Come coltivare il lampone in vaso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I lamponi sono una bella aggiunta di dolcezza nelle deliziose ricette estive come la torta, il gelato e i formaggi. Le piante di lampone (Rubus spp.) possono essere coltivate in diverse zone e sono disponibili in varietà sviluppate specificamente per la crescita nei piccoli spazi, e quindi prosperano bene anche nei contenitori. Mentre si è tentati normalmente di scegliere un tipo di lampone basato soltanto sul colore e sul gusto, è bene prendere in considerazione le crescenti esigenze abitudinarie le dimensioni del contenitori prima di scegliere il tipo da coltivare. Nella seguente guida vedremo come coltivare il lampone in vaso.

26

Per coltivare i lamponi in vaso, occorre cercare le varietà senza spine che non richiede potatura. A tale scopo, le varietà nane e compatte di lamponi ne fanno le piante ideali. Tuttavia, tutti i tipi di lamponi sono auto-fertili, per cui non necessitano dell'impollinazione incrociata.

36

Innanzitutto bisogna scegliere il giusto contenitore. Utilizzare un vaso di grandezza medio-grande (20-30 litri); le botti di vino piccole, i contenitori per alimenti da frigo e le fioriere sono tutti adatti per la coltivazione delle piante di lamponi. Assicurarsi che il contenitore abbia un drenaggio sufficiente, con dei fori sul fondo larghi almeno 2 cm. Utilizzare un martello e un chiodo per aggiungere più fori di drenaggio, se necessario. Per rendere lo spostamento del vaso più facile quando è riempito con il terreno, posizionare su una superficie scorrevole prima del riempimento. Per evitare la diffusione di tossine nella pianta, non usare mai contenitori in legno trattato o quelli in cui sono stati usati prodotti chimici.

Continua la lettura
46

Non appena saranno terminate le gelate, piantare un lampone in ogni contenitore per evitare l'affollamento. Riempire ciascun contenitore con 7-8 cm di terriccio di alta qualità o con una miscela di parti uguali di compost, terriccio e sabbia. I lamponi prediligono un terreno con un livello di pH che va da 5.6 a 6.2, ovvero leggermente acido. Testare la miscela di terreno dopo la semina con un kit di analisi del terreno e aggiungere 2-3 cm di torba per aumentare l'acidità se il pH del terreno è superiore a 6.2. Se è presente il compost nella miscela di terreno, non è necessario concimare i lamponi.

56

Fertilizzare i lamponi ogni tre settimane con una miscela composta da un cucchiaio di emulsione di pesce e un litro d'acqua per ogni 30 cm cubi di terreno. I lamponi saranno pronti per il raccolto da inizio estate a metà autunno, a seconda della varietà.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Tutti i segreti per coltivare gli asparagi in vaso

Gli asparagi sono un tipo di verdura che si può coltivare anche in vaso. Pertanto per ottenere un'ottima crescita bisogna coinvolgere una zona adeguata del terrazzo o del balcone. In questo modo la migliore collocazione favorirà la crescita. La prima...
Giardinaggio

Come coltivare la dracena in vaso

Con l'arrivo della primavera anche chi non ama il giardinaggio incomincia ad aver voglia di un po' di verde casalingo. Ci sono miriadi di piante in vaso da coltivare all'interno della nostra casa. Piante verdi o fiori, l'importante è che siano resistenti...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la stevia in vaso

Coltivare in vaso potrebbe rappresentare una limitazione, questo perché un contenitore non potrà mai essere come il terreno, anche se il vaso potrebbe avere una composizione di terra e minerali assolutamente ottimale, cosa più difficile da realizzare...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come coltivare l'alloro in vaso

Le piante aromatiche sono un ottimo strumento per realizzare dei condimenti sani e gustosi per moltissime ricette. Un'altro vantaggio delle piante aromatiche è sicuramente la loro resistenza, che le rende perfette per essere coltivate anche in un piccolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.