Come coltivare il paphiopedilum

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Una pianta che regala un un tocco di classe e colore agli appartamenti è sicuramente la Paphiopedilum. Essa è facile da coltivare anche per quelle persone che non hanno il pollice verde. La Paphiopedilum, appartiene alla famiglia delle orchidee; le piante provengono dall’Asia tropicale ed in particolare da: Cina, Malesia, Sumatra e zone limitrofe. Il suo nome deriva da “Paphos” città natale della dea Afrodite e “Pedilon”; il significato della parola è sandalo. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile coltivare il Paphiopedilum.

26

Occorrente

  • vaso, sottovaso, argilla, ghiaia, torba, pomice, bark
36

Coltivazione

La maggior parte delle specie richiede una buona ventilazione ed una temperatura non inferiore ai 18° C d’inverno e sopra i 28° C d’estate. La luce è un’esigenza che non si deve mai trascurare; la pianta ama generalmente la luce debole, moderata e con zone ombreggiate. Bisogna prestare attenzione ad effettuare annaffiature costanti durante tutto l’anno, Infatti, il terriccio deve essere sempre umido, ma senza eccedere per non correre il rischio di far marcire la pianta. Maggiore è la temperatura più acqua richiede la pianta. È opportuno un’innaffiatura ogni due giorni in estate ed una volta a settimana nelle restanti stagioni.

46

Cura

È indispensabile per la salute della Paphiopedilum mantenere una costante umidità. È consigliabile aggiungere al vaso un sottovaso dove è possibile sistemare argilla oppure ghiaia bagnate. Mentre il vaso deve essere riempito di un substrato che dà la possibilità alle radici di respirare. Inoltre, bisogna mantenere costante l’umidità ed il composto; quest'ultimo deve contenere: miscuglio di bark, torba, pomice e sabbia grossolana. Come si è potuto notare se vengono rispettate alcune norme essenziali si riesce a curare nel miglior modo possibile l'orchidea.

Continua la lettura
56

Caratteristiche

La pianta si adatta a qualsiasi situazione climatica, basta rispettare le sue esigenze. L’arbusto presenta un rizoma corto da cui partono le foglie e il fiore. Le foglie coriacee e persistenti sono di un verde brillante e screziato. Lo stelo parte dal rizoma e produce un solo fiore abbastanza grande e colorato. Esso è caratterizzato da un labbro (petalo inferiore) a forma di sandalo, in netto contrasto con gli altri petali. I fiori, in base alla varietà, sono di colore bianco, giallo, verde, marrone, rosa e porpora, spesso macchiettati, raggiati o tigrati. Essi durano anche due mesi sia sulla pianta che quando sono recisi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare un'orchidea

Se siamo degli amanti delle piante e dei fiori, e vorremmo provare a creare sul nostro balcone o nel nostro giardino un bellissimo spazio di verde tutto colorato con molti fiori, ma non siamo esperti con il mondo del giardinaggio, il modo migliore per...
Giardinaggio

10 tipi di orchidee da coltivare in casa

Non conosco persone che non restano stupefatte ogni volta dalla bellezza eterea delle orchidee, dai loro colori e la forma plastica, tanto che spesso tutti toccano questi fiori, pensando siano finti in quanto quasi perfetti. Fiori estremamente delicati,...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.