Come coltivare il giglio sul balcone

Tramite: O2O 19/05/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il giglio è il fiore che evoca purezza e candore; esso ha una profumazione intensa ed inconfondibile. Esistono diverse varietà, ma la più nota è sicuramente quella bianca. Se però si preferiscono i colori vivaci si può scegliere anche nelle tonalità giallo, arancio, rosa e rosso. All'apparenza sembra un fiore abbastanza complesso e difficile da coltivare, in realtà è una pianta che si può tenere anche sul balcone di casa. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come coltivare il giglio sul balcone.

26

Occorrente

  • Pollice verde
36

Notizie generali

Il giglio può essere piantato sia in primavera che in autunno. È fondamentale però l'esposizione; la zona deve essere abbastanza soleggiata. È consigliabile coltivarlo sul proprio balcone solo se quest'ultimo ha questo requisito. Inoltre, per una corretta fioritura è importante la natura del terreno; esso deve essere ricco di sostanze organiche. Infatti, più il terreno è ricco e fertile minore è il lavoro che si deve eseguire per ottenere dei gigli da competizione. Per far crescere il giglio sano e forte bisogna irrigarlo con un bicchiere di acqua a settimana, preferibilmente la sera. In questo modo l'acqua evapora più lentamente; se nei giorni che precedono l'innaffiatura ci sono state copiose piogge è preferibile astenersi dall'operazione.

46

Come piantare un bulbo

Il giglio è in realtà una pianta delicata per cui è opportuno evitare un eccesso d'acqua, altrimenti si corre il rischio di farlo marcire. Il giglio deve avere il giusto spazio a disposizione per crescere; ogni bulbo deve essere piantato ad una distanza minima dall'altro di 12/14 centimetri e deve essere coperto da non oltre 2 centimetri di terra. Quando il fiore ha ultimato il suo ciclo vitale e muore non bisogna gettare via il bulbo. Bisogna estrarlo delicatamente dal terreno e metterlo in un luogo asciutto e buio. Così facendo si riesce ad ottenere un bulbo nuovo e rigenerato da piantare per la stagione successiva e non bisogna ricorrere a nuove spese.

Continua la lettura
56

Coltivazione in vaso

La sua coltivazione può avvenire tranquillamente in un vaso grande oppure piccolo. Mentre è fondamentale verificare che il drenaggio avvenga correttamente con il vaso che è stato scelto, cioè deve essere funzionale e non deve far ristagnare l'acqua. Un'altra cosa da prendere in considerazione è che sul balcone non si creano forti correnti d'aria. Infatti, specialmente quando c'è molto vento, se la pianta è fiorita, si corre il rischio che si possono rovinare i fiori.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mettere la pianta dove batte il sole
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il giglio di mare

Il giglio di mare è una pianta erbacea originaria del Sudafrica, ma cresce bene anche in altre parti del mondo. In natura cresce lungo i ruscelli e nelle praterie paludose, che di solito si seccano durante i mesi invernali quando queste piante sono dormienti....
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare la begonia in balcone

La begonia è una bellissima pianta ornamentale da giardino. Produce infatti delle foglie e dei fiori davvero splendidi. I colori dei fiori di begonia sono diversi, secondo le varietà. Ma tutti bellissimi ed attraenti. In particolare si può scegliere...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare le peonie in balcone

Le Peonie, arbustive o erbacee, appartenenti alla famiglia delle si caratterizzano per il loro valore ornamentale. La varietà di peonia erbacea mantiene sempre al stessa altezza dato che si sviluppa in orizzontale mentre le peonie arbustive come gli...
Giardinaggio

Come coltivare pomodori in giardino o sul balcone di casa

Nel settore dell'agricoltura pesticidi ed ed ormoni artificiali sono molto diffusi. Se volete essere tranquilli di ciò che mangiate, potete unire alla spesa biologica una vostra produzione casalinga. Coltivare pomodori per esempio è semplicissimo, non...
Giardinaggio

Come coltivare le piante di pomodoro sul balcone

Se volete provare a coltivare qualche ortaggio, le piante di pomodoro potrebbero fare al caso vostro. Si tratta infatti di piante adatte a quanti sono alle prime armi, in fatto di coltivazione, dato che sono molto semplici da gestire. Tuttavia non tutti...
Giardinaggio

5 varietà di peperoncino da coltivare sul balcone

Se siete amanti del peperoncino e vi piace aggiungerlo alle vostre pietanze per dargli un gusto più forte, allora sappiate che potreste anche coltivare le varietà di peperoncino da voi preferite nel vostro balcone di casa. La coltivazione è piuttosto...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare su un balcone all'ombra

Di questi tempi si sa, l'aspetto è tutto, e quindi far risaltare la vostra casa tra le altre è necessario ornarla di begli oggetti e colorati. In questa cerchia si individuano i fiori, molto in voga per decorare balconi, giardini ed interni, dato che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.