Come coltivare alberi da frutto da un ramo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gli alberi da frutto sono da sempre degli ottimi elementi ornamentali, sia per le loro qualità estetiche, sia per i loro prodotti succosi e zuccherini. Purtroppo un giardino con tanti alberi non è facile da mantenere. Necessita infatti, soprattutto agli inizi, di cure ricorrenti e puntigliose e tanta voglia di mettersi in gioco. Se siete pronti a concedere una parte del vostro prezioso tempo al giardino, allora mettetevi all'opera, il risultato sarà molto gratificante. Le tecniche utilizzate sono svariate e contemplano metodi molto diversi tra loro. Questo articolo vedrà come coltivare alberi da frutto da un ramo.

26

Occorrente

  • Un ramo di albero da frutto
  • Un vaso di circa 30 cm di diametro
  • Terriccio (sabbia e torba)
  • Acqua
  • Un giardino o un prato
36

Prelevare il ramo

La tecnica da usare prende il nome di "taleaggio", tecnica molto conosciuta da chi si occupa di giardinaggio. Prima di tutto rimuovete un ramo (chiamato anche talea) dalla pianta che volete riprodurre. Cercate di non togliere un ramo importante per la pianta, o ne soffrirebbe. Prendetene uno piccolo o di medie dimensioni, in modo da non danneggiare eccessivamente l'albero. Inoltre, se è possibile, è opportuno tagliare il ramo prescelto in corrispondenza del punto da cui sta nascendo una foglia.
Ora che avete il vostro ramo, ripulitelo dalle foglie e preparatevi ad interrarlo.

46

Preparare e gestire il terriccio

Munitevi di un vaso abbastanza capiente (circa 30 centimetri di diametro) e riempitelo con sabbia e torba: è arrivato il momento di piantare il vostro rametto. Interratelo per circa 2 o 3 centimetri e pressate adeguatamente per renderlo stabile. Ricordate che non dovete mai lasciare che il terriccio si secchi: innaffiate costantemente e abbondantemente, il ramo ha bisogno di molta acqua per crescere. Nel caso notiate che la vostra piantina si sta seccando, aggiungete acqua.
Le prime volte può capitare di sbagliare o di dimenticarsi di annaffiare: se vedete che il rametto è irrecuperabile, non perdete tempo e piantatene un altro.

Continua la lettura
56

Conservare e gestire la piantina

Se avete seguito tutti i passaggi, ora dovreste avere un rametto conficcato nel terriccio da voi preparato. Come conservare, quindi, la vostra creazione? Cercate di sistemare il futuro albero in un posto luminoso, ma non a diretto contatto coi raggi solari. Come detto prima, è importante innaffiare spesso e con acqua abbondante. Non esponete mai il vasetto a temperature troppo basse, poiché rischierete di far morire la pianta e di dover ricominciare da capo. Una volta che il tronchetto da voi piantato avrà creato le prime foglie e sarà cresciuto di circa mezzo metro in altezza, travasatelo in un vaso più grande o direttamente nel giardino. Ricordatevi di annaffiarlo e crescerà forte e rigoglioso come il suo predecessore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciate al rametto il tempo per crescere.
  • Non esponete la piantina alla luce troppo presto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

In questa breve guida composta da tre passi, ci inoltreremo nella tematica della coltivazione, con un'attenzione specifica sugli alberi da frutto. Come avrete potuto notare tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi,...
Giardinaggio

5 alberi da frutto da mettere in giardino

Chi possiede un giardino ha una grande fortuna, specialmente se vive in una grande città: un giardino, infatti, anche se piccolo ed intimo, può rivelarsi una fonte molto preziosa di vegetazione e di frutta fresca, sana e gustosa, dalla provenienza sicura...
Giardinaggio

Come piantare gli alberi da frutto

Gli alberi da frutto donano un risultato impeccabile non solo al nostro fabbisogno proteico ma anche a quelli che saranno dei veri e propri risultati appagati dal nostro duro lavoro nel piantarli. Chiunque di noi abbia la possibilità di disporre di un...
Giardinaggio

Come Proteggere Gli Alberi Da Frutto Dal Freddo Invernale

È inutile fare finta di niente e lasciarsi sedurre dalle ultime tiepide, seppure piovose, giornate di novembre: il freddo è alle porte. O meglio è al cancelletto del nostro orto e prima di farlo entrare dobbiamo prendere alcune precauzioni per proteggere...
Giardinaggio

Come difendere gli alberi da frutto dalle formiche

Belli, maestosi e produttori di zuccherine leccornie. Sono gli alberi da frutto che colorano il nostro frutteto, portando in tavola il meglio che la natura sa offrire. Ma cosa accade quando arriva la bella stagione e le formiche fanno capolino sul tronco...
Giardinaggio

Come coltivare alberi di mele nani

La coltivazione di alberi di mele nani è abbastanza decorativa, nonché semplice sia dal punto di vista logistico che da quello del mantenimento. La fruttificazione, inoltre, è davvero intensa. L'altezza dell'albero, di circa 3 metri, è contenuta e...
Giardinaggio

Come coltivare piante da frutto sul balcone

Niente è in grado di trasformare un semplice balcone in un paradiso colorato tanto come le piante da frutto, soprattutto quando esse sono in fiore, brulicanti di api che fanno l'impollinazione e quindi grondanti di frutta. Di conseguenza, anche se si...
Giardinaggio

Come far crescere una pianta di nespolo dal frutto

Il nespolo è uno degli alberi da frutto più facili da seminare e da far crescere. Le nespole si possono trovare ad un costo ancora contenuto, perché sono costituiti da una polpa delicata che si ossida facilmente e, per questo motivo, vanno smaltite...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.