Come coltivare il bonsai ginseng

Tramite: O2O 17/11/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si parla di bonsai ginseng si intende, in realtà, il Ficus Retusa: si tratta di una pianta sempreverde, che in natura cresce come un grande albero nelle foreste pluviali dell'Asia. Può essere coltivata facilmente in appartamento e, in questo caso, prende il nome di ficus ginseng o bonsai ginseng. Tuttavia, bisogna precisare che il termine ginseng non ha niente a che vedere con le radici che vengono comunemente usate in erboristeria o per uso alimentare: si tratta, piuttosto, di un soprannome che viene dato a questo bonsai, proprio perché le sue radici ricordano quelle della pianta del ginseng. Coltivare in appartamento il bonsai ginseng è davvero semplice e richiede poche accortezze affinché la pianta si possa sviluppare e mantenere rigogliosa nel tempo. Andiamo quindi a vedere come coltivarla nel modo corretto.

27

Occorrente

  • Bonsai ginseng
  • Acqua
  • Terriccio
  • Argilla espansa
  • Concime
37

Un bonsai ginseng sano si presenta come una pianta sempreverde che ha uno sviluppo costante durante tutto l'anno ed è caratterizzata dalla presenza di un tronco vasto e nodoso e da foglie grandi, lucide e di un verde intenso. Per fare in modo che la pianta mantenga queste caratteristiche nel tempo è necessario collocarla in un angolo della casa ben illuminato e lontano da fonti di calore, ma è anche importante evitare gli spifferi e le correnti d'aria. Si tratta, infatti, di una pianta delicata, che teme il freddo: questo è uno dei motivi per cui cresce bene in appartamento. Tuttavia, durante la primavera e l'estate può essere posta anche all'esterno, nel giardino o in un balcone, purché venga protetta dall'esposizione al sole diretto.

47

Il ficus ginseng necessita di una costante condizione di umidità, pertanto deve crescere in un vaso da bonsai, provvisto di un sottovaso contenete dell'argilla espansa imbevuta d'acqua. Questo è il motivo per cui l'innaffiatura della terra dev'essere costante e frequente, soprattutto durante le stagioni calde. In estate, inoltre, può rivelarvi particolarmente utile anche effettuare una nebulizzazione delle foglie. Ancora, dall'inizio della primavera alla fine dell'estate è bene provvedere a effettuare delle concimazioni, in maniera tale da mantenere il terreno sempre fertile.

Continua la lettura
57

Per mantenere la pianta sana è necessario effettuare due potature l'anno: una in primavera e una in autunno. Lo scopo della potatura è quello di eliminare eventuali foglie secche, ma anche quelle troppo grandi: in questo modo si lascerà spazio alla crescita di quelle più piccole. Ogni 3 o 4 anni, inoltre, è bene provvedere al rinvaso della pianta: durante questa fase sarà opportuno eliminare le radici più legnose e utilizzare un terriccio nuovo che consenta una nuova radicazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di non esporre la pianta al sole diretto e alle correnti d'aria
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare un bonsai ginseng

Sicuramente la tecnica orientale per coltivare i bonsai, ovvero piante e alberi in miniatura, è basata fondamentalmente su un processo periodico di potature, che gradualmente gli fanno assumere la forma e la dimensione desiderata. Se anche voi non...
Giardinaggio

Come coltivare il ficus ginseng

In casa vengono poste, nelle varie camere, le piante. Le piante ci rendono più felici, ma soprattutto abbelliscono la casa stessa. Tra le varie piante che possiamo acquistare, troviamo i classici fiori come le margherite, le betulle. Ma anche le piante...
Giardinaggio

Come cominciare a coltivare i bonsai

"Bonsai", noi occidentali lo interpretiamo in due modi. Il bonsai, o meglio, quel bell'alberello che vediamo nei negozi. Quello piccolino, di cui vendono anche tanti manuali perché difficile da potare. Ma anche l'arte orientale di coltivare miniature...
Giardinaggio

Come coltivare un melo bonsai

Avere in casa molte piante e poterle coltivare è un po' la passione di molte persone che vorrebbero avere sempre un giardino ben colto. Molto spesso quando ci prendiamo cura di una pianta non sempre riusciamo ad ottenere i risultati sperati. Questo magari...
Giardinaggio

Come coltivare il bonsai ficus

Il bonsai ficus è tra il genere preferito tra chi si appresta a coltivare il primo bonsai, in quanto è un bonsai relativamente facile da coltivare. Particolarmente bello da esporre per via del suo fusto e delle sue radici aeree, esso fa parte della...
Giardinaggio

Bonsai: 10 consigli per principianti

Con il termine bonsai si definisce l'arte di coltivare miniature di alberi. Questa caratteristica tendenza è nata in Cina per poi svilupparsi in tutto il mondo. Tuttavia sono ancora numerosi i neofiti che si avvicinano all'arte bonsai, senza sapere esattamente...
Giardinaggio

Il bonsai carmona: guida alla cura

Il bonsai Carmona appartiene alla famiglia delle Boraginaceae; esso però è conosciuto soprattutto con il nome di Carmona Microphylla. La pianta è abbastanza facile da coltivare; se si vuole avere una pianta sempre sana bisogna prestare attenzione alla...
Giardinaggio

Come scegliere il terriccio per un bonsai

Il bonsai è un tipo di albero molto particolare, dalle dimensioni ridotte e che puo' essere modellato a proprio piacimento. Molto adatto per essere usato come oggetto di arredo, ma va comunque curato nel migliore dei modi per garantirgli una vita lunga....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.