Come coltivare il nocciolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Forse non tutti sanno che l'Italia è uno dei maggiori produttori di nocciole al mondo. Questa graziosa pianticella è piuttosto facile da coltivare e non richiede nel corso della sua crescita di una particolare manutenzione. Ecco perché può essere tranquillamente coltivata anche all'interno di spazi verdi non particolarmente ampi. Il nocciolo si contraddistingue per avere dei rami torti e delle foglie di un bellissimo color verde brillante. In questa guida vogliamo illustrarvi come coltivare il nocciolo in modo corretto ed armonico.

25

Occorrente

  • alberello di nocciolo
  • terriccio per acidofile
  • concime organico
35

Disponete la pianta al sole

Innanzitutto va detto che questa pianta ha bisogno di essere collocata al sole. Inoltre bisogna metterla in una posizione riparata dal gelido vento invernale. Il nocciolo ama un terreno acido ricco di sostanze organiche e ben drenato. Se si hanno dei dubbi riguardo al PH del proprio giardino, è opportuno ammendarlo con un sacco da 10 litri di substrato per azalee: questo è infatti adatto alla messa a dimora di ogni pianta. Il nocciolo non necessita di particolari attenzioni, ma per incrementare la sua produzione bisogna annaffiare con regolarità le giovani piante. È consigliabile concimare il nocciolo ogni anno con stallatico maturo oppure con un concime azotato a propria discrezione.

45

Tagliate i rami cespugliosi

Le potature vanno effettuate tutti gli anni dopo la caduta dei frutti che generalmente avviene in agosto oppure in settembre. Per favorire una corretta ed omogenea maturazione delle nocciole è opportuno tagliare qualche ramo centrale nei noccioli a portamento cespuglioso. Questo consente il passaggio dei raggi solari ed allo stesso tempo dà un'adeguata areazione della pianta. Il nocciolo è ritenuto una coltura ecologica ed economica in quanto non ha bisogno nè di trattamenti ad alto impatto ambientale né di prodotti dispendiosi. Tutto questo rende questo albero da frutto ideale per i giardinieri più inesperti e per le persone che non hanno molto tempo da dedicare alla manutenzione del giardino.

Continua la lettura
55

Controllate la presenza di parassiti

Una delle accortezze più rilevanti da prendere è quella di controllare periodicamente la presenza infestante di parassiti, come ad esempio gli acari o le cimici. Qualora si trovassero sulla pianta questi parassiti, occorrerà intervenire immediatamente con l'applicazione di un prodotto anticrittogamico. Vi ricordiamo che se si desidera avere un'abbondante raccolta sarà necessario assicurare ai frutti una maturazione duratura e naturale, mediante corretta essiccazione al sole. Va anche ricordato che, nei casi in cui la stagione non sia particolarmente umida, si dovrà aspettare la caduta delle nocciole, per poi procedere alla raccolta a terra di queste, senza intervenire direttamente sull'albero. Qualora seguirete tutte queste piccole ma importanti accortezze, vedrete sviluppare il vostro nocciolo in poco tempo e con grande soddisfazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come innestare il nocciolo

L’innesto è una delle pratiche maggiormente utilizzate per le piante da frutto. La tecnica serve infatti ad ottenere nuove piante da un solo esemplare, e nel contempo riesce a dare una resa maggiore allo stesso impianto principale, arricchendolo anche...
Giardinaggio

Come coltivare i nuovi noccioli

L'albero di nocciolo è un arbusto sempreverde presente in diverse zone del mondo, può crescere fino ad un'altezza di 12 metri e può essere facilmente coltivato. La fioritura avviene tra novembre e gennaio nel terzo anno dopo la piantagione e la semina,...
Giardinaggio

Come coltivare un alberello di avocado

L'avocado è un gustoso frutto che si presta in cucina per la preparazione di svariate ricette. Una volta consumata la sua deliziosa polpa, sarà utile conservare il seme per poi piantarlo ed iniziare a far crescere una pianta rigogliosa e verde. All'interno...
Giardinaggio

I migliori frutti da coltivare in casa

Non tutte le persone hanno la fortuna di avere una casa con giardino o orto privato. Molte di queste, specialmente chi vive in città, abita in dei condomini, con pochi metri quadrati di spazio. Ma non preoccupatevi, in questa guida vedremo i migliori...
Giardinaggio

Come coltivare i tartufi

Esiste un hobby più produttivo e piacevole di quello del giardinaggio? Avere il pollice verde è una vera e propria arte e lo è ancor di più se essa, oltre ad avere solo una valenza estetica, si trasforma anche nella produzione di verdure, ortaggi...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.