Come coltivare il cavolo verza

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il cavolo verza è un ortaggio facile da coltivare e delizioso da mangiare. Fa parte della famiglia delle brassica oleracea. Non ha radici molto profonde. È caratterizzato da un fusto dritto e non supera i 30 centimetri di altezza. Ha la forma di una palla dalle foglie di colore verde. Ne esistono delle varietà che tendono al viola. Cresce col tempo mite, e nella maggior parte delle zone, potrete piantare un primo raccolto per il consumo da fresco ed un secondo finalizzato alla conservazione e all'utilizzo invernale. I cavoli baby, di soli sei centimetri di diametro, sono perfetti per i giardini più piccoli. In questa guida, vi forniremo degli utili consigli su come coltivare il cavolo verza. Scopriamoli insieme nel dettaglio.

27

Occorrente

  • semi o piantine di cavolo verza
  • vaso o contenitore per la semina
  • terriccio specifico
  • terreno
  • attrezzi da giardinaggio
  • concime
37

Potete acquistare le piante da trapianto presso un coltivatore locale. In alternativa, il cavolo è facilissimo da coltivare anche da seme. Programmate di piantare le varietà più precoci entro quattro settimane prima dell'ultima data di freddo prevista. Seminateli al chiuso, intorno alla metà di marzo, ad una profondità di mezzo centimetro. Mantenete tra un cavolo verza e l'altro una distanza di circa 5 centimetri. Posizionateli in un posto al sole o sotto le luci. La temperatura ideale è tra i 15 e i 17 gradi. È importante che manteniate il terreno uniformemente umido. Quando le temperature diurne raggiungono i dieci gradi e le piantine hanno almeno tre foglie, trasferite il cavolo verza all'aperto.

47

In giardino o nell'orto i cavoli verza li dovete piantare più in profondità. Distanziateli tra i 15 ed i 30 centimetri. Seguite delle righe distanti tra loro dai 30 ai 60 centimetri. Uno spazio largo produce teste più grandi. Seminatene un po' ogni due settimane, in modo da godere di un raccolto più lungo. Piantate l'ultimo gruppo di cavoli verza in piena estate, magari direttamente in giardino. Questa volta, però, distanziate le piantine un po' di più. Se potete, scegliete un terreno vicino ad altre colture alte, come il mais. In questo modo, potranno stare all'ombra per buona parte del pomeriggio. Il tipo di suolo non è fondamentale, ma sarebbe meglio piantare i primi cavoli in un terreno sabbioso. Quelli più tardivi necessitano di uno pesante, che riesca a trattenere l'umidità.

Continua la lettura
57

Concimate i germogli del cavolo verza tre settimane dopo la semina. Strappate le erbacce per evitare che radici poco profonde li danneggino. Utilizzate una pacciamatura per mantenere il suolo costantemente umido. Un'irrigazione poco uniforme, può causare improvvisi scatti di crescita. Questo provoca delle spaccature nel cavolo. Se vedete che una testa inizia a rompersi, torcete la pianta di un mezzo giro. Tirate il cavolo verza fino a dislocare leggermente le radici per rallentarne la crescita. Potete anche utilizzate delle cesoie per tagliare le radici in uno o più punti, sei centimetri sotto lo stelo. Evitate di bagnare le piante durante la stagione fredda o in periodi di umidità elevata. Le foglie costantemente bagnate, rendono l'ortaggio più vulnerabile alle malattie. Appena il cavolo matura, smettete di innaffiarlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate una pacciamatura per mantenere il suolo costantemente umido
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il cavolo: tecniche e consigli

Il cavolo è uno degli ortaggi più consumati, soprattutto nel periodo subito successivo all'estate, e diventa un perfetto accompagnamento per le tipiche ricette mediterranee. Il cavolo appartiene a una famiglia molto estesa, ovvero la famiglia delle...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo nero

Come vedremo nel corso di questo breve tutorial dedicato al verde, la coltivazione di alcuni ortaggi gustosi e salutari, come ad esempio il cavolo nero, è semplice e veloce (oltre a non richiedere particolari accortezze). Nonostante possa sembrare difficile...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles sono i germogli ascellari dalla forma globulare di una varietà di Brassicacea che appartengono alla famiglia dei cavoli, ovvero alla parte edule della pianta: essi crescono alla base delle foglie principali e sono composte da...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo cappuccio

La coltivazione di verdure ed ortaggi richiede un minimo di esperienza, ed un piccolo apprezzamento di terreno o qualche vaso rettangolare molto capiente, che consenta di realizzare un piccolo orto anche quando non si possiede un giardino. Alcune coltivazioni...
Giardinaggio

Come coltivare le verze

Chi possiede un piccolo orto e ha la possibilità di coltivare verdure autonomamente avrà provato sicuramente l'enorme soddisfazione di raccogliere ortaggi coltivati in modo naturale senza l'aggiunta di prodotti chimici. Nei passi a seguire vi saranno...
Giardinaggio

Come curare le ferite con impacchi di cavolo

Fra tutte le verdure conosciute, il cavolo è sicuramente quella meno amata. Forse la motivazione deve essere ricercata nel fatto che durante la cottura, il cavolo rilascia nell'aria un odore tutt'altro che gradevole e molto persistente. Se dal punto...
Giardinaggio

Come coltivare i broccoli

Con il nome di "broccoli", si identifica una particolare varietà di cavolfiore riconducibile alla grande famiglia delle Brassicaceae. Dotate di infiorescenze commestibili e di foglie edule, le piante di questa specie sono state spesso le silenziose protagoniste...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare all'ombra

Gli ortaggi, come la parola stessa suggerisce, sono dei tipici prodotti della natura che è possibile ricavare dalla coltivazione degli orti. Una delle caratteristiche essenziali di questi prodotti è che devono crescere su un terreno adatto e fertile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.