Come colorare la vetroresina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vetroresina è un materiale particolarmente robusto utilizzato per realizzare molti oggetti, tra cui mobili e paraurti delle auto. Per colorarla sono necessari però alcuni passaggi fondamentali, affinché i colori attecchiscano e non si stacchino in seguito all'essiccazione. Saper colorare richiede pratica e molta pazienza, infatti non sempre la prima mano è sufficiente per rendere uniforme il colore; bisognerà infatti lavorarci molto a lungo per ottenere un ottimo risultato. Vediamo dunque come colorare la vetroresina attraverso pochi e semplici passaggi e in maniera pratica.

26

Occorrente

  • Carta abrasiva (doppia e sottile)
  • Pennelli
  • Alcool
  • Diluente
  • Stucco di vetroresina
  • Spatola
  • Compressore
  • Flatting o cera al silicone
36

Lavate la superficie

Come prima cosa lavate la superficie di vetroresina che desiderate colorare. Ciò può avvenire con un panno imbevuto con del diluente, dopodiché con uno straccio pulito si assorbe il tutto, in modo da rimuovere lo strato utilizzato nella lavorazione per farla agevolmente fuoriuscire dallo stampo. Per rimuovere il silicone si può tuttavia utilizzare dell'ovatta imbevuta in alcool denaturato. A questo punto, se il silicone stenta ad andare via, procedete con della tela abrasiva prima a grana doppia e poi sottile. In ogni caso, una passata anche leggera con tela sottile serve ad ottimizzarne la finitura.

46

Riempite i buchi

Procedete dunque alla fase di stuccatura, che consiste nel riempire i fori tipici con lo stucco di vetroresina stessa. Per l'applicazione, occorre una spatola per prelevare la sostanza riempitiva dal barattolo, e spalmarla sulla superficie interessata, dopodiché si lascia asciugare per circa due ore. Procedete adesso con un ulteriore carteggio, per rendere la superficie compatta e liscia, in grado di essere colorata. Prima di arrivare a questa fase finale, è tuttavia necessario un altro passaggio che consiste nell'applicazione di una mano di primer di base acrilica, importante per fungere da catalizzatore della vernice per la colorazione.

Continua la lettura
56

Verniciate la vetroresina

Iniziate a verniciare dall'alto verso il basso. Ogni tanto alternate il verso per essere sicuri che la vernice ricopra in modo compatto la superficie. Al termine della verniciatura potete applicare del flatting oppure la stessa cera a base di silicone, che nel caso di un paraurti li rende idrorepellenti se esposti alle intemperie. Colorare la vetroresina, e in generale colorare qualsiasi tipo di superficie, non è semplice. La pratica e la pazienza però saranno sufficienti per riuscire ad ottenere nel tempo risultati soddisfacenti. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al termine della verniciatura potete applicare del flatting oppure la stessa cera a base di silicone, che nel caso di un paraurti li rende idrorepellenti se esposti alle intemperie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come lucidare la vetroresina

La vetroresina rappresenta un materiale abbastanza resistente che viene particolarmente utilizzato per la realizzazione di differenti tipologie di oggetti. La vetroresina si tratta di un materiale sostanzialmente plastico, rinforzato mediante l'ausilio...
Materiali e Attrezzi

Consigli per smerigliare la vetroresina

La vetroresina (VTR) è un materiale leggero ma altamente resistente sia alla pressione che alla compressione. Le sue caratteristiche la rendono perfetta per essere impiegata nell'industria automobilistica, nelle costruzioni residenziali o nella realizzazione...
Materiali e Attrezzi

Come usare la vetroresina

La vetroresina è una tipologia di plastica la quale è rinforzata con il vetro. Esso può essere in forma di tessuti o tessuto non tessuto, impregnato con delle resine termo-indurenti, normalmente in forma liquida a base di vinilestere, epossidica o...
Materiali e Attrezzi

Come carteggiare la vetroresina

Quando si eseguono dei lavori di riparazione, soprattutto sulle macchine o su pezzi di essa, il materiale più usato è certamente la vetroresina. Un materiale chimico molto usato per questo tipo di lavori ma che richiede delle piccole accortezze e lavorazioni...
Materiali e Attrezzi

Come riparare superfici in vetroresina

La vetroresina liquida o solida si presta moltissimo per le riparazioni di oggetti della stessa natura; infatti, in circolazione ce ne sono tantissimi come ad esempio barche, paraurti di automobili oppure ripiani di mobili tipo il lavello o il piano...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vetroresina su lamiera

Resistente e leggera, la vetroresina è un ottimo materiale plastico. Specialmente per l'impiego nelle industrie automobilistiche, navali ed aeronautiche. Si costituisce di elementi plastici, come la resina poliestere oppure epossidica. Il tutto in abbinamento...
Materiali e Attrezzi

Come incollare il legno sulla vetroresina

Prima di iniziare il lavoro, è bene sapere che bisogna svolgerlo in un ambiente adeguato. Tutte le resine epossidiche devono essere esercitate quando la temperatura ambientale è fra i 15 e i 25 gradi. Una temperatura troppo bassa, può dare dei mutamenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.