Come coltivare i fagioli rossi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I fagioli rossi rappresentano un'ottima scelta per arricchire il proprio orto. Questi legumi, non solo sono una ricca fonte di fibre, ma contengono anche una notevole quantità di antiossidanti, acido folico, vitamina B6 e magnesio. Per merito del loro alto contenuto di fibre, i fagioli rossi impediscono ai livelli di zucchero nel sangue di salire troppo rapidamente dopo un pasto, il che li rende una scelta particolarmente buona per i soggetti con diabete o ipoglicemia. Oltre al fatto che una porzione di questi fagioli fornisce il 45,3% della razione giornaliera raccomandata di fibre. Ci sono molte varietà di fagioli rossi che possono essere coltivati in giardino, tra cui i messicani, i Borlotti, i Mecosta e i Charlevoix. Questi ultimi necessitano di maggiore cura perché sono più inclini a virus e batteri. Vediamo allora come coltivare i fagioli rossi.

25

Innanzitutto bisogna scegliere il luogo e il momento adatto per la coltivazione. Cominciare a piantare i fagioli rossi dopo l'inverno: normalmente verso la metà maggio è un buon momento per farlo. Scegliere una zona del giardino che goda di luce solare piena e diretta, il cui terreno avrà bisogno di un buon drenaggio; inoltre, i fagioli rossi prediligono un terreno ricco di materia organica. Piantare i semi ad una profondità di 2-3 cm ed evitare di irrigare il terreno dall'alto; considerare piuttosto l'utilizzo dell'irrigazione a goccia per non inzuppare il terreno.

35

Nell'arco di 8-16 giorni si potranno vedere i primi germogli, e quando ciò accade bisogna mantenere le piante ad una distanza di 8-10 cm tra loro. Assicurarsi che ci sia abbastanza spazio intorno ad ogni pianta per favorire una buona circolazione dell'aria, la quale aiuterà a prevenire le malattie. Quando i baccelli cominceranno a seccarsi, interrompere l'irrigazione; mentre quando diventano di un colore giallo paglia, sono pronti per essere raccolti.

Continua la lettura
45

Prima di essere utilizzati in cucina, i fagioli rossi necessitano di un adeguato trattamento. Questi, infatti, quando provengono direttamente dal terreno contengono una sostanza tossica che può causare delle malattie negli esseri umani. Per scongiurare questo rischio, i fagioli devono essere messi a bagno per almeno 5 ore, scolati e poi bolliti per 10 minuti prima di cucinarli e mangiarli. I fagioli rossi possono essere cotti e combinati sia con i fagioli bianchi che neri per preparazione di gustosi primi piatti e di coloratissime insalate.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare una pianta di fagioli: esperimento di scienze

Curare e veder crescere le piante è un'esperienza bellissima ed è molto appagante per tutti noi. È per questo motivo che desidereremmo condividerla con i nostri bambini, anche se, essendo un’operazione abbastanza delicata, temiamo che possano, senza...
Giardinaggio

Guida alla coltivazione dei frutti rossi

I frutti rossi sono una categoria di alimenti che comprendono un'ampia varietà di frutti. Alcuni di essi sono le fragole, le ciliege e i frutti di bosco come lamponi, ribes, more e mirtilli. La loro elevata quantità di fibre e il loro modesto contenuto...
Giardinaggio

10 fiori rossi da piantare in giardino

Con l'arrivo della bella stagione, giardini e balconi tornano in primo piano. Per rendere il nostro open space una vera e propria esplosione di colori, perché non lasciarci ispirare dalle intense tonalità del rosso? In cromoterapia il rosso è un complementare...
Giardinaggio

Come coltivare i fagiolini

Sempre più spesso ci ritroviamo a coltivare numerosi prodotti nel nostro orto. Per chi è appassionato di giardinaggio e anche di cibi sani, piantare e produrre frutta e verdure è la soluzione ideale. Con un po' di lavoro è possibile riuscire ad ottenere...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare la Coffea

Forse non tutti sanno che la pianta di Coffea oltre a produrre i chicchi di caffè viene anche utilizzata come pianta ornamentale d'appartamento. E’ considerata, infatti, tra le più semplici da coltivare ed anche tra le più resistenti. La coffea...
Giardinaggio

Come coltivare un orto rampicante sul balcone

In tempi di crisi cercare un po' di autonomia risulta, ogni giorno, sempre più uno stile di vita. La natura può fare per noi la differenza. Di fatti, sono i fattori scatenanti la crisi stessa a spingere sempre più persone a coltivare un orto rampicante...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i legumi in giardino

Se avete un giardino ed intendete sfruttarlo come orto per coltivare i legumi, è importante conoscere a fondo le caratteristiche morfologiche di questi ultimi, in modo da regolarvi in base ad ogni singola specie. A tale proposito, ecco una lista con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.