Come coltivare i peperoni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I peperoni sono uno degli ortaggi più versatili in cucina, adatti per ogni tipo di pietanza; inoltre, essi sono anche ideali da far crescere in giardino. A tal proposito, ecco una guida che vi spiegherà come coltivare nel vostro orto questo colorato e squisito ortaggio: con un po' di cura e di attenzione (e soprattutto di sole) otterrete in breve tempo la vostra personale coltivazione di peperoni. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Semi di peperone
  • Terreno
  • telo in plastica per coltivazioni o piccola serra
  • Acqua
  • Pacciame, letame e concimi biologici
37

Innanzitutto, se vivete in una zona con temperature abbastanza rigide, utilizzate una piccola serra o gli appositi teli in plastica prodotti per questo tipo di evenienza, serviranno a tenere più al caldo la pianta di peperoni. Per quanto riguarda il periodo di semina, quello dei peperoni è consigliato attuarlo tra febbraio ed aprile; la germinazione dei semi durerà circa tre o quattro settimane, in modo che possano crescere con l'inizio della primavera e quindi con l'arrivare di temperature più alte. Iniziate quindi la preparazione del terreno: esso deve essere fertile e concimato solo con prodotti biologici. I peperoni crescono in tutti i livelli di pH del terreno, tuttavia assicuratevi di fertilizzare bene la terra con pacciame, letame o concimi biologici.

47

Se siete alle prime armi, vi converrà iniziare seminando in piccoli contenitori, nei quali far germinare la pianta, in modo da riuscire a tenere anche più facilmente d'occhio i vostri prodotti. Uno degli errori principali che fanno in molti, è quello di impiantare la piantina nel terreno troppo presto, e ciò porta ad avere piante rachitiche e deboli. Se il clima è ancora troppo freddo, aspettate che si riscaldi. Successivamente, trovate un posto molto soleggiato dove piantare le vostre piantine. Drenate molto bene il terreno ed aggiungete un composto di pacciame e letame marcito. Collocate quindi le piantine a circa 20 cm di distanza l'una dalle altre ed a circa 3 cm di profondità.

Continua la lettura
57

A questo punto, con delicatezza, afferrate la piantina tirandola dal fusto e posizionatela nel suo foro. Aggiungete acqua e riempite di terra il foro, battendo con le mani alla base della piantina per rendere ben saldo il terreno. Adesso, annaffiate le piante abbondantemente e mantenete sempre la terra umida, soprattutto durante il periodo vegetativo. Se le piante di peperoni non ricevono abbastanza acqua, il peperone sarà amaro e di sapore sgradevole. Quando le piante sono cresciute, passate dal pacciame a un concime (rigorosamente biologico) ad alto contenuto di fosforo, potassio, evitando concimi contenenti azoto che fa sviluppare grandi piante ma pochi peperoni. Una volta raggiunta la maturità, il peperone si presenterà rosso, giallo o verde (a seconda della varietà di peperone).

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare i peperoni in vaso

Il peperone è una pianta antichissima, risalente al 5000 a. C., ed è compresa nella medesima famiglia dei peperoncini, per cui come essi, ha una forma simile ad una cespuglio. Questo tipo di pianta è un ortaggio formato maggiormente da acqua, perciò...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i peperoni in terrazzo

I peperoni sono molto apprezzati nella cucina italiana, molto utilizzati per la loro duttilità e la loro varietà di colori. I peperoni sono arbusti perenni a vita breve, crescono anche in condizioni poco favorevoli e sono molto resistenti.La semina...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i peperoni in vaso

Coltivare i peperoni in vaso è molto semplice, dato che il peperone non ha bisogno di molto spazio per crescere. Basta scegliere la pianta e i vari colori dei peperoni, un vaso fondo per fare sviluppare bene le radici della pianta e idratare molto il...
Giardinaggio

7 consigli per coltivare i peperoni a corno in vaso

Un ortaggio gustosissimo e non troppo voluminoso, ideale quindi per essere coltivato anche in vaso, è il peperone verde a corno. Questo tipo di peperone offre la possibilità di essere tenuto direttamente in vaso, perché fa dei peperoni dolci poco più...
Giardinaggio

Come coltivare i peperoni con l'aiuto di sali inglesi

Gli integratori di sali minerali, acquistabili in farmacia, possono rivelarsi efficaci non solo per gli esseri umani, ma anche per l'ambiente circostante e la natura. I preziosi Sali di Epsom (solfato di magnesio eptaidrato) sono un ottimo alleato della...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i peperoni

Il peperone (Capsicum annum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee, famiglia alla quale sono riconducibili anche altre piante come il pomodoro, la melanzana o la patata. Esistono diverse varietà di peperone che principalmente vengono...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.