Come coltivare i porri

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I porri sono delle piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae. Originari dei territori mediterranei, si coltivano sin dall'antichità. Posseggono delle foglie verdi/giallastre le quali, in gruppo, ne formano il fusto. A partire dal secondo anno di crescita, le piante producono un fiore bianco a forma di cappello. In cucina i porri si prediligono in sostituzione alle cipolle, per via del loro sapore più delicato. In questo tutorial, vedremo come poterli coltivare.

28

Occorrente

  • Semi di porro, semenzaio, argilla espansa, terra, acqua, telo di plastica forato, antifungini ed antiparassitari.
38

Scegliere preferibilmente un semenzaio

Per coltivare i porri terremo a mente la loro natura, amante dei climi temperati. Anche se succede di poterli coltivare in zone poco soleggiate. È possibile seminarli direttamente sul terreno. Ma è preferibile coltivarli in un semenzaio. In questo modo si proteggeranno a dovere le future piantine.

48

Seminare i porri

Dopo questa premessa, per coltivare i porri procuriamoci un piccolo semenzaio. A tal fine può bastare anche una semplice cassetta di legno. Sul suo fondo, disponiamo uno strato non troppo spesso di argilla espansa che fungerà da drenante. Poi spargiamo in modo omogeneo della terra per semina, dello spessore di circa 5/6 cm. Pratichiamo su di essa dei piccoli solchi, nei quali inseriremo i semi dei porri. Ricopriamoli con dell'altra terra ed innaffiamoli delicatamente. Ora proteggiamo il semenzaio con un telo di plastica forato, distaccandolo sufficientemente dalla terra. Non appena le piantine dei porri saranno alte una decina di centimetri, potremo travasarle nel terreno. Optiamo esclusivamente per le piantine dei porri più forti. Per poterle coltivare correttamente, distanziamole di circa venti centimetri l'una dall'altra. Durante questo lavoro, prestiamo particolare attenzione a non arrecare danni alle piccole radici.

Continua la lettura
58

Eseguire l'innaffiatura, la rincalzatura e la raccolta

Per coltivare i porri correttamente, bisognerà innaffiare il terreno solo una volta alla settimana. Le innaffiature si dovranno moderare, per non creare ristagni d'acqua. Tutto il terreno circostante alle piante dei porri dovrà tenersi pulito e libero da erbe infestanti. Alcune settimane prima della raccolta dei porri, procederemo con la fase di di rincalzatura. Ossia, ricopriremo la parte bassa della pianta con della terra. Potremo poi raccogliere i nostri porri già dopo circa un semestre dalla semina. Le piante da scegliere sono quelle che avranno raggiunto i 3 cm di diametro.

68

Proteggere le piante dai parassiti

Per coltivare i porri, dovremo aver riguardo all'eventuale attacco di parassiti. I porri, in questo senso, sono piuttosto vulnerabili nella zona del fusto. La tutela più adeguata si porrà in essere con l'uso di antifungini. Il bulbo dei porri è invece facilmente attaccabile dagli insetti, per i quali useremo degli antiparassitari. Li reperiremo facilmente nei negozi specializzati. Una volta effettuata la raccolta dei porri, potremo consumare esclusivamente la parte bianca del bulbo. Provvederemo invece ad eliminare la parte verde delle foglie. https://www.ideegreen.it/come-coltivare-i-porri-32228.html.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non si consiglia la coltivazione in vaso dei porri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.