Come coltivare i capperi in vaso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I capperi sono degli arbusti rampicanti originari delle regioni del Mediterraneo e dell'Oriente ed inoltre si tratta di piante perenni con delle foglie di un color verde brillante e dalla forma ovale con dei fiori molto profumati. La produzione può avvenire facilmente sia in giardino che in un vaso, senza essere degli esperti giardinieri. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida, ci sono dei consigli utili su come coltivare i capperi in un vaso in modo semplice.

26

Occorrente

  • Semi di capperi
  • Vaso
  • Terriccio
  • Torba
  • Calce
  • Attrezzi per giardinaggio
36

Acquistare un vaso

In piena estate la pianta cominciano a fiorire, ed in questo modo che si producono i capperi, ossia i boccioli dei fiori che crescono come dei cespugli e possono raggiungere fino ad un metro di altezza. Le piante vanno coltivate vicino ai muri tra le pietre dove possono ricadere, o addirittura in alcuni casi risalire. Ogni fiore generalmente dura un giorno, ma c'è una continua apertura di altri boccioli che non ne fanno rimpiangere la perdita precoce. Se ad esempio vogliono coltivarli in casa, è fondamentale acquistare un vaso e del terriccio specifico.

46

Aggiungere nel terriccio la calce

Le migliori condizioni di crescita per i capperi è in pieno sole, invece per coltivarli in un vaso è necessario che questo contenitore sia grande almeno di 40 centimetri di diametro. Inoltre importante è la qualità del terriccio che deve essere arricchito di torba sminuzzata, quindi ideale è il compost misto acquistabile presso un vivaio o un centro per il giardinaggio. Lo scopo di questo fertilizzante è di ottenere un ottimo drenaggio anche nel vaso, come avviene in piena terra. Al terriccio per garantire questa particolare condizione, va aggiunto anche della calce che va lasciata in posa per una settimana prima di piantare i semi. Le piante di capperi richiedono irrigazioni frequenti ed a giorni alterni, mentre una volta all'anno come concime va inserita una miscela minerale organica.

Continua la lettura
56

Piantare i semi

Dopo aver acquistato e piantato i semi, la pianta si sviluppa in circa 10 giorni, dopodichè si formano i primi cespugli che producono un frutto con molti semi. Inoltre, i semi piantati in un altro vaso con le stesse condizioni riescono a germogliare di nuovo consentendoci una raccolta costante. In questo modo oltre ad ottenere i capperi molto usati in cucina al naturale, oppure salati e marinati nell'aceto ideali per arricchire numerose pietanze, possiamo anche ammirare i suoi profumati e bellissimi fiori bianchi, che costituiscono un ottimo elemento di arredo per la nostra terrazza o per il balcone.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mettere la pianta di capperi in una zona luce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come coltivare l'alloro in vaso

Le piante aromatiche sono un ottimo strumento per realizzare dei condimenti sani e gustosi per moltissime ricette. Un'altro vantaggio delle piante aromatiche è sicuramente la loro resistenza, che le rende perfette per essere coltivate anche in un piccolo...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in vaso

Gli alberi da frutto vengono sempre immaginati all'interno di un frutteto. Tanto che, molti rinunciano a prendere l'iniziativa di coltivarli. Il primo dubbio più frequente viene rivolto allo spazio che dovrà occupare la pianta. Ma nulla è impossibile!...
Giardinaggio

Come coltivare rose in vaso o in giardino

Coltivare le piante è una una passione che richiede anche un pizzico di conoscenza di tale ambito. Quella del pollice verde quindi è un attitudine che va coadiuvata da un sapere. In questa particolare guida avremo l'opportunità di vedere come coltivare...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

Come coltivare un albicocco nano in vaso

Se non abbiamo un giardino ed adoriamo le coltivazioni, non è il caso di disperarci, poiché è importante sapere che anche in vaso si possono coltivare alcune specie di piante da frutto e tra queste vale la pena citare l’albicocco nano. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.