Come coltivare e curare la gardenia

Tramite: O2O 14/06/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione le semplice rapide istruzioni procedurali qui esposte. In modo semplice riuscirete a coltivare questa bellissima pianta sempreverde che arricchirà il vostro giardino con i suoi fiori eleganti e odorosi. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come coltivare e curare la gardenia.

26

Esporre la gardenia in un luogo ombreggiato

Per iniziare a coltivare la gardenia sul tuo giardino o terrazzo, devi per prima cosa piantarle la gardenia in un luogo dal clima piuttosto temperato. Poiché non sopporta bene gli sbalzi termici o l?eccessivo freddo. La gardenia sempreverde necessita di molta luce, di un clima caldo nel periodo che precede la sua fioritura e meno caldo nel periodo seguente. Quindi l?ideale sarebbe che l?esponi in un luogo ombreggiato all'aperto, meglio se al riparo dal calore del sole diretto. A questo proposito dopo aver scelto la varietà di gardenia da coltivare, in base alla forma e dimensioni che desideri, occorre selezionare il giusto terriccio.

36

Scegliere un terreno privo di calcio

Essendo una pianta calcifuga, necessita di terreno privo di calcio. Meglio se scelto con una certa percentuale di acidità. Solitamente la terra del giardino o dell?orto fatta di torba o terra di foglie e sabbia è perfetta perla gardenia. Se non vuoi miscelare il terriccio in casa puoi semplicemente procurarti un terriccio miscelato appositamente per tali tipologie di arbusti. Dopodiché, ricorda di rinvasare la tua gardenia dopo la fioritura, quindi dopo il periodo primaverile. Inoltre, ad ogni rincaso occorre aggiungere al terriccio del carbone polverizzato. Per concimare la tua gardenia usa concimi adatti alle piante acidule e fallo regolarmente ogni 15/20 giorni.

Continua la lettura
46

Mantenere il terreno umido

Per quanto riguarda l?innaffiatura della gardenia è meglio utilizzare acqua piovana o decalcificata a temperatura ambiente. In ogni caso mantenendo sempre il terriccio umido, ma evitando i ristagni d?acqua che la danneggiano. Per moltiplicare la tua pianta il metodo migliore è per talea. Ricavando così dei rametti con pezzi di tallone da sistemare in vasi di torba che dopo la radicazione vanno impiantati in altri vasi più larghi. Infine è fondamentale proteggere la con appositi spray la tua gardenia da diversi parassiti che farebbero ammalare la tua Gardenia. Buon lavoro!

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare in casa la gardenia

Coltivare le piante è un qualcosa di molto bello e di divertente. Tra le numerose piante che possiamo coltivare, ce ne sono alcune molto belle e delicate che spesso non vengono tenute in debita considerzione, ad esempio, la gardenia. In questa guida...
Giardinaggio

Come coltivare la gardenia

Quante volte, passeggiando nel giardino dei nostri amici o più facilmente nel negozio del fioraio di fiducia, ci siamo fermati ad ammirare quella bella pianta, contraddistinta da bellissimi fiori bianchi, che prende il nome di gardenia? Dopo averla apprezzata...
Giardinaggio

Come coltivare e curare gli aceri

Probabilmente pur non conoscendone il nome e l'origine, tutti ci siamo fermati ad ammirare rapiti le splendide chiome infuocate degli aceri. Esistono moltissime varietà di questo suggestivo albero, capace di arrivare anche a raggiungere i 30 metri di...
Giardinaggio

Come rinvasare la gardenia

La gardenia è una pianta di origine asiatica, africana e oceanica e ne esistono di varie specie. Generalmente la troviamo in bella mostra nei balconi o nelle terrazze perché molto bella e colorata.Essa presenta delle foglie sempreverdi, color verde...
Giardinaggio

Come coltivare e curare un eschinanto

Le Eschinanto sono piante provenienti dalle zone tropicali delle Filippine e del sud-est asiatico, appartenenti alla famiglia delle Gesneriaceae. Le Eschinanto sono particolarmente apprezzate come piante d'appartamento, sia per i loro vivacissimi fiori,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare i pomodori

Il pomodoro è una pianta annuale i cui frutti sono alla base di molti piatti della cucina italiana, può essere coltivato in tutta Italia a partire dalle zone costiere meridionali fino ad arrivare sopra le Alpi. Resiste ad una temperatura compresa tra...
Giardinaggio

Come coltivare e curare una zamioculcas

Sono davvero tante le persone che decidono di dedicarsi al giardinaggio: in questo modo, infatti, è possibile poter tenere nel proprio giardino o sul proprio balcone delle piante particolari, magari anche da poter utilizzare in cucina per la preparazione...
Giardinaggio

Come curare il basilico in inverno

Le piante aromatiche sono necessarie alla preparazione di molti cibi ed è per questo che non devono mai mancare in cucina. Sfortunatamente, alcune di queste non si accrescono 365 giorni all'anno poiché necessitano della luce diretta del sole e di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.