosifone centralizzato sia di uno autonomo, con presenza quindi, di una caldaia.

Continua la lettura
56

Successivamente sarà necessario aprire la valvola di sfiato, affinché non vi sia più pressione all'interno del termosifone e raccogliere in un capiente bicchiere tutta l'acqua che eventualmente fuoriuscirà. La valvola di sfiato è posta di solito nella parte alta a sinistra o a destra del termosifone. Prestate particolare attenzione durante questa operazione, perché l'acqua che uscirà avrà un getto molto potente. Eliminata la pressione, aprite i dadi delle due valvole che tengono collegato l'impianto al calorifero. Per fare questo, utilizzate una chiave inglese. Anche in questo caso sistemate sotto ai dadi una bacinella per far confluire tutta l'acqua che uscirà. Il vostro intervento si può considerare terminato. Avrete così chiuso e messo in sicurezza nel modo migliore un termosifone che perde acqua. Non vi rimane altro da fare, ora, che attendere il tecnico per riparare o sostituire il vostro calorifero soggetto a perdite di acqua.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllate sempre il punto esatto in cui avviene la perdita e prestate attenzione al getto potente dell'acqua che fuoriesce dalla valvola di sfiato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Cosa fare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le svariate faccende che possiamo fare in casa, stirare i capi è sicuramente una delle più noiose, oltre che faticose. Certi tessuti richiedono più attenzione rispetto agli altri, e alcune pieghe sono difficili da appianare. Magliette, camicie,...
Casa

Come Chiudere L'Acqua In Casa

Se vi rendete conto di non sapere come chiudere l'impianto idraulico di casa vostra è meglio che cerchiate di individuare subito la collocazione dei rubinetti d'arresto. Infatti saper bloccare repentinamente il flusso dell'acqua, nel caso in cui un tubo...
Casa

Come rimediare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le varie faccende di casa, stirare i capi è una delle più faticose e noiose. Alcuni tessuti richiedono più attenzione di altri e certe pieghe sono difficili da appianare. Camicie, magliette, felpe e pantaloni hanno però bisogno della piastra calda...
Casa

Cosa fare se la lavastoviglie perde acqua

Avete scoperto una pozza d'acqua davanti alla vostra lavastoviglie? Spesso questo è un problema relativamente facile da risolvere. Nella migliore delle ipotesi, tutto ciò che dovrete fate è stringere un paio di raccordi o regolare l'altezza della lavastoviglie...
Casa

Come riparare un rubinetto che perde acqua

Gli impegni casalinghi non si esauriscono mai; se a questi, poi, si aggiungono degli inconvenienti domestici, il lavoro non fa che complicarsi e richiede l'intervento di un esperto. Nel caso in cui, all'improvviso, il vostro rubinetto dovesse gocciolare...
Casa

Come riparare il condizionatore che perde acqua

Il condizionatore d'aria a seguito della condensa, genera molta acqua che proviene dalla serpentina di raffreddamento. A volte capita che il deflusso non avviene in modo regolare nelle apposite condotte che conducono allo scarico, e ciò è dovuto...
Casa

Come riparare la grondaia che perde acqua

Grondaie e pluviali raccolgono e portano via l'acqua piovana che altrimenti cadrebbe giù dal tetto, andando ad erodere e macchiare la pavimentazione, la ringhiera e gli altri oggetti sottostanti. La l'aspetto più importante delle grondaie e che formano...
Casa

Come aggiustare la vaschetta del wc che perde acqua

Un'abitazione richiede diversi lavori di manutenzione, ed anche se piccoli sono sempre seccanti, molto spesso sono anche impreviste. Ovviamente sono situazioni che andranno risolte. Potrà capitare, che la vostra vaschetta del Wc continua a mandare acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.