Come coltivare il ginkgo biloba

Tramite: O2O 09/04/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Chi ha il pollice verde e la passione per le piante, avrà sicuramente parlare del Ginkgo Biloba, conosciuto come albero dei ventagli. Chiamato anche albero di maidenhair, gli alberi di ginkgo sono a vita lunga, resistenti alla siccità e ai parassiti. Si tratta di un tipologia di erba officinale che migliora la circolazione sanguigna, soprattutto a livello arterioso, venoso e cerebrale. Coltivato nei giardini dei templi in oriente, soprattutto per quanto riguarda la Cina ed il Giappone, questa pianta si può essere sia maschile che femminile: il primo porta gli amenti, l'altro invece dei frutti simili ai susini. Seminare il Ginkgo Biloba è tutt'altro che difficile, tuttavia si deve soltanto tener conto che non è possibile interrare i semi così come vengono trovati in natura, poiché hanno bisogno di specifiche cure pre-semina. Ecco dunque come coltivare correttamente il Ginkgo Biloba.

28

Occorrente

  • una cassetta della misura di 50x30 cm
  • humus
  • sabbia
  • terriccio da giardino
  • telo di tessuto
38

La semina

Anzitutto, la semina di questa pianta è decisamente particolare, ed il procedimento deve essere eseguito con precisione. I frutti vanno raccolti verso il mese di ottobre-novembre, e vanno puliti da tutta la polpa che posseggono. I semi vanno poi interrati dentro una cassetta di humus, un materiale inorganico in decomposizione che ha la particolarità di trattenere l'acqua e rimanere umido a lungo, proprio come una spugna. Fatto ciò, la cassetta va controllata e mantenuta umida in un luogo dove la temperatura si aggira tra i 15 ed i 21 gradi, questo per dieci settimane in cui l'embrione ha la possibilità di maturare. Il ginkgo biloba, una buona tolleranza al clima temperato e può resistere ad una condizione semi-continentale. Ha bisogno di sole pieno o di un'ombra molto leggera. È anche resistente ai venti.

48

La crescita

Successivamente, bisogna attendere un po' di tempo per rimuovere la dormienza prima della semina, ossia verso gennaio-febbraio, ad una temperatura che non sia superiore ai 4 gradi. In seguito, riporre la cassetta in giardino o sul bancone, a contatto con della terra e tenendo il tutto coperto con un telo o delle foglie. Nel periodo che va da maggio a giugno, si deve procedere con l'interrare i frutti in un composto di terra da giardino e sabbia, senza dimenticare di inserire alcuni sassi di scolo nel caso in cui si volesse coltivare un vaso. La pianta che crescerà andrà tenuta all'ombra, esposta alla luce diretta del sole esclusivamente durante le ore più fresche del giorno.

Continua la lettura
58

Le innaffiature

Per quanto riguarda le innaffiature, è bene far asciugare il terreno per un paio di giorni, dopodiché si deve intervenire bagnando lo strato in profondità, ogni due settimane. Se si avesse intenzione di coltivare il Ginkgo Biloba in un vaso, sarà necessario utilizzarne uno piccolo, in modo tale che sia più facile da spostare in un luogo riparato dal sole durante settimane più calde dell'estate. I primi due anni di vita della piantina vanno vissuti, preferibilmente, all'interno di una serra non riscaldata.

68

Il terreno

Non è richiesto un tipo specifico di terreno per la crescita, tuttavia, il terreno dovrebbe essere ben drenato, ma in un modo che non si asciughi rapidamente, notare anche che l'albero cresce lungo a fittone e richiede un terreno profondo.
È meglio piantarlo in un terreno ricco di sostanze nutritive. Supporta terreni leggermente calcarei ma predilige terreni neutri, limosi e leggermente argillosi. Aggiungi della sabbia se è necessario, per alleviare il terreno ricco di argilla pesante e il compost per modificare il substrato povero. Generalmente non è necessario concimare il terreno ma è indicato in primavera utilizzare un fertilizzante bilanciato a lenta cessione contenente azoto, fosforo e potassio (NPK), secondo le istruzioni riportate sull'etichetta. Un fertilizzante equilibrato 10-10-10 è adatto. Anche l'applicazione annuale di compost o letame è utile per la pacciamatura.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia di aggiungere della sabbia per alleviare un terreno ricco di argilla pesante e del compost per modificare il substrato povero.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come coltivare il tamarillo

Possedere un giardino pieno di piante, colorato e variegato è cosa piuttosto comune. Molte sono le varietà di piante e fiori che si possono trovare, ma negli ultimi periodi le piante esotiche sono le più amate. Il Tamarillo o Cyphomandra betacea, è...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...