Come collegare una lampadina con un solo interruttore

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tante volte ci troviamo a dover realizzare quei piccoli lavori di casa, che non sempre richiedono il possesso di elevate competenze tecniche, ma che per timore o inezia, ci portano a scomodare il professionista di turno ed ad effettuare spese superflue. Nella maggior parte dei casi, tali operazioni si rivelano più semplici del previsto; basta semplicemente possedere qualche nozione di base e un po' di senso pratico, per realizzare da soli i nostri lavoretti domestici, risparmiando così tempo e denaro. In questa guida mostrerò come collegare una lampadina mediante un solo interruttore; questa soluzione è impiegata solitamente quando vogliamo illuminare una stanza, in cui prevediamo un solo punto luce (bagno, cantina, ripostiglio).

26

Occorrente

  • Interruttore
  • fili elettrici (marrone e azzurro)
  • portalampada con lampada
  • forbici da elettricista o spellacavi
36

Disattivare l'interruttore generale

Prima di operare è bene ricordarsi di disattivare l'interruttore generale e rispettare le norme di sicurezza. Prepariamo il portalampade, che è composto da tre elementi scomponibili; colleghiamo a uno dei morsetti serra-viti posti al suo interno, un filo di fase (portatore di corrente), che in un locale con impianto elettrico a norma, è di colore nero o marrone; nell'altro morsetto invece ne inseriamo uno "neutro" (cioè quello che non porta alcuna corrente), che è di colore azzurro. Serriamo bene con il cacciavite entrambi i morsetti.

46

Predisporre l'interruttore

Predisponiamo adesso l'interruttore; esso è un semplice dispositivo che, quando azionato, permette di aprire o chiudere un circuito elettrico. Prendiamo il filo marrone, che abbiamo precedentemente collegato al portalampade e spelliamo, con l'aiuto di una forbice o di uno spella-cavi, la guaina protettiva, per circa 1 cm, lasciando così scoperta la parte in rame; congiungiamolo a uno dei due morsetti dell'interruttore. Un ulteriore cavo di fase deve essere inserito e serrato nell'altro morsetto dell'interruttore.

Continua la lettura
56

Connettere i fili

A questo dobbiamo solo connettere i fili rimanenti a quelli di colore corrispondente, provenienti dalla rete elettrica (220 V, 50 Hz). Dopo aver ripetuto la medesima operazione di rimozione della guaina di rivestimento, intrecciamo i terminali dei rispettivi cavi di rame, in modo da ottenere un collegamento resistente, che infine salderemo o semplicemente copriremo con appositi cappucci di giunzione. L'impianto desiderato risulta così eseguito in maniera corretta, semplice e totalmente sicura. Potete quindi riattivare l'interruttore generale e accendere la vostra lampadina con un click.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • effettuare tutte le operazioni in assenza di corrente elettrica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come sostituire la lampadina del forno

Per quanto possa sembrare un'impresa da eroi, sostituire la lampadina del proprio forno si rivela invece un'operazione abbastanza semplice, soprattutto perché non è un compito che si svolge con frequenza. Il materiale di cui è composta l'ampolla di...
Bricolage

Come Sostituire Un Interruttore Unipolare Con Uno Bipolare

Gli interruttori più comuni sono, sicuramente, quelli unipolari, che svolgono la funzione di accensione o spegnimento delle luci. Ciò che caratterizza principalmente questo interruttore, infatti, è il fatto che sono in grado di isolare completamente...
Bricolage

Come accendere una lampadina con le patate

In questo periodo si parla tanto di ecosistema ed energie alternative. I governi sono impegnati a smistare fondi verso il fotovoltaico, l'eolico e qualsiasi altra forma di energia pura che possa sostituire le classiche fonti energetiche che si stanno...
Bricolage

Come installare una presa di corrente comandata

Conoscere le modalità di installazione per usufruire di una presa di corrente comandata da un interruttore può risultare particolarmente utile. Le situazioni in cui questo tipo di collegamento acquisisce un'enorme utilità sono molteplici. Immaginate...
Bricolage

Come collegare un portalampada in casa

Molto spesso le nostre abitazioni necessitano di un tocco di personalizzazione o di avere qualche accessorio particolare che le renda uniche: molte volte basta un piccolo dettaglio inserito nel giusto contesto, per rivoluzionare lo stile della nostra...
Bricolage

Come Collegare E Montare Una Plafoniera A Neon

Le lampade a neon, definite anche lampade fluorescenti, rappresentano una valida alternativa a quelle incandescenti, dal momento che garantiscono delle interessanti soluzioni di illuminazione e consentono di conseguire notevoli risparmi grazie al loro...
Bricolage

Come collegare i fili elettrici di un lampadario

Il lampadario di casa fa parte di quegli oggetti che tendono ad essere sostituiti con maggior frequenza nelle case delle persone. Per risparmiare qualche soldo evitando di chiamare un professionista elettricista e per pura soddisfazione personale, seguite...
Bricolage

Come collegare più strisce led ad un solo trasformatore

Se avete bisogno di collegare delle strisce led ad un solo trasformatore, questa è la guida che fa per voi. I moduli led sono un sistema di illuminazione a basso consumo relativamente moderno, costituito da minuscoli chips (lampadine di piccole dimensioni),...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.