Come coltivare e pendersi cura di una russelia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La Russelia appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae. Trattasi di un arbusto di particolare bellezza che offre una coloratissima e abbondante fioritura "a cascata". Per la sua maestosità viene generalmente coltivata in ampi spazi. Tuttavia, è caratterizzata da foglie piccole e sottili di colore verde chiaro mentre i suoi caratteristici fiori pendenti sono di un intenso colore rosso-arancio, molto grandi e di forma tubolare. La guida che segue fornirà informazioni utili su come coltivare e pendersi cura di una Russelia.

26

Occorrente

  • terriccio, vasi (eventualmente acquistate quelli predisposti per essere appesi), un poco di attenzione al clima troppo freddo o eccessivamente caldo
36

Coltivare e curare questa stupenda pianta non è particolarmente difficoltoso. Innanzitutto sarà opportuno provvedere e, preparare un ampio vaso con terriccio, torba e sabbia, sistemando accuratamente sul fondo del recipiente qualche manciata di ghiaia, per permettere un buon drenaggio durante le irrigazioni. Per una buona durata della pianta è consigliabile non esporla a temperature troppo rigide durante l'inverno e, di non lasciarla per troppo tempo, al sole diretto nel mese di luglio e agosto. Se si vuole spostarla è bene collocarla in un punto piuttosto riparato e leggermente ombreggiato in estate, ma in presenza di un clima rigidissimo, è però bene trasportarla provvisoriamente in un ambiente chiuso.

46

In estate bisognerà fare le regolari annaffiature, ma senza esagerare per non far ristagnare l'acqua nel sottovaso (bagnare la pianta solo quando il terreno si presenterà asciutto), riducendo sensibilmente l'apporto di acqua durante l'autunno e l'inverno. Siccome si sta parlando di un arbusto altamente ornamentale, si può anche riporlo in uno o più vasi sospesi, lasciandone graziosamente "cascare" le parti fiorite verso il basso.

Continua la lettura
56

Per quanto riguarda la fase della concimazione, per i meno esperti, di seguito verrà spiegato come comportarsi: Occorrerà concimare la Russelia a intervalli regolari (circa una/due volte al mese), inserendo una quantità adeguata di fertilizzante all'acqua dell'innaffiatura (seguire sempre attentamente le indicazioni riportate sul flacone). Per renderla ben rigogliosa e per ottenere fioriture copiose, dedicarsi ogni tanto alla potatura dei fusti, eliminando almeno un terzo della loro lunghezza ed inoltre eliminare tutte le parti secche, per evitare il prolificarsi di malattie parassitarie. Ricordiamo che i fiori sbocciano solitamente durante l'intero periodo primaverile-estivo, spingendosi a volte sino all'autunno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non preoccupatevi troppo della tipologia di terriccio: questa pianta si adatta facilmente a qualsiasi genere di terreno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come avere cura della Salvia Splendens

Avete da sempre la passione per il giardinaggio? Avete deciso di cercare un nuovo hobby ma non sapete quale scegliere? Non abbiate nessun timore, questa guida è tutto ciò di cui avete bisogno. Infatti, con pochi e semplici passaggi vi spiegherò nella...
Giardinaggio

Come coltivare le fresie

La cura dei fiori è un'attività quotidiana che comporta molti benefici. Restare a contatto con la natura un po' di più non può che far bene in una società così frenetica e piena di attività. Coltivare fiori e piante ci concede un attimo di tranquillità...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Cura dell'oleandro: 5 errori comuni da evitare

L'oleandro è una bellissima e fantastica pianta. Essa è conosciuta anche per essere un arbusto sempreverde, cioè per arbusto si intende un vegetale che è simile ad un albero e i propri rami si separano dal tronco principale quando sono posizionati...
Giardinaggio

Cura dei gerani: 5 errori comuni da evitare

Il geranio, nome scientifico pelargonium, è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle geraniacee. Diciamo pure che esistono diverse specie di questa pianta; però le più conosciute sono: pelargonium zonale o geranio comune che si presenta...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare in pieno sole

Amiamo i fiori e abbiamo un giardino o un terrazzo esposto al sole per la maggior parte del giorno? Nessun problema, ecco un elenco di 10 fiori da coltivare in pieno sole. Seguendo le indicazioni per una cura corretta, otterremo una fioritura che ci allieterà...
Giardinaggio

Il bonsai carmona: guida alla cura

Il bonsai Carmona appartiene alla famiglia delle Boraginaceae; esso però è conosciuto soprattutto con il nome di Carmona Microphylla. La pianta è abbastanza facile da coltivare; se si vuole avere una pianta sempre sana bisogna prestare attenzione alla...
Giardinaggio

Cura della mimosa: 5 errori comuni da evitare

Se amiamo i fiori e siamo appassionati di giardinaggio e soprattutto abbiamo la fortuna di disporre di uno spazio idoneo a poterli coltivare, potremo scegliere di piantare la mimosa. Simbolo della festa della donna, la pianta fu scelta per celebrare appunto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.