Come coibentare le tubature

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se nella vostra zona, durante il periodo invernale le temperature tendono a scendere molto, sopratutto se sotto zero, allora sicuramente avete notato che potete incorrere al fastidioso problema delle tubature ghiacciate. Per evitare che succeda ciò, si possono adottare delle particolare tecniche che andranno a proteggere i tubi. Inoltre con questa precauzione non si correrà più il rischio che le le tubature possano gonfiarsi a causa del ghiaccio che al loro interno si espande, rompendole. Questa tecnica si chiama coibentazione.
Vediamo quindi di seguito come coibentare le tubature.

27

Occorrente

  • Lamiera zincata
  • Poliuretano espanso
37

Come abbiano già accennato nell'introduzione, il gelo è molto probabilmente il nemico numero uno delle tubature d'acqua, sopratutto se essa tende a stare ferma non scorrendo. Infatti se la temperatura scende sotto il livello dello zero, l'acqua contenuta sia nei tubi esterni che quelli interni, se non si trovano in ambienti riscaldati, si può congelare ostruendo il passaggio dell'acqua. Inoltre se non si agisce in fretta, a causa dell'espansione di volume dell'acqua congelata, si potrebbero persino rompere.

47

Se dunque avete un impianto che potrebbe incorrere in questi problemi, si consiglia di prendere delle precauzioni. In commercio potete trovare dei materiali testati e studiati di coibentazione che permettono di tenere al caldo i tubi anche nei inverni più rigidi. Parliamo delle guaine o lane in vetro, che però hanno un loro costo. Se decidete di non optare per questo tipo di soluzioni, si consiglia sempre di avere l'accortezza di svuotare le tubature quando si danno delle temperature molto basse nel servizio meteorologico. Svuotate anche i radiatori di riscaldamento se non li usate, perché potrebbero spaccarsi. Le tubature si ghiacciano principalmente quando fanno parte delle costruzioni che non vengono utilizzate frequentemente. Di solito parliamo dei locali secondari oppure delle case da vacanza. In questi casi si consiglia sempre di chiudere la valvola generale dell'acqua che sta immediatamente dopo il contattore. Facendo cosi diminuirete la pressione nei tubi evitando che durante l'inverno il ghiaccio al loro interno possa crescere di volume rompendoli.

Continua la lettura
57

Comunque si consiglia sempre se possibile di coibentare le tubature esterne, perciò se non potete al momento dotarvi del vetro di lana e simili, seguite i passaggi successivi per ottenere una protezione efficace: procuratevi della lamiera zincata che dovrete sagomare di forma arcuata. Procuratevi anche del poliuretano espando che avrà la funziona da collante e ammortizzatore. Quindi successivamente spruzzare del poliuretano sulla parte interna della lamiera zincata e avvolgete le tubazioni. Complimenti, avete ottenuto una coibentazione rudimentale che proteggerà le vostre tubature dal freddo inverno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa è solo una soluzione temporanea, se avete la necessità della coibentazione a lungo termine meglio munirsi di prodotti più adatti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

I migliori pluviali circolari

Per chi ha dimestichezza con le riparazioni idrauliche, è naturale conoscere i tubi pluviali. Si tratta di tubature o comunemente chiamate grondaie in grado di raccogliere le acque piovane e di lasciarle scivolare dal tetto. Le tegole fanno infatti scivolare...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere una vasca da bagno in acciaio

Quando si eseguono dei lavori di ristrutturazione del bagno, che si tratti di rinnovarlo o di adibire la stanza a un altro scopo, si ha la necessità di rimuovere i sanitari per fare spazio a quelli nuovi o per accedere agevolmente alle pareti o alle...
Materiali e Attrezzi

Come fissare la lana di roccia al muro

La lana di roccia è un particolare silicato amorfo che si ricava dalla roccia; esso viene utilizzato in edilizia per coibentare le pareti. L’isolamento termico e acustico che si realizza con questo tipo di copertura prevede costi abbastanza contenuti....
Materiali e Attrezzi

Come installare i tubi di rame flessibili

Nella ristrutturazione di una casa è molto importante aggiornare o sostituire i componenti ormai rotti o datati. La cosa importante è sempre informarsi su quali sono gli accessori di ultima generazione migliori per la casa così da ottimizzare non solo...
Materiali e Attrezzi

Come isolare il basculante del garage

Se abbiamo un garage sul cui uscio è installata una porta con il sistema basculante, ci sono alcuni importanti accorgimenti da fare per isolarlo, in modo che possa sempre funzionare e non imbrattarsi di fango quando piove, così come rompersi in caso...
Materiali e Attrezzi

Consigli per la scelta di un pluviale in pvc

L'acqua piovana rappresenta una della maggiori cause d'infiltrazione nelle nostre case ed è quindi importante progettare un ottimo sistema per incanalarla. Proprio a questo servono i pluviali (comunemente chiamati grondaie) che con il loro opportuno...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un tubo in PVC flessibile rotto

Uno dei problemi più fastidiosi che potrebbe colpire un'abitazione è la rottura di una tubatura. Nello specifico, il tubo in PVC (polivinilcloruro), disponibile sia nella versione liscia che corrugata, è uno dei materiali che risente maggiormente di...
Materiali e Attrezzi

Come fare manutenzione all'addolcitore

Gli addolcitori sono degli strumenti utilizzati in ambito idraulico, per prevenire e contrastare la "durezza" dell'acqua. Per "Acqua Dura" si intende quella che presenta un'elevata concentrazione di sali minerali, tra cui il magnesio ed il calcio. Quando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.