Come Coltivare Il Gelsomino Di San Giuseppe

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il Jasminum nudiflorum, anche detto Gelsomino di San Giuseppe, fu introdotto in Europa soltanto nel 1844 e deve il suo nome al fatto che fiorisce in primavera e, in particolare, attorno al 19 marzo o giorno di San Giuseppe. È un rampicante vigoroso che durante gli inverni miti, raggiunge nel giro di poche settimane il secondo piano di una casa. Nella guida seguente si spiega come coltivare questo arbusto di origine asiatica, dai fiori di colore giallo: è una pianta molto rustica, tanto che può resistere all'esterno durante tutto l'anno, con rami verdi, angolosi, lunghi fino a 2 m, e foglie di colore verde chiaro.

28

Occorrente

  • pianta di gelsomino di San Giuseppe
  • vaso grande
  • terriccio arricchito di humus
  • graticcio
  • ormoni radicanti
38

La riproduzione

La riproduzione avviene per talea: esse si prelevano a ottobre, tagliando le estremità dei rami giovani a 10-15 cm di lunghezza, si eliminano le foglie alla base della talea e la si pianta in un composto di terra miscelata a sabbia; inoltre, si consiglia l'uso di ormoni radicanti e di mantenere la temperatura costante intorno ai 20 °C, il terriccio dovrà essere sempre umido. Quando le talee avranno radicato, saranno pronte per essere interrate in un vaso.

48

Il terreno o il terriccio

Il terreno o il terriccio da vaso, devono essere ricchi di humus e non troppo asciutti. In merito ai contenitori, la scelta migliore è utilizzare grandi vasi posizionati su supporti piuttosto alti, in modo che i rami possano ricadere a cascata oppure posizionare la pianta vicino a un muro con un graticcio, a cui si fisseranno i rami mano a mano che crescono. Per quanto riguarda parassiti e malattie, gli afidi che infestano i giovani germogli e le cocciniglie che formano placche cerose bianche su rami e foglie sono i nemici più frequenti del gelsomino di San Giuseppe.

Continua la lettura
58

L'esposizione

Relativamente all'esposizione, la pianta deve trovarsi in posizione soleggiata o a mezz'ombra: questo gelsomino tollera bene anche l'ombra, ma in questo caso la fioritura sarà ridotta. Poiché fiorisce all'inizio della primavera, la pianta deve essere protetta dai venti freddi, che potrebbero danneggiarne gemme e fiori; a parte questo piccolo accorgimento, il gelsomino di San Giuseppe sopporta bene il gelo invernale.

68

L'innaffiatura

Per quanto riguarda l'innaffiatura, dopo la messa a dimora, il gelsomino di San Giuseppe necessita di abbondante acqua; successivamente, da marzo a settembre, sottoporlo a innaffiature regolari badando che il terriccio del vaso rimanga sempre umido, ma evitando i ristagni. Prima dell'inizio dell'inverno, innaffiare copiosamente, sarà poi sufficiente l'acqua derivante dalle precipitazioni piovose. In autunno, si consiglia sempre di rinnovare lo strato superficiale del terriccio.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni 3-4 anni rinnovate la pianta tagliando tutti i rami alla base.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino azzurro

Chiunque sia un vero appassionato del giardinaggio, avrà come una dei suoi obiettivi personali, senza alcun ombra di dubbio, quello di coltivarsi il gelsomino azzurro. Questa pianta dal colore azzurro ovviamente, riesce a regalare un tocco di delicatezza...
Giardinaggio

5 decorazioni con il gelsomino

Il gelsomino, è una profumatissima pianta che fa parte della famiglia delle Oleaceae. Si contano circa 200 specie diverse di Jasminum, con caratteristiche diverse. Il gelsomino può essere rampicante o arbustivo, ma questo è determinato anche dalle...
Giardinaggio

Come curare il gelsomino rampicante

Il giardinaggio, è sicuramente per chi piace un qualcosa di molto bello e di appassionante. Tuttavia ci sono delle piante ornamentali che sono molto belle e che necessitano di scrupolose cure ed attenzioni affinché possano crescere sane e soprattutto...
Giardinaggio

Come far crescere il gelsomino rampicante

Avete un piccolo muro o un'inferriata che volete rendere più piacevole con piante e fiori? Allora potreste pensare di far crescere il gelsomino rampicante: questa pianta, dai fiori bianchi e profumati, è perfetta per i climi miti e caldi. Non richiede...
Giardinaggio

Come e quando potare il gelsomino

I fiori sono sempre molto belli da vedere e, quasi tutti, molto profumati. In particolar modo il gelsomino ha un colore meraviglioso e un profumo molto delicato, dolce e poco invadente. Per questo avere un giardino pieno di gelsomini è una goduria per...
Giardinaggio

Guida alle fioriture invernali

Questa che state per leggere vuole essere una vera e propria guida su come avere un balcone ed anche un giardino del tutto fiorito. Nella stagione invernale sono infatti, poche le piante che fioriscono, ma quando l'estate è quasi finita, già si pensa...
Giardinaggio

5 consigli per regalare dei fiori a san Valentino

San Valentino sta per arrivare, pertanto è ora di dare spazio alla creatività e all'innovazione. Infatti, dovrete decidere il regalo da fare alla vostra anima gemella. Oppure alla ragazza o al ragazzo dei vostri sogni. Volete dichiararvi? Approfittate...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare in pieno sole

Amiamo i fiori e abbiamo un giardino o un terrazzo esposto al sole per la maggior parte del giorno? Nessun problema, ecco un elenco di 10 fiori da coltivare in pieno sole. Seguendo le indicazioni per una cura corretta, otterremo una fioritura che ci allieterà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.