Come coltivare i fagioli

Tramite: O2O 14/11/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

I fagioli sono tra i legumi più diffusi al mondo, e si contraddistinguono in varie specie. Per quanto riguarda la coltivazione, la procedura è identica per tutti i tipi, ma tuttavia è importante conoscerla a fondo per ottenere un raccolto soddisfacente. A tale proposito, ecco una guida dettagliata su come coltivare i fagioli.

25

I fagioli la cui riproduzione avviene per seme, crescono bene nei climi temperati, ma è importante sottolineare che il gelo invernale e le piogge prolungate possono rovinarli. Il terreno deve essere possibilmente poco argilloso e sabbioso quindi di medio impasto, e con un pH neutro benché sopporti anche quelli leggermente acidi. Al sud Italia si semina a fine inverno, mentre al nord in primavera inoltrata. Le distanze di semina differiscono in base alle varietà, ed in quelle nane è meglio averne una di circa 50 cm tra le varie file, mentre in quelle rampicanti la distanza ottimale è di 20 centimetri.

35

Per un'ottima coltivazione dei fagioli è necessaria una buona concimazione, da effettuare con letame e terriccio immesso abbastanza in profondità nel suolo. L'uso del letame è molto importante, poiché fornisce al terreno le sostanze naturali di cui ha bisogno per essere fertile. Le principali cure per la coltivazione sono: una periodica rimozione di erbacce infestanti, zappare frequentemente il terreno e innaffiare regolarmente in modo più abbondante nei periodi di siccità. Innanzitutto è necessario irrorare abbondantemente subito dopo la semina, per consentire al fagiolo di germogliare, e ripetere l'operazione quando diventa necessaria, poiché il terreno non deve mai asciugarsi troppo. Per crescere bene la pianta va sostenuta, ed in particolare se si tratta di fagioli rampicanti, utilizzando dei bastoncini di legno o di bambù. Per prevenire gli attacchi da parassiti, vanno usati specifici prodotti chimici a base di piretro. Alcune malattie colpiscono le foglie che ammuffiscono e presentano macchie gialle, ed in questo caso, le foglie danneggiate vanno subito eliminate.

Continua la lettura
45

Eseguendo periodicamente questi accorgimenti e manutenzioni, i fagioli cresceranno sani ed in grande quantità. Essi vanno raccolti finché sono ancora teneri, tranne se vanno consumati secchi. La coltivazione del fagiolo richiede inoltre piccoli spazi di terreno, e può essere realizzata anche in ampie cassette, oppure su dei balconi o terrazze, purché la profondità del contenitore sia abbastanza soddisfacente, e quindi superiore ai 180 centimetri in modo da consentire un buon radicamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Coltivare una pianta di fagioli: esperimento di scienze

Curare e veder crescere le piante è un'esperienza bellissima ed è molto appagante per tutti noi. È per questo motivo che desidereremmo condividerla con i nostri bambini, anche se, essendo un’operazione abbastanza delicata, temiamo che possano, senza...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i legumi in giardino

Se avete un giardino ed intendete sfruttarlo come orto per coltivare i legumi, è importante conoscere a fondo le caratteristiche morfologiche di questi ultimi, in modo da regolarvi in base ad ogni singola specie. A tale proposito, ecco una lista con...
Giardinaggio

Come coltivare un orto biodinamico

Se abbiamo un pezzettino di terra e decidiamo di coltivare degli ortaggi, possiamo realizzare un orto biodinamico che si basa sulla coltivazione solo di prodotti naturali; infatti, anche i concimi e i pesticidi sono di questa origine. A tale proposito...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino più piccante al mondo Bhut Jolokia

Il Bhut Jolokia è originario dell'India ed è attualmente considerato il peperoncino più piccante al mondo. Si tratta di una pianta con una stagione di crescita prolungata; infatti essa arriva fino a 120 giorni anche se è difficile da coltivare....
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Cosa coltivare in montagna

Ad un terreno montuoso difficilmente si associa un'alta produttività. Nell'immaginario comune, infatti, le avversità atmosferiche potrebbero danneggiare l'orto. In parte è vero. Tuttavia, alcune piante officinali, le lattughe e le brassicacee resistono...
Giardinaggio

Come coltivare il fagiolo viola

Tra i prodotti maggiormente saporiti dell'orto autunnale, vi sono sicuramente i legumi, elementi fondamentale nella dieta mediterranea, salutari per grandi e piccini e indispensabili per chi adotta un'alimentazione vegetariana: essi rappresentando infatti...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.