Come coltivare i ciliegi giapponesi

Tramite: O2O 06/03/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'arrivo della Primavera molti alberi cominciano a tirar fuori i loro meravigliosi fiori, donando al paesaggio colori e bellezza che solo la natura può concepire. Tra gli alberi più belli che ci sono certamente i ciliegi, con i loro fiori color rosa che donano un'atmosfera onirica e magica ai parchi e giardini di tutto il mondo.Simbolo del Giappone, i ciliegi sono delle splendide piante che durante la primavera regalano una preziosa fioritura. Il ciliegio in giapponese si chiama Sakura, e con questo termine viene indicata la specie Prunus serrulata, coltivata per i suoi bellissimi oltre che delicatissimi fiori. In occasione della fioritura i giapponesi festeggiano l'evento organizzando pic nic all'ombra di queste bellissime piante per immergersi completamente nella natura ed ammirare lo spettacolare evento. La Prunus serrulata più che per i suoi frutti si coltiva dunque come pianta ornamentale. La specie comprende numerose varietà e cultivar. Vediamo ora come potete coltivare i ciliegi giapponesi nel vostro giardino, attraverso pochi e semplici passaggi di questa guida. Mettiamoci all'opera.

26

Occorrente

  • Pianta di Prunus serrulata
36

Prima di acquistare la pianta presso il vostro ortovivaista di fiducia, dovete considerare lo spazio che dedicherete al vostro ciliegio. I ciliegi giapponesi possono raggiungere l'altezza di 3-4 m e hanno un portamento espanso. Per il resto non prediligono particolari terreni, si adattano infatti a qualsiasi suolo. L'unico accorgimento è che questo sia ben drenato, in quanto la pianta teme i ristagni idrici. Un terreno acido e fertile può comunque aiutare ad anticipare la fioritura. L'esposizione al sole è importante ma si adatta anche all'ombra leggera. Le radici crescono in superficie, pertanto almeno i primi anni è bene evitare di vangare la terra attorno ad essa. È possibile spostare la pianta dalla posizione di partenza, ma come molte altre specie è necessario preparare la zolla almeno tre anni prima.

46

I ciliegi giapponesi sopportano temperature rigide fino ai 0°, ma non gradiscono il vento. Quest'ultimo infatti vista la delicatezza dei fiori e delle foglie tende a strapparli via, rovinandone l'aspetto. I primi 4-5 anni va innaffiatati regolarmente ogni 4-5 settimane e quando comunque il terreno si presenta asciutto, poi gli sarà sufficiente l'acqua piovana. In primavera è bene concimare il terreno con dello stallatico. I ciliegi giapponesi non hanno la necessità di essere potati. Qualora siano presenti dei rami secchi o spezzati, questi vanno eliminati, ma in ogni caso la procedura va eseguita a fioritura completa e mai prima.

Continua la lettura
56

Infine, se per esigenze di spazio non potete coltivare un arbusto, nei vivai più specializzati potrete trovare senz'altro degli ibridi di ciliegi giapponesi adatti alle vostre esigenze, oppure potete scegliere di acquistare un bonsai di ciliegio. Questo nonostante le dimensioni saprà regalarvi una meravigliosa fioritura in miniatura e dei frutti della grandezza al massimo di un cm.
Certamente coltivare un ciliegio non è facile, l'estrema cura che questo albero richiede mette a dura prova chiunque, ma una volta cresciuto e curato come si deve darà delle soddisfazioni non da poco, facendovi fare bella figura all'interno del vostro giardino. Non mi resta quindi che augurare buona fortuna.
Alla prossima.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esagerate con le innaffiature in quanto potreste far marcire le radici e causare la morte della pianta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...