Come coltivare e prendersi cura di una Pilea Cardierei

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La voglia di creare un angolo verde in casa o sul terrazzo, interessa la maggior parte di noi, in quanto, piante e fiori, oltre ad essere ottimi complementi d'arredo, trasmettono tranquillità e pace nelle nostre giornate all'insegna dello stress. Nel loro habitat le piante trovano il necessario per la loro sopravvivenza, in casa invece siamo noi che dobbiamo avere cura di loro, Per ottenere dei buoni risultati comunque, bisogna conoscere bene il tipo di pianta e di conseguenza le loro esigenze. La Pilea Cardierei è una specie di pianta da fiore, della famiglia Urticaceae, originaria della Cina e del Vietnam. Si tratta di un sempreverde perenne, che cresce fino a trenta centimetri di altezza, con foglie ovali verde scuro, con quattro macchie argentate in rilievo. Viene coltivata come una pianta d'appartamento, e deve essere maneggiata con cura, per la fragilità dei loro steli e foglie. Se seguirete questa guida, vi spiegherò passo passo come coltivare e prendersi cura di una Pilea Cardierei.

25

Occorrente

  • terriccio ordinario
  • antiparassitario
35

Situare la pianta in una stanza della casa, dove la luce è brillante. In inverno si può esporre alla luce solare diretta; durante i mesi caldi, la luce dovrà essere filtrata, possibilmente attraverso una tenda. Il fogliame potrebbe appassire al contatto diretto con il sole. Si adatta anche a un'ampia gamma di temperature, mostrando di vivere bene tra un minimo di 10°C e un massimo di 22°C.

45

Durante il periodo della crescita, bagnate moderatamente e, ogni quindici giorni, unite all'acqua del fertilizzante liquido, di tipo ordinario. In inverno, quando la temperatura è più bassa, riducete le innaffiature, ed evitate di bagnare le foglie, perché potrebbero, macchiarsi. Se le foglie si dovessero afflosciare bruscamente, è senza dubbio perché la pianta necessita di acqua. Prendete allora il vaso e immergetelo in un catino con dell'acqua, per qualche minuto, dopo lasciatelo sgocciolare, in luogo riparato, ma luminoso.

Continua la lettura
55

Ogni due anni la pianta va rinvasata, utilizzando un terriccio ordinario; in questa maniera può sopravvivere diversi anni, facendo attenzione ai fusti che sono molto fragili. Se decidete di propagarla, basterà recidere una sola foglia, alla base, per ottenere in pochissimo tempo una pianta bella e rigogliosa. La piantina teme dei parassiti: gli afidi, per cui prestate sempre particolare attenzione, e premuratevi a prendere i dovuti accorgimenti, alla loro comparsa, con antiparassitario specifico, per evitare che la pianta venga infestata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una pianta di Dracula

La pianta di Dracula, nota anche come "Dionea Dracula", è una bellissima pianta carnivora ma, come tutte le piante di questa categoria richiede particolari attenzioni ed accorgimenti per crescere sana e fiorire. Segui le indicazioni di questo articolo...
Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una glossinia

La glossinia (Sinningia speciosa) è una pianta tuberosa di piccole dimensioni originaria del Sud America. La sua principale caratteristica è che fiorisce per poi morire, ma, dopo un periodo di dormienza, ricresce nuovamente deliziando il suo proprietario...
Giardinaggio

Come prendersi cura del potos

Oggi parleremo di una delle piante più diffuse nei nostri appartamenti: il Potos. Questa pianta pur essendo tanto diffusa, molti non ne conoscono le tecniche corrette per prendersene cura. Tra le varie specie, quello più diffuso è sicuramente il Potos...
Giardinaggio

Come prendersi cura della pianta di cicuta

La Cicuta è una pianta, o per meglio dire, un albero, d'origine americana, conosciuta in gran parte del mondo per il suo essere estremamente velenosa. Nonostante ciò, sono parecchie le persone che decidono di inserire nel proprio giardino un alberello...
Giardinaggio

Come prendersi cura dei fiori di alisso

L'Alisso è una pianta appartenente alla famiglia delle Crucifere; viene spesso piantata nelle aiuole o ai margini dei vialetti per dare un tocco di colore; inoltre cresce anche in prossimità delle zone rocciose ed è ideale per dare qualche sfumatura...
Giardinaggio

Come prendersi cura di una pianta di aucuba

L'aucuba, originariamente denominata aucuba japonica, è un arbusto sempreverde originario del Giappone. Le sue foglie a macchie color oro la rendono perfetta come ornamento da giardino o come pianta da davanzale. Durante il periodo estivo, sopraggiungono...
Giardinaggio

Come prendersi cura del bonsai mandarino

Il mandarino è una delle varietà di bonsai più ornamentali in quanto unisce al verde acceso del suo fogliame anche il bel colore arancione dei suoi frutti. Se quindi decidiamo di acquistarne uno in un vivaio, ed intendiamo godercelo a lungo, è necessario...
Giardinaggio

Come prendersi cura dei gerani

Il Geranio è una delle piante più comuni nei giardini o sui balconi e con i suoi colori dona vita in qualsiasi angolo della tua casa. È una pianta molto resistente al freddo ed è essenzialmente facile prendersene cura. In questa guida vedremo come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.