Come Coltivare Il Citrus Aurantium

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Citrus aurantium e Citrus sinensis, appartenenti alla famiglia delle Rutaceae, sono le 2 tipologie di agrumi più conosciute. Il primo è comunemente noto come arancio amaro, mentre il secondo come arancio dolce. Sono entrambe delle meravigliose piante da frutto ed ornamentali, ma il Citrus aurantium è sicuramente meno diffuso nel nostro paese. Se avete deciso di piantarlo nel vostro giardino ma, non avendo molte conoscenze in merito, avete il timore di non saperlo coltivare, proseguite nella lettura: informazioni utili vi aspettano.

25

Apprezzato principalmente per i suoi oli essenziali, il Citrus aurantium viene spesso impiegato nell’ aromaterapia e nell’ industria dei profumi. Il frutto è anche utilizzato in cucina (per marmellate, conserve, salse e la scorza per dare aroma ai dolci), ha proprietà antivirali e l’olio ottenuto dai suoi semi contiene acido linoleico e flavonoidi. È un albero sempreverde, di dimensioni medie (altezza 8-10 metri, diametro della chioma 4-6 metri), a crescita lenta, che si mantiene a lungo di dimensioni adatte al terrazzo, ma i frutti compaiono dopo 7-8 anni.

35

Come tutti gli agrumi ama i climi caldi, dove l’estate è asciutta e prolungata e l’inverno è mite. Infatti non tollera temperature inferiori ai 4°C: nelle zone piuttosto fredde in inverno si porta la pianta al chiuso, ad almeno 8°C. Collocatelo inoltre in una zona molto luminosa, dove possa godere di parecchie ore di luce solare diretta. Metodo di propagazione: occorre partire dai semi, ma in commercio esistono anche piantine innestate, che raggiungono la fase fruttifera piú velocemente. La semina deve avvenire in primavera, fine-marzo/aprile, in una serra. La germinazione solitamente avviene entro 2 - 3 settimane a 13°C.

Continua la lettura
45

Il seme è generalmente poliembrionico, 2 o più piantine si sviluppano da ciascuno e sono geneticamente identiche al genitore. Una volta raggiunta la dimensione adeguata ad essere prelevate, trapiantate le piantine in vasi separati e coltivatele nella serra per almeno 3 stagioni, prima di portarle all’ esterno. Per quanto riguarda il terriccio, quelli adatti sono medi (limosi) e pesanti (argillosi), con una quantità generosa di concime minerale ternario ed aggiunta di sabbia. Le innaffiature devono essere abbondanti e regolari in estate; in inverno si innaffia più di rado, giusto per mantenere il terreno umido. Se coltivato in vaso il terreno deve essere ben drenato e ricco di materia organica.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una curiositá: i fiori del Citrus aurantium sono ermafroditi (dotati di organi maschili e femminili) e vengono impollinati dagli insetti.
  • Per coltivarlo in vaso preparate un substrato consistente di uguali quantitá di argilla e pacciame, con l’aggiunta di un pó di carbone: vi garantirá i migliori risultati. Da evitare invece il letame, che mal sopporta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

I migliori frutti da coltivare in casa

Non tutte le persone hanno la fortuna di avere una casa con giardino o orto privato. Molte di queste, specialmente chi vive in città, abita in dei condomini, con pochi metri quadrati di spazio. Ma non preoccupatevi, in questa guida vedremo i migliori...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di clementine

Le clementine derivano da un incrocio tra il mandarino e l’arancio amaro. La loro pianta appartiene al genere Citrus, della famiglia delle Rutacee. Si tratta di una pianta da frutto sempreverde e molto robusta. La clementina, che possiede una buccia...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.