Come coltivare il lino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se siete alla ricerca di una pianta facile da coltivare, in grado di regalarci delle fioriture davvero spettacolari ed, inoltre, avere numerosi utilizzi sia in cucina che in erboristeria, allora state cercando quasi certamente la pianta di lino. Conosciuta fin dall'antichità per le sue grandi doti tessili e curative, la pianta di lino, oggi viene anche adoperata maggiormente come pianta ornamentale in aiuole o giardini. In questa guida quindi, vi spiegherò, passo dopo passo, come coltivare il lino.

27

Occorrente

  • vasi
  • piena terra
  • concime stallattico
37

Caratteristiche del lino

Prima di entrare nello specifico, dovete apprendere alcune nozioni basi su questa meravigliosa pianta. Dovete sapere infatti, che il lino è una pianta erbacea annuale, con foglie e steli di un verde intenso e brillante. I suoi fiori, di un azzurro acceso, fanno la loro comparsa da marzo a settembre. Il loro fusto inoltre, può raggiungere l'altezza di circa un metro. La pianta di lino può sopravvivere anche alle temperature più fredde, indi per cui la sua coltivazione non è molto impegnativa.

47

Coltivazione del lino

Per quanto riguarda il terriccio di coltivazione infatti, la pianta di lino non ha particolari richieste in merito, solamente in fase di messa a dimora, dovrete scegliere un terreno abbastanza drenato e ben concimato. In genere, il concime più idoneo potrebbe essere lo stallatico, in grado di fornire alla vostra pianta tutto il nutrimento necessario. Come precedentemente accennato, la pianta non richiede particolari attenzioni, sia nella coltivazione in piena terra che all'interno di vasi. I semi devono essere messi a dimora nel periodo primaverile, e posizionati a circa 10 centimetri di distanza gli uni dagli altri, interrandoli a circa un centimetro di profondità. Mi raccomando però, il seme del lino è molto piccolo, quindi il letto di semina deve essere ben preparato. Così facendo, darete alla pianta la possibilità di allargarsi e crescere senza risentire di uno spazio ristretto.

Continua la lettura
57

Conservazione del lino

Per la giusta conservazione della pianta, quest'ultima dovrà essere collocata in un luogo ben illuminato. Essa infatti, non disdegna il sole diretto, ma teme i raggi solari nelle ore più calde. Si tratta di una pianta in grado di resistere anche a temperature abbastanza basse, se però l'inverno dovesse presentarsi particolarmente rigido e freddo, sarebbe opportuno offrire un'opportuna copertura. Proveniente dall'area mediterranea, coltivata in tutta Europa per le sue caratteristiche tessili ed erboristici, oggi potete trovare questa pianta che cresce ancora spontanea nei luoghi dove un tempo veniva coltivata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si tratta di una pianta davvero semplice da coltivare, ma nello stesso tempo in grado di regalarci davvero delle grandi soddisfazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.