Come coltivare e curare i pomodori

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il pomodoro è una pianta annuale i cui frutti sono alla base di molti piatti della cucina italiana, può essere coltivato in tutta Italia a partire dalle zone costiere meridionali fino ad arrivare sopra le Alpi. Resiste ad una temperatura compresa tra 18 e 24 °C, mentre superando i 35 °C si interrompe la fioritura. Vediamo insieme, attraverso i passi della seguente guida, come coltivare e curare i pomodori.

28

Occorrente

  • Terreno
  • Vasi
  • Semi
  • Concime
38

Se decidiamo di utilizzare dei semi, basta recarci in un qualsiasi centro commerciale dove troveremo nel reparto giardinaggio delle bustine contenenti dei semi di vari tipi di pomodori come il San Marzano, il ciliegino, etc. Le istruzioni, che sono scritte dietro alle buste, poi ci serviranno dei vasetti, della terra e i nostri semi. Non dovrà mancare mai acqua, luce e sole. La terra non deve essere mai asciutta ma annaffiata a pioggia, così da evitare di rompere le piantine una volta cresciute.

48

La coltivazione dei pomodori in avverrà verso la metà di giugno. Sceglieremo il pomodoro da coltivare in base alle dimensioni del nostro balcone: se è grande, prenderemo il San Marzano o gli insalatari; se invece abbiamo poco spazio, sceglieremo il datterino o il pachino. I pomodori si adattano ad ogni tipo di terra, ma non amano i ristagni di acqua; quindi, sul fondo di ogni vaso aggiungeremo dell’argilla espansa per il drenaggio. I vasi devono essere di terracotta per favorire l'assorbimento dell’acqua e la loro forma e dimensione varierà a seconda del tipo di pomodoro.

Continua la lettura
58

I vasi dovranno essere posizionati sempre in un posto soleggiato, poiché questo tipo di pianta cresce rapidamente e quindi avrà di bisogno di un sostegno per mantenerla diritta verticalmente. A tal proposito, ci basterà legare delicatamente la pianta ad un bastoncino con dello spago. Se cresce troppo, è consigliabile tagliare l’eccesso di foglie che toccano la terra senza eliminare quelle fiorite. I frutti di questa pianta maturano ad una temperatura di 20-25 °C e non devono essere annaffiati spesso perché si rischia di spaccare il frutto.

68

Il procedimento della coltivazione in terra è abbastanza semplice: le piantine vanno piantate a 15 cm sotto terra, allineate a 45 cm l'una dal’altra e in fila a 60 cm staccate tra loro. Dovranno essere legate ad una ad una prima ad un bastoncino e poi, quando saranno cresciute ad un’altezza di 20 cm, ad una canna con delle fascette. Per proteggere la pianta dai parassiti, ricopriremo il terreno sotto di essa con della paglia.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I vasi verranno coperti con un telo scuro per proteggerli dal troppo sole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Trucchi per coltivare i pomodori

Se abbiamo una terrazza, un balcone o un orticello tutti abbastanza capienti, ed intendiamo sfruttarlo per la produzione di pomodori, è importante sapere che ci sono alcuni trucchi che consentono di ottimizzare il risultato con il minimo sforzo, ed...
Giardinaggio

Come coltivare i pomodori

La pianta del pomodoro, che è originaria del Sud America, viene coltivata comunemente per l'uso alimentare. Dei suoi frutti, i pomodori, se ne fa davvero un largo uso, si può infatti decidere di consumarli freschi, servendoli nell'insalata, oppure utilizzarli...
Giardinaggio

Come coltivare pomodori in giardino o sul balcone di casa

Nel settore dell'agricoltura pesticidi ed ed ormoni artificiali sono molto diffusi. Se volete essere tranquilli di ciò che mangiate, potete unire alla spesa biologica una vostra produzione casalinga. Coltivare pomodori per esempio è semplicissimo, non...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i pomodori

La pianta di pomodoro generalmente si sviluppa lungo un unico fusto principale, su cui si trovano le foglie: nella parte più bassa, cresce una gemma che dà origine ad un'altra piantina, ma purtroppo dev'essere eliminata perché sottrae linfa e nutrienti...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

Come coltivare e curare gli aceri

Probabilmente pur non conoscendone il nome e l'origine, tutti ci siamo fermati ad ammirare rapiti le splendide chiome infuocate degli aceri. Esistono moltissime varietà di questo suggestivo albero, capace di arrivare anche a raggiungere i 30 metri di...
Giardinaggio

Come coltivare e curare un eschinanto

Le Eschinanto sono piante provenienti dalle zone tropicali delle Filippine e del sud-est asiatico, appartenenti alla famiglia delle Gesneriaceae. Le Eschinanto sono particolarmente apprezzate come piante d'appartamento, sia per i loro vivacissimi fiori,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare le fucsie da giardino

Se si è amanti del giardinaggio e si cerca una variante ai fiori profumati da piantare nel giardino oppure sui balconi e terrazzini questo tutorial è l'ideale. Infatti, leggendo la guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.