Come coltivare e prendersi cura di una Pilea Cardierei

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La voglia di creare un angolo verde in casa o sul terrazzo, interessa la maggior parte di noi, in quanto, piante e fiori, oltre ad essere ottimi complementi d'arredo, trasmettono tranquillità e pace nelle nostre giornate all'insegna dello stress. Nel loro habitat le piante trovano il necessario per la loro sopravvivenza, in casa invece siamo noi che dobbiamo avere cura di loro, Per ottenere dei buoni risultati comunque, bisogna conoscere bene il tipo di pianta e di conseguenza le loro esigenze. La Pilea Cardierei è una specie di pianta da fiore, della famiglia Urticaceae, originaria della Cina e del Vietnam. Si tratta di un sempreverde perenne, che cresce fino a trenta centimetri di altezza, con foglie ovali verde scuro, con quattro macchie argentate in rilievo. Viene coltivata come una pianta d'appartamento, e deve essere maneggiata con cura, per la fragilità dei loro steli e foglie. Se seguirete questa guida, vi spiegherò passo passo come coltivare e prendersi cura di una Pilea Cardierei.

26

Occorrente

  • terriccio ordinario
  • antiparassitario
36

Situare la pianta in una stanza della casa, dove la luce è brillante. In inverno si può esporre alla luce solare diretta; durante i mesi caldi, la luce dovrà essere filtrata, possibilmente attraverso una tenda. Il fogliame potrebbe appassire al contatto diretto con il sole. Si adatta anche a un'ampia gamma di temperature, mostrando di vivere bene tra un minimo di 10°C e un massimo di 22°C.

46

Durante il periodo della crescita, bagnate moderatamente e, ogni quindici giorni, unite all'acqua del fertilizzante liquido, di tipo ordinario. In inverno, quando la temperatura è più bassa, riducete le innaffiature, ed evitate di bagnare le foglie, perché potrebbero, macchiarsi. Se le foglie si dovessero afflosciare bruscamente, è senza dubbio perché la pianta necessita di acqua. Prendete allora il vaso e immergetelo in un catino con dell'acqua, per qualche minuto, dopo lasciatelo sgocciolare, in luogo riparato, ma luminoso.

Continua la lettura
56

Ogni due anni la pianta va rinvasata, utilizzando un terriccio ordinario; in questa maniera può sopravvivere diversi anni, facendo attenzione ai fusti che sono molto fragili. Se decidete di propagarla, basterà recidere una sola foglia, alla base, per ottenere in pochissimo tempo una pianta bella e rigogliosa. La piantina teme dei parassiti: gli afidi, per cui prestate sempre particolare attenzione, e premuratevi a prendere i dovuti accorgimenti, alla loro comparsa, con antiparassitario specifico, per evitare che la pianta venga infestata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come prendersi cura del bonsai mandarino

Il mandarino è una delle varietà di bonsai più ornamentali in quanto unisce al verde acceso del suo fogliame anche il bel colore arancione dei suoi frutti. Se quindi decidiamo di acquistarne uno in un vivaio, ed intendiamo godercelo a lungo, è necessario...
Giardinaggio

Come prendersi cura dei gerani

Il Geranio è una delle piante più comuni nei giardini o sui balconi e con i suoi colori dona vita in qualsiasi angolo della tua casa. È una pianta molto resistente al freddo ed è essenzialmente facile prendersene cura. In questa guida vedremo come...
Giardinaggio

Come prendersi cura di un cactus

Il cactus è una pianta tipica del sud America e delle zone molto aride. Questa specie vegetale è divenuta particolarmente famosa grazie ai film ambientati nei paesi sud americani che spesso e volentieri venivano filmati in aree rurali dove i cactus...
Giardinaggio

Come coltivare e pendersi cura di una russelia

La Russelia appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae. Trattasi di un arbusto di particolare bellezza che offre una coloratissima e abbondante fioritura "a cascata". Per la sua maestosità viene generalmente coltivata in ampi spazi. Tuttavia, è...
Giardinaggio

Come coltivare basilico in casa

Quella del pollice verde è una vera e propria attitudine e passione che richiede comunque un minimo di conoscenza specifica. In questa guida avremo l'opportunità di vedere più nelle specifico come prendersi cura in maniera efficace di una determina...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Eustoma Russellianum

Siete degli appassionati delle piante di ogni genere, sempre in cerca di nuove specie da coltivare nel vostro giardino oppure, più comodamente, a casa vostra? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro....
Giardinaggio

Il bonsai carmona: guida alla cura

Il bonsai Carmona appartiene alla famiglia delle Boraginaceae; esso però è conosciuto soprattutto con il nome di Carmona Microphylla. La pianta è abbastanza facile da coltivare; se si vuole avere una pianta sempre sana bisogna prestare attenzione alla...
Giardinaggio

Cura della azalea: 5 errori comuni da evitare

Durante la festa della mamma o qualche altra campagna benefica, vi sarà certamente capitato di intravedere nelle piazze dei bellissimi fiori colorati in vaso: questi erano probabilmente i fiori dell'azalea. Durante la primavera, queste meravigliose piante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.