Come Coltivare crisantemi a fioritura invernale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Molto spesso i crisantemi sono fiori emarginati, perché nella convinzione popolare vengono associati come fiori che generalmente si portano ai defunti. Appartengono al genere chrysantemun che racchiude circa dieci specie di piante perenni, la cui fioritura inizia proprio quando le giornate iniziano ad accorciarsi, infatti comincia in autunno e si protrae per tutto il periodo invernale. È una pianta facile da coltivare e non richiede particolari cure. Lo si intuisce anche dal fatto che resiste bene anche alle basse temperature invernali, addirittura anche quando la colonnina del termometro si aggira intorno allo zero. Tuttavia sono dei fiori abbastanza grandi e di grande effetto, la colorazione va dal bianco al giallo. Nella guida che segue troverete tutte le utili informazioni su come coltivare crisantemi a fioritura invernale.

26

Occorrente

  • talee di legno tenero dalle piante esistenti
  • propagatore
  • vasetti
  • vaso grande
  • terra concimata
  • palo di legno o una canna robusta
  • spago o laccetti in plastica
36

Diciamo pure che la loro coltivazione prevede due possibilità: prelevare delle talee da piante già esistenti e curarne la crescita, oppure procurarsi delle piantine già grandicelle in un vivaio di fiducia. Se è nelle vostre intenzioni optare per la prima ipotesi, dovrete agire qualche mese in anticipo rispetto alla seconda opzione. A fine inverno prelevate talee di legno tenero dalle piante esistenti. E dopo, fatele radicare in un propagatore, trasferitele in vasetti a inizio primavera.

46

Se invece decidete di comprare le piantine già pronte, in primavera recatevi in un vivaio specializzato. Tre marzo e aprile invasate le talee radicate in vasi più grandi magari con della terra concimata. Tuttavia per irrobustirle conviene spostarle in un cassone o in una serra fredda, chiudendo le prese d'aria solo in caso di gelate. Se è il caso, supportate le giovani piantine di crisantemi con un palo di legno o una canna robusta, così da non rovesciarsi con il vento. In alternativa potrete far scorrere una serie di fili orizzontali tra i supporti di legno e fissate le piante in fila con dello spago o delle fascette in plastica.

Continua la lettura
56

Ricordate di non stringere troppo, lasciando lo spazio necessario per far crescere il fusto. Ad inizio autunno, portate le piante di crisantemi nella serra fresca, in posizione ben illuminata. A questo punto armatevi di tanta pazienza ed aspettate la fioritura che inizierà a fine autunno e si protrarrà fino metà inverno. A fioritura avvenuta accorciate le piante a circa 60 centimetri. Per concludere, a fine inverno, tagliate i vecchi steli a 5-8 centimetri dal livello del terreno e, ricominciate a prelevare le talee dal fusto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I crisantemi vanno bagnati spesso, indipendentemente dalla specie a cui appartengono
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare i crisantemi

La coltivazione dei fiori non è affatto semplice come sembra. Se infatti vi è stato insegnato che è sufficiente piantare i semi e innaffiare, dovete sapere che non è affatto sufficiente. Per la coltivazione dei fiori occorre cura e amore, oltre che...
Giardinaggio

Come coltivare le bulbose a fioritura estiva

Per avere un bellissimo giardino in fiore è necessaria cura e dedizione, ma anche una discreta conoscenza su come coltivare alcuni tipi di piante e fiori. Per sfoggiare un giardino rigoglioso anche durante il periodo più caldo, possiamo ad esempio ricorrere...
Giardinaggio

10 consigli per piantare i crisantemi

Occuparsi di piante e fiori è un hobby rilassante ed interessante. Tutti possono cercare di crearsi il proprio giardino fiorito o semplicemente il proprio balcone. Basta nutrire un po' di passione per il verde e la natura in generale, informarsi un po'...
Giardinaggio

Come migliorare la fioritura dei garofani

I garofani sono ornamentali, ideali per abbellire balconi e davanzali. Dalle ottime fioriture, sono anche molto semplici da coltivare in vaso. In natura, ne esistono oltre trecento specie. Fra annuali e perenni. Hanno tutte caratteristiche e colori variabili....
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle viole

Le viole sono uno dei fiori utilizzati soprattutto per abbellire le finestre, ma forniscono delle belledecorazioni anche per tavoli e mensole. La particolarità di questa pianta sta nel fatto che una singola foglia può produrre più fiori; ma per mantenere...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle bouganville

Solitamente, la pianta bouganville viene utilizzare per ricoprire interi muri e per realizzare dei pergolati, grazie soprattutto al suo rapido sviluppo ed ai circa 10 metri di altezza che può raggiungere. Tuttavia, per coltivare questi eleganti e coloratissimi...
Giardinaggio

Come migliorare la fioritura

Avere piante con molti fiori e farli durare il più a lungo possibile è il vero sogno per chi ha l'hobby del giardinaggio. Ci sono diversi modi per riuscirci, uno di questi è iniziare a scaglionare la fioritura con piante diverse per migliorare la bellezza...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle azalee

Le azalee sono piante cespugliose di grandezza diversa, a fioritura imponente e fiori vistosi, e con foglie generalmente persistenti, originarie in gran parte delle zone montagnose dell'Asia. Ideali per abbellire giardini e terrazzi, hanno dei graziosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.