Come coltivare i gladioli

Tramite: O2O 03/08/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I gladioli sono piante di origine olandese ma che ora si vanno diffondendo in tutto il nostro Paese. Appartengono alla famiglia delle iridacee, le specie conosciute sono più di 150. Questo fiore si è sviluppato in centinaia di ibridi, incrociando varie specie fino ad ottenere fiori grandi e tante tonalità di colori. I gladioli selvatici invece, hanno fiori più piccoli e meno colori. Anche se sono delicati si possono coltivare benissimo. In questa guida ti indico come piantarli e come mantenerli in piena attività. Così potrai rendere il tuo giardino o campagna più coloriti.

27

Occorrente

  • Bulbo di gladiolo
37

Del gladiolo va piantato il bulbo. Da quest'ultimo parte un lungo gambo che può arrivare anche a mezzo metro, con tante foglie sovrapposte, anch'esse lunghe e appuntite di colore verde brillante, dove poi sbocciano tanti fiori.

47

Passiamo ora alla coltivazione. Bisognerà scegliere il punto dove piantare, facendo attenzione che la terra abbia un buon drenaggio per evitare possibili ristagni d'acqua, altrimenti marcisce. Individuato il punto praticare un buco della profondità di 10/15 centimetri e largo poco più del bulbo stesso poiché vanno messi a questa profondità.

Continua la lettura
57

Dopo aver fatto il buco, se ne dobbiamo mettere più di uno faremo tanti buchi quanti sono i bulbi da interrare, distanziandoli uno dall'altro di circa dieci centimetri. Dopo aver inserito il bulbo ricoprirlo con la stessa terra e mettergli sopra un po' di concime a base di letame maturo e, se si vuole mantenere bene la pianta aggiungerlo a primavera.

67

Piantati i bulbi bisognerà innaffiarli a fondo, in modo che l'acqua li raggiunga, le innaffiature dovranno essere abbondanti ma non eccessive nel periodo della fioritura, con l'aggiunta di un fertilizzante (una volta al mese). Una volta cresciute le piantine si dovrà mettere un tutore, in modo che il fusto non si pieghi su se stesso appesantito dai fiori. I bulbi di gladiolo si trovano molto facilmente, anche nei supermercati, nel periodo di primavera, ovviamente essendo dei bulbi non possiamo scegliere i colori. Verso ottobre-novembre si dovranno dissotterrare i bulbi e metterli a dimora in un luogo asciutto con l'aggiunta di fungicidi, in modo da poterli riutilizzare nella prossima primavera. Se il bulbo presenta dei piccoli cormi (piccoli bulbi), andranno separati e interrati a loro volta, in modo da avere nuove piante. Se si procederà nel modo corretto si avranno piante sane con una fioritura spettacolare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la caratteristica di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale peculiarità la rende anche più affascinante, soprattutto...
Giardinaggio

Come coltivare rose in vaso o in giardino

Coltivare le piante è una una passione che richiede anche un pizzico di conoscenza di tale ambito. Quella del pollice verde quindi è un attitudine che va coadiuvata da un sapere. In questa particolare guida avremo l'opportunità di vedere come coltivare...