Come coltivare il peperoncino biologico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il peperoncino è una pianta molto utile sia in cucina che nella vita di tutti i giorni. Ai nostri giorni sono acclarate da moltissimi studi scientifici le sue proprietà antiossidanti, che fanno di questa pianta un'alleata preziosa contro l'invecchiamento. In questa guida vediamo insieme come coltivare il peperoncino biologico, senza usare alcun tipo di agente chimico per farlo crescere sano e rigoglioso. Il peperoncino è una pianta perenne, potrà vivere fino a 7 anni dalla germinazione del seme, potrete quindi godere a lungo dei suoi frutti così preziosi.

27

Occorrente

  • semi di peperoncino
37

Terreno

Per prima cosa vediamo come preparare il terreno. Occorre, innanzitutto, eseguire una profonda aratura, in modo da rovesciare il terreno. Questo tipo di operazione consente di arieggiare il terreno, per ottenere il giusto equilibrio tra micro e macro pori. Così facendo si ottiene un migliore ricircolo di acqua ed aria, e si contrasta l'insorgenza di ristagni idrici, con conseguente marciume radicale. La pratica dell'aratura è consigliata, anche, per eliminare le inutili erbacce infestanti, che a lungo andare possono entrare in competizione con le piante di peperoncino. Per fare in modo che il terreno sia considerato biologico, non può essere usata alcuna sostanza chimica per equilibrare la fertilità del terreno. È, invece, buona regola avvalersi di sostanze organiche come il letame, che apporta azoto al terreno. Successivamente, deve essere preparato il letto di semina, con una lieve fresatura che consente di sminuzzare il terreno, permettendo al seme di posarsi regolarmente. Una volta effettuata la semina, il seme deve essere ricoperto con una spolverata di terreno, per proteggerlo dalle avversità atmosferiche e dall'incursione di animali che potrebbero cibarsene. Per i primi 15 giorni, è necessario innaffiare il terreno con una buona frequenza, in modo da mantenerlo umido per facilitare la germinazione.

47

Parassiti

Durante il ciclo biologico è necessario prestare la massima attenzione alle varie avversità abiotiche e biotiche. Le prime sono rappresentate da tutti i fattori ambientali, come la carenza o l'eccesso della temperatura, il vento, le precipitazioni e la qualità delle acque di irrigazione. Invece, le seconde comprendono le avversità non parassitarie, come le fastidiose erbe infestanti, oppure le avversità parassitarie di origine animale, tra cui si annoverano insetti, nematodi ed afidi. Tra le avversità biotiche, sono comprese quelle di origine vegetale, come funghi e batteri. La prevenzione degli afidi consiste nell'irrorare le piante con una soluzione a base di acqua, aglio e polvere di peperoncino piccante. In questa maniera, gli afidi saranno mantenuti lontano dalle piantine. Dal momento che sono molto dannosi per le foglie del peperoncino, portano al deperimento della pianta ed in alcuni casi anche verso la morte.

Continua la lettura
57

Temperature

Il peperoncino, durante i mesi più caldi, ossia nel periodo compreso tra giugno e settembre, necessita di una temperatura media di circa 28-30 gradi di giorno e 20 gradi la notte. Occorre precisare che gli elevati sbalzi termici possono compromettere la produzione. Durante l'inverno le piante devono essere messe al riparo dall'eccessivo freddo, in modo che con l'avvento della primavera, si possa avere una buona ripresa vegetativa e ottenere una fioritura abbondante.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • innaffiare la pianta con la giusta frequenza senza bagnare il fogliame
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare peperoncino in casa

Al giorno d'oggi, non tutti sono a conoscenza del fatto che il peperoncino possiede molteplici proprietà benefiche: è un antiossidante (proprio per questo motivo si dice che sia anche antitumorale), e può essere utilizzato per combattere il raffreddore...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino più piccante al mondo Bhut Jolokia

Il Bhut Jolokia è originario dell'India ed è attualmente considerato il peperoncino più piccante al mondo. Si tratta di una pianta con una stagione di crescita prolungata; infatti essa arriva fino a 120 giorni anche se è difficile da coltivare....
Giardinaggio

10 tipi di peperoncino da coltivare in vaso

Il peperoncino è una pianta conosciutissima in tutto il mondo, utilizzato a scopo alimentare o per le sue proprietà benefiche e curative. È possibile coltivarlo anche in casa, in un orticello o in un vaso e in questa guida vedremo proprio quali tipi...
Giardinaggio

Come coltivare un capsicum (peperoncino ornamentale)

Il capsicum (peperoncino ornamentale) è una pianta, sia dolce che salata, coltivata per i suoi frutti fin dall'antichità. Ha bacche commestibili di colori e grandezza diversi. Possono essere consumati sia conservati che freschi. Tale pianta ha un aspetto...
Giardinaggio

Come realizzare un orto biologico

La genuinità, se acquistata, ormai non esiste più. Quindi, non resta altro da fare che coltivare da se i prodotti primari, così da mangiare in modo sano e con gusto. In questa guida infatti, vi verranno date alcune dritte sul come realizzare un orto...
Giardinaggio

Come piantare il peperoncino in vaso

Non molti sono a conoscenza del fatto che, le piante aromatiche, possono essere coltivate anche in vaso, direttamente sui vostri balconi, poiché necessitano di poco spazio e di poche cure. Il peperoncino, per esempio, oltre ad avere il compito di impreziosire...
Giardinaggio

Come realizzare un frutteto biologico

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un po' di impegno e pazienza è possibile realizzare un efficiente frutteto biologico, senza investire cifre considerevoli. È sufficiente infatti seguire alcuni trucchi basilari per realizzare...
Giardinaggio

Orto biologico: gli insetticidi adatti

Mantenere l’orto biologico sano e produttivo non è cosa facile se non si adottano le misure necessarie. L’agricoltura biologica non prevede l’uso di insetticidi chimici ma soltanto l’utilizzo di insetticidi bio-naturali più adatti, composti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.