Come Coltivare E Riprodurre Il Falangio

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Coltivare delle piante oppure dei tipi di frutta rappresenta un'attività particolarmente affascinante nonché divertente, da svolgere nel tempo libero e insieme ai propri figli. Spesso è frequente l'utilizzo di piante conosciute, in modo da poter dedicare a queste le giuste cure, senza sbagliare o commettere errori evitabili. Tuttavia, può anche accadere di provare il desiderio di provare a coltivare delle piante strane oppure particolari, non sempre facilmente reperibili. Ad esempio, una di queste è il falangio. Infatti, il falangio consiste in una pianta erbacea perenne molto ornamentale. Tra l'altro la sua coltivazione è abbastanza semplice e la crescita è alquanto veloce. Queste caratteristiche ne fanno una pianta adeguata anche a chi non ha il cosiddetto pollice verde. La riproduzione è semplicissima, per cui in breve tempo si possono ottenere molte piante. Pertanto, in questa semplice ed esauriente guida, esplicheremo come è possibile coltivare e riprodurre il falangio, attraverso rapidi e semplici consigli.

26

Occorrente

  • una pianta di falangio
36

Per prima cosa, se si ha il desiderio che la propria pianta cresca in fretta e in maniera rigogliosa sarà necessario tenerla in un luogo fresco, ma ad una temperatura stabile, al riparo dai raggi solari diretti e dalle correnti d'aria. Inoltre, sarà anche molto importante innaffiare la pianta due volte alla settimana, con circa un quarto di litro d'acqua per ciascuna pianta. Tra le altre cose è necessario non dimenticarsi che, una volta al mese, sarà doveroso aggiungere del concime liquido all'acqua che si utilizza per bagnarla. Altrimenti, una buona alternativa per ridurre le innaffiature è quella di utilizzare un vaso con riserva d'acqua che le garantisca la giusta umidità.

46

Un altro aspetto importante che occorre conoscere è che la propria pianta deve essere rinvasata una volta all'anno, generalmente in primavera oppure quando le radici riempiono completamente il vaso. Per fare tutto questo sarà possibile utilizzare del normale terriccio in sacco. Infatti è importante lasciare circa tre centimetri liberi tra la terra ed il bordo del vaso, in modo tale da consentire alle radici di potersi sviluppare ottimamente. In alternativa al terriccio già pronto è possibile preparare una miscela composta da un terzo di normale terra di giardino, da un terzo di torba e da un terzo di sabbia.

Continua la lettura
56

A questo punto, è necessario sapere che la riproduzione è abbastanza semplice e di sicura riuscita. Tra l'altro, la migliore stagione è la primavera. La pianta forma dei lunghi stoloni che all'apice presentano dei piccoli ciuffetti, con un accenno di radice simili a delle piante in miniatura. Pertanto, si dovranno staccare questi ciuffi, per poi piantarli in vasetti singoli, e successivamente trattarli come le piante adulte. Queste piante daranno, senza alcun dubbio, delle grandi soddisfazioni. Infatti se vengono trattate nella modalità corretta, le proprie piante tenderanno a crescere in un tempo abbastanza breve. Tenendo in considerazioni questi piccoli ma fondamentali consigli che vi abbiamo fornito, siamo certi che sarete in grado a coltivare e a riprodurre un falangio nella maniera più adeguata possibile. Altri suggerimenti li troverete nella sezione riservata ai consigli.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • la cosa più importante è non lasciare mai scarseggiare l'acqua perchè il falangio ha bisogno della giusta umidità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Coltivare La Chlorophytum

Possedere un giardino pieno di piante ed in ordine è il sogno di moltissime persone, ma per fare in modo che le piante crescano sane e forti è bene conoscerne le proprieta' e caratteristiche. Una delle piante da poter utilizzare per accrescere la bellezza...
Giardinaggio

Come riprodurre le piante grasse

Le piante grasse sono note per la possibilità di conservare l'acqua che assorbono per poi usarla nei periodi di siccità, e per questo motivo sono amate da chi non ha molto tempo da dedicare alle innaffiature. Inoltre si tratta di esemplari molto resistenti...
Giardinaggio

Come riprodurre la lavanda

Per chi vuole dedicarsi al giardinaggio è di fondamentale importanza imparare a riprodurre le piante che si intendono coltivare nel proprio giardino. Diverse sono le tecniche che possono essere utilizzate allo scopo. In particolare, alcune piante appartenenti...
Giardinaggio

Come riprodurre i geranei

Con questa semplice guida imparerete a ricavare delle talee dai vostri gerani per poter riempire i vostri balconi o i vostri giardini con questi stupendi fiori in modo estremamente economico ed immediato. Vi serve solo un po' di tempo libero e il gioco...
Giardinaggio

Come e quando riprodurre le rose

Per chi ha la passione del giardinaggio e si possiede la possibilità di avere un giardino, o comunque una parte della propria abitazione da destinare ad esso, sicuramente non si riesce a fare a meno di avere delle rose. Le rose sono un fiore molto apprezzato,...
Giardinaggio

Come riprodurre per talea una pianta di melograno

È appena arrivato l'autunno che con sé ha portato non solo tanti impegni e del vento freddo, ma anche tanti cibi e frutti tipici. I frutti tipici autunnali sono le castagne, le mele, la pere, il melograno e tanti altri ancora. Se non lo sapevate il...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
Giardinaggio

Come riprodurre le piante aromatiche

Le piante aromatiche sono uno degli ingredienti più utilizzate nella cucina. Che sia quella tradizionale o aromatica. Non solo. Sono usate anche per le bevande. Tè, tisane, acqua aromatizzata. Combinate con la frutta, ci forniscono bevande piacevoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.