Come coltivare al meglio una bromeliacea

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le Bromeliacee (di cui fa parte anche l'ananas) sono una famiglia di piante appartenenti all'ordine delle Bromeliali. Si tratta di piante di origine tropicale che si adattano davvero molto bene alla vita all'interno delle nostre case, dove svolgono un ruolo ornamentale. Molto diffuse in Italia sono la bilbergia, e la tillandsia, ma probabilmente la più popolare è l'aechmea, che è una pianta particolare, caratterizzata dalle larghe foglie molto rigide, al centro delle quali si apre un fiore (in realtà si tratta di un agglomerato di fiori) di un colore rosa quasi elettrico. In questa guida ci occuperemo di fornirvi alcuni consigli su come poter coltivare la nostra bromeliacea e renderla particolarmente rigogliosa.

26

Occorrente

  • Piante Bromeliacee
  • Vaso di terracotta
36

Innanzitutto, bisogna sapere che le Bromeliacee hanno un sistema di radici molto piccolo, pertanto non necessitano di grandi vasi, ma è importante sceglierne uno di terracotta (niente plastica), altrimenti la pianta rischierà di marcire. Un'altro fattore fondamentale da tenere in considerazione è la posizione: nel sceglierla, infatti, bisogna ricordarsi che questa famiglia teme molto il freddo e gli sbalzi di temperatura, mentre ama invece la luce, ma non i raggi diretti del sole.

46

Ora parliamo dell'acqua. Bisogna sapere che questa famiglia di piante non va innaffiata nel modo tradizionale, ovvero bagnando la terra presente nel vaso. Le foglie della pianta, infatti, creano una sorta di calice naturale, nel quale cui bisognerà versare l'acqua. La cosa ideale da fare sarebbe quella di utilizzare acqua demineralizzata, come quella per stirare. Puoi ottenerne una abbastanza simile lasciando una bottiglia d'acqua del rubinetto a riposare per qualche ora; in questo modo i minerali più pesanti si depositeranno sul fondo. Ricordiamoci, inoltre, di non innaffiare di nuovo fino a quando tutta l'acqua non sarà stata assorbita, e la terra del vaso non sarà nuovamente secca al tatto. Caratteristica comune a tutte le bromeliacee, è quella di non fiorire più di una volta dalla stessa base. Una volta che l'infiorescenza sarà appassita, la pianta made non ne creerà una nuova. Inizieranno invece a spuntare dei germogli intorno alla base che, col trascorrere tempo (a volte anche molto tempo) daranno vita a nuovi fiori.

Continua la lettura
56

Per riuscire a velocizzare la germogliazione (sia della pianta madre che dei nuovi germogli), è possibile utilizzare 2 trucchi. Il trucco numero uno consiste nel seppellire dei pezzetti di mela attorno alla bromeliacea. La mela, infatti, marcendo produce acetilene, che favorisce l'emissione di fiori. Il trucco numero due, invece, consiste nel procurarsi, presso una drogheria, del carburo di calcio, del quale bisognerà versane un cucchiaio nel calice formato dalle foglie, quindi procedere ad innaffiare la pianta. 24 ore più tardi sarà necessario svuotare il calice dall'acqua rimasta e pulirlo accuratamente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Innaffiatele versando acqua direttamente nel calice formato dalle foglie
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.