Come coltivare il giglio sul balcone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il giglio è il fiore che evoca purezza e candore; esso ha una profumazione intensa ed inconfondibile. Esistono diverse varietà, ma la più nota è sicuramente quella bianca. Se però si preferiscono i colori vivaci si può scegliere anche nelle tonalità giallo, arancio, rosa e rosso. All'apparenza sembra un fiore abbastanza complesso e difficile da coltivare, in realtà è una pianta che si può tenere anche sul balcone di casa. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come coltivare il giglio sul balcone.

26

Occorrente

  • Pollice verde
36

Notizie generali

Il giglio può essere piantato sia in primavera che in autunno. È fondamentale però l'esposizione; la zona deve essere abbastanza soleggiata. È consigliabile coltivarlo sul proprio balcone solo se quest'ultimo ha questo requisito. Inoltre, per una corretta fioritura è importante la natura del terreno; esso deve essere ricco di sostanze organiche. Infatti, più il terreno è ricco e fertile minore è il lavoro che si deve eseguire per ottenere dei gigli da competizione. Per far crescere il giglio sano e forte bisogna irrigarlo con un bicchiere di acqua a settimana, preferibilmente la sera. In questo modo l'acqua evapora più lentamente; se nei giorni che precedono l'innaffiatura ci sono state copiose piogge è preferibile astenersi dall'operazione.

46

Come piantare un bulbo

Il giglio è in realtà una pianta delicata per cui è opportuno evitare un eccesso d'acqua, altrimenti si corre il rischio di farlo marcire. Il giglio deve avere il giusto spazio a disposizione per crescere; ogni bulbo deve essere piantato ad una distanza minima dall'altro di 12/14 centimetri e deve essere coperto da non oltre 2 centimetri di terra. Quando il fiore ha ultimato il suo ciclo vitale e muore non bisogna gettare via il bulbo. Bisogna estrarlo delicatamente dal terreno e metterlo in un luogo asciutto e buio. Così facendo si riesce ad ottenere un bulbo nuovo e rigenerato da piantare per la stagione successiva e non bisogna ricorrere a nuove spese.

Continua la lettura
56

Coltivazione in vaso

La sua coltivazione può avvenire tranquillamente in un vaso grande oppure piccolo. Mentre è fondamentale verificare che il drenaggio avvenga correttamente con il vaso che è stato scelto, cioè deve essere funzionale e non deve far ristagnare l'acqua. Un'altra cosa da prendere in considerazione è che sul balcone non si creano forti correnti d'aria. Infatti, specialmente quando c'è molto vento, se la pianta è fiorita, si corre il rischio che si possono rovinare i fiori.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mettere la pianta dove batte il sole

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Coltivare Il Giglio Croceum

Giglio croceum, Lilium bulbiferum e giglio di San Giovanni sono tre nomi che identificano la stessa pianta: una bulbosa appartenente alla famiglia delle Liliaceae in grado di prosperare lungo i terreni dell'area subalpina. Diffusa in tutto l'areale mediterraneo,...
Giardinaggio

Come coltivare un orto rampicante sul balcone

In tempi di crisi cercare un po' di autonomia risulta, ogni giorno, sempre più uno stile di vita. La natura può fare per noi la differenza. Di fatti, sono i fattori scatenanti la crisi stessa a spingere sempre più persone a coltivare un orto rampicante...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

Come coltivare il sedano in balcone

Gli appassionati della cucina amano avere a portata di mano degli ingredienti freschi. Specialmente per quanto riguarda gli aromi, le verdure e gli ortaggi. Spesso non si ha a disposizione un giardino, seppur piccolo. Eppure qualcuna di queste piante...
Giardinaggio

Come coltivare i mirtilli sul balcone

Con l'arrivo delle belle giornate, non c'è niente di meglio da fare che ridare un tocco di fresca primavera alla nostra casa. Via dunque ai primi cambi di panni e al rinnovo degli oggetti ornamentali in casa, così da avere un tocco in più di colore...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i germogli sul balcone

Avete mai avuto voglia di coltivare le vostre piantine preferite ma non possedete un giardino dove dar sfogo al vostro pollice verde? Siete stanchi di vedere i vostri balconi vuoti e spenti? Bene! Non abbiate paura, perché attraverso 5 semplici consigli,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.