Come colorare un disegno con la tecnica del puntinismo

Tramite: O2O 19/09/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Siamo ben felici di proporre una guida, che permetterà a tutti i nostri lettori e lettrici, di mettere in risalto la propria fantasia, creatività e voglia di fare. Nello specifico cercheremo di capire come colorare un disegno, con l'aiuto della tecnica del puntinismo. Grazie a questa particolare tecnica, potremo essere in grado di creare dei disegni unici ed originali, insieme anche ai nostri bambini, magari durante le giornate autunnali.
Il puntinismo è una tecnica pittorica nata in Francia verso il 1885 grazie a Georges Seurat, vero e proprio pioniere di questo movimento artistico, che raggiunse un'espansione elevata in tutta Europa, e di conseguenza anche in Italia, dove venne denominato divisionismo. La tecnica del puntinismo con i pennarelli che prende spunto da questa forma d'arte, è molto utilizzata dai ragazzi delle scuole elementari e medie, che spesso ne usufruiscono creando tanti puntini di diverso colore, i quali, nella loro complessità visiva, danno vita a diversi disegni e sfumature. In questa guida vedremo dunque come colorare un disegno con questa particolare tecnica detta: puntinismo. Non resta che mettersi all'opera e darsi da fare.  

27

Occorrente

  • pennarelli colorati
  • foglio da disegno
  • matita
  • gomma
37

Scelta del soggetto da disegnare

Per prima cosa dobbiamo scegliere il soggetto che intendiamo colorare con questa tecnica, e una volta organizzato il nostro piano di lavoro, iniziamo a disegnare i contorni del soggetto che vogliamo ritrarre con un leggero tratto di matita. Nel caso non fossimo dei disegnatori provetti, il consiglio è quello di utilizzare disegni già stampati. A questo punto suddividiamo il disegno in zone di colore chiare e scure, che serviranno a delineare nella nostra mente il progetto finale che andremo a realizzare.

47

Creazione delle zone d'ombra e di luce

Le zone chiare saranno quelle nelle quali vorremo rappresentare delle zone di luce e lì dovremo intervenire inserendo una moltitudine di puntini di colore giallo, grigio, celeste chiaro ecc.
Nelle zone di ombra o scure, al contrario dovremo diradare i puntini e utilizzare colori poco accesi.
Al termine del lavoro, vedremo come nelle zone di luce sarà presente anche qualche puntino di tono medio o scuro e altrettanto avverrà nelle zone in ombra dove sarà facile notare qualche puntino di tono chiaro.

Continua la lettura
57

Esecuzione del puntinismo

Durante l'esecuzione del disegno, è fondamentale tenere il polso sempre fermo e possibilmente stabile, poggiato sul piano di lavoro. Ciò che dovremo muovere sapientemente è invece la mano: alzandola e abbassandola ritmicamente infatti, tenendo il pennarello colorato sempre perpendicolare rispetto al foglio, otterremo un disegno ordinato e ben fatto, ed eviteremo di creare segni strani e sbavature di colore, come spesso accade a chi non conosce la tecnica corretta di disegno del puntinismo. Ecco quindi come colorare i propri disegni in maniera semplice e organizzata utilizzando il puntinismo o divisionismo che dir si voglia, apprezzando ancora una volta come l'arte possa scaturire da qualsiasi elemento, persino da piccoli punti!
.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come eseguire un disegno con la tecnica del frottage

Generalmente per frottage si intende quella tecnica pittorica basata sullo sfregamento di una matita o di pastelli colorati su un foglio, accuratamente appoggiato sopra un oggetto che presenta dei rilievi: attraverso il ricalco, i rilievi della superficie...
Bricolage

Come colorare i mandala

Colorare i mandala è un'attività benefica per la mente. Disegnare e colorare i mandala è un prendersi dei momento solo per se stessi e attivare la concentrazione. Colorare i mandala aiuta a migliorare la capacità d'attenzione, la memoria e la creatività....
Bricolage

Come fare disegni con la tecnica dello spruzzo

Disegnare, senza dubbio, è una delle attività più divertenti e rilassanti che esista. Non occorre essere Giotto per trarre beneficio e nemmeno che le nostre "opere"debbano piacere agli altri, ciò che conta è solo rilassarsi e passare qualche ora...
Bricolage

Come fare dei disegni con la tecnica a spruzzo

A volte per non colorare normalmente si può decidere di fare questa operazione utilizzando un comune spazzolino da denti oppure una spugna. Questi semplici materiali permettono di realizzare degli ottimi disegni. Essi sono molto creativi ed allo stesso...
Bricolage

Realizzare una decorazione con la tecnica dello spolvero

Lo spolvero è una tecnica pittorica che permette di riportare un disegno su varie superfici. Nello “spolvero” si disegna dapprima a grandezza naturale la rappresentazione su un cartone preparatorio, con un ago o un'altra punta si perforano fittamente...
Bricolage

Come fare un disegno su vetro

Per alcune persone arredare da soli la propria casa e, di sicuro riuscire a decorare alcuni oggetti e molto bello e gratificante. Se si ha un po' di manualità, ci sono molti materiali su cui poter lavorare, e il vetro è sicuramente uno di questi. Il...
Bricolage

Come realizzare la tecnica di colorazione a campiture

La campitura rappresenta la stesura su tutta la tela di un colore di base sotto ad un altro colore posto esattamente in superficie. Stendere una campitura di colore presenta diversi vantaggi: influenza esattamente tutte le tinte che verranno applicate...
Bricolage

Come Colorare La Cera Per Preparare Delle Candele Colorate

Le candele sono degli oggetti facili da realizzare e rappresentano un regalo ideale per ogni occasione. La cera è l'elemento che le compone e può essere di vari tipi. Tra quelli più adoperati esiste la purissima cera d'api, di stearina, paraffina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.